10 Modi per Sballarsi Senza Droghe

Pubblicato :
Categorie : Arte & CulturaBlogOpinione

10 Modi per Sballarsi Senza Droghe

Sballarsi è una forma d'arte. Ecco qui alcuni modi per aumentare il proprio repertorio, senza ricorrere a sostanze stupefacenti.

Quando si tratta di sballarsi, in molti credono che l'unico modo per farlo sia ricorrere alle droghe. Ovviamente è una via possibile, ma non l'unica. Esistono molti altri modi per manipolare il corpo, scatenando lo sballo proprio dal suo interno. Naturalmente, sballarsi in questa maniera richiede un po' di pratica, e l'effetto potrà essere più o meno profondo di quello indotto da una droga, ma di sicuro essere in grado di farlo può essere un'idea eccitante per molte persone. Quindi, ecco qui dieci modi per ottenere questi risultati senza ricorrere alle droghe.

1. RESPIRAZIONE OLOTROPICA

Sviluppata dal ricercatore e psichiatra pioniere dell'LSD, Dr Stanislav Grof, la Respirazione Olotropica è una tecnica di respirazione in grado di indurre visioni e profondi stati meditativi. Secondo alcuni, questa tecnica permette di vivere un'esperienza di risveglio spirituale, accompagnata da visioni del proprio passato, in grado di far affrontare precedenti traumi, di far avvertire sensazioni fisiche e di accompagnare verso un risveglio della coscienza. Sebbene sia difficile credere che un esercizio di respirazione possa indurre effetti tanto profondi, il MAPS, organizzazione dedicata all'indagine delle terapie assistite con sostanze psichedeliche, ha concluso uno studio affermando che la Respirazione Olotropica potrebbe essere una valida alternativa a questo tipo di terapie.

Leggi il nostro articolo completo sulla Respirazione Olotropica qui.

2. BATTITI BINAURALI

I Battiti Binaurali sono generati da tracce audio emesse da un computer in grado di sincronizzare le nostre onde cerebrali e indurre in uno stato di alterazione mentale. Tramite l'emissione di tonalità differenti da ciascuna cuffia dei vostri auricolari, si suppone che queste tracce siano in grado di creare l'illusione di un singolo "battimento acustico", alterando la percezione. Vengono spesso annoverati fra le droghe digitali, ma è un'affermazione un po' azzardata. Il dibattito su come si sprigioni tutta questa potenza è particolarmente vasto. Sortiscono sicuramente qualche effetto e vengono sovente impiegati durante esperimenti clinici per lo studio dei cicli del sonno, ma sicuramente non sono potenti come le droghe. Tuttavia, se sono in grado di farvi andare fuori, facendovi sentire più rilassati o dandovi una certa carica energetica, allora è grandioso. Non esistono pericoli, sono totalmente legali e reperibili online, quindi non ci sono rischi a provarli. Quanto siano capaci di "sballarvi", però, dipende assolutamente da voi stessi.

Scoprite cosa pensiamo dei battiti binaurali.

3. VASCA DI DEPRIVAZIONE SENSORIALE

La vasca di deprivazione sensoriale è uno strumento sorprendente. Si tratta di una vasca isolata da luci e suoni esterni, riempita con acqua ad elevata concentrazione salina e riscaldata alla temperatura corporea. In questo modo lo sperimentatore si trova a galleggiare in un totale isolamento sensoriale, provando la sensazione di fluttuare nel nulla completo. Dopo un certo tempo, questo isolamento provoca una rottura dei confini della coscienza, sbloccando profondi pensieri introspettivi, creatività ed un profondo senso di rilassamento.

Per scoprire di più sulla deprivazione sensoriale, leggi qui.

4. CORSA ED INTENSO ESERCIZIO FISICO

Se lo chiamano "lo sballo del corridore" ci sarà un motivo. Anche se cominciare un'attività fisica può essere molto faticoso, superata una certa soglia il corpo inizia a produrre una grande quantità di endocannabinoidi, che agiscono sugli stessi recettori attivati dai cannabinoidi della Cannabis. Fino a poco tempo fa, si pensava che le endorfine fossero le uniche responsabili della grandiosa sensazione avvertita durante l'esercizio fisico, ma ricerche più recenti hanno ipotizzato che la maggior parte di queste sensazioni siano provocate proprio dagli endocannabinoidi.

5. SESSO/TANTRA/L'AMORE COSCIENTE

Il sesso è grandioso. La corsa di neurotrasmettitori e ormoni ci fa sentire al settimo cielo, soprattutto all'apice del rapporto, quando la parte del cervello destinata al controllo del comportamento viene temporaneamente disattivata. Tuttavia, questo discorso può valere per tutte le volte che in qualche maniera ci sentiamo innalzati da qualche forma di amore cosciente. L'amore è davvero una droga e, quando si è coscientemente coinvolti nella propria vita sessuale, si può vivere un'esperienza pura e sfrenata con il proprio partner. È come se le menti fossero realmente in grado di interagire, piuttosto che le parti basse dei nostri corpi. E una volta che si è in grado di avvertire questo flusso e questa connessione scorrere, ci si muove con il ritmo del compagno e si riesce a provare piacere da ogni aspetto dell'esperienza in corso, andando ben oltre il semplice sesso. Si tratta di una forma d'arte perfezionata dagli Antichi Indiani, coloro che svilupparono le tecniche del sesso tantrico per prolungare l'esperienza e per raggiungere nuovi livelli di beatitudine.

6. LOGGE DEL SUDORE

Il ricorso ad una loggia del sudore è una pratica tradizionale particolarmente diffusa tra le tribù dei Nativi americani. Veniva usata come modo per purificare se stessi, durante una cerimonia, per contemplazione e, anche, per prendere parte a visioni. Seguendo le loro orme, è possibile immergersi in situazioni simili ed alterare il proprio stato mentale, raggiungendo livelli introspettivi mai visti prima. È importante sottolineare che esporre se stessi a lunghi periodi di sudorazione intensa può provocare una seria disidratazione ed essere pericoloso per chi soffre di problemi di salute latenti.

7. DIGIUNO

Può sembrare strano, ma il digiuno è un'antica tradizione usata da diverse culture e religioni come tecnica per aprire se stessi alle esperienze spirituali. Generalmente, se saltate un pasto, comincerete a sentirvi leggermente confusi, irritabili e abbacchiati. Tuttavia, esperimenti clinici hanno dimostrato che periodi prolungati senza mangiare possono riportare equilibrio, migliorare la lucidità mentale, aumentare il senso di benessere e, anche, provocare euforia. Naturalmente, non mangiare può essere pericoloso e il digiuno non va incoraggiato senza prima effettuare le dovute ricerche e senza essere assistiti in una struttura terapeutica, soprattutto se soffrite di problemi di salute latenti o di disturbi alimentari. Abbiamo citato questa pratica semplicemente per illustrarvi come anche le cose più inusuali e inaspettate possano aprire la mente a nuovi orizzonti.

8. DANZA ESTATICA

Siete mai stati ad un rave o a qualche festa dove qualcuno sembrava divertirsi fin troppo? Ovviamente una spiegazione potrebbe essere l'assunzione di droghe, ma ci sono anche altri modi per raggiungere lo stesso scopo. Muovere il proprio corpo seguendo movimenti yoga e lasciandosi trascinare dalla musica permette di avvertire sensazioni connettive tali da immergervi in una sorta di trance. E proprio come in trance, lo stato mentale può essere alterato, dando una normale scarica di adrenalina e facendovi sentire come se aveste un palloncino in testa. Queste sensazioni sono spiegabili quando la ghiandola pineale posta nel cervello sintetizza serotonina in DMT, ma ciò avviene solamente durante il sonno o quando si è in un profondo stato meditativo.

9. BIKRAM YOGA

Il Bikram Yoga, anche chiamato "Hot Yoga", è una pratica yoga basata sul tradizionale Hatha Yoga, eseguito in una stanza riscaldata fino a 40 gradi Celsius. Oltre ad essere particolarmente equilibrante e calmante, il Bikram Yoga determina l'attivazione del sistema nervoso simpatico, con il conseguente rilascio di grandi quantità di endorfine nel corpo. È probabile che, proprio come già citato in precedenza, ciò provochi un rilascio di endocannabinoidi, sebbene non vi siano prove scientifiche a sostegno di questa ipotesi. Il risultato è che questa pratica yoga lascia leggeri come aquiloni.

10. SOGNI LUCIDI

I sogni lucidi sono l'arte di alterare il proprio stato d'animo durante il sonno, in modo che si possano vivere i sogni in maniera "cosciente" o consapevole. Alla fine, con la pratica, il sognatore avrà il totale controllo sul proprio stato onirico, sarà in grado di sognare ciò che desidera, di cambiare qualcosa durante il sogno e di viverne attivamente alcune parti: alcuni sono in grado di vivere il sogno come un normale stato di veglia. Inoltre, l'esperienza onirica vissuta viene spesso ricordata al risveglio, aumentandone il divertimento e permettendo il sognatore di riprendere il sogno dove lo aveva lasciato l'ultima volta. Raggiungere lo stato di sogno lucido è piuttosto difficile, ma è possibile se ci si dedica accuratamente. Il sognatore avrà così un potere senza precedenti sul mondo dei propri sogni: il perfetto viaggio della propria immaginazione.

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Related products