Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Che cosa sono le droghe legali?

Droghe legali

Le droghe legali imitano gli effetti di una droga illegale o pericolosa, come potrebbero essere l'ecstasy o la cocaina, ma la loro struttura è differente abbastanza da non farle rientrare nella classifica delle droghe illegali. Le droghe legali molto spesso sono composte da sostanze a base di erbe, estratti vegetali o "prodotti chimici di sintesi" (nuovi tipi di sostanze chimiche realizzate in laboratorio).

La legittimità delle droghe legali varia da paese a paese e cambia molto velocemente. Le sostanze che provocano un "high legale" potrebbero risultare giuridicamente confiscabili nella maggior parte dei paesi dove invece si dovrebbero consumare liberamente.

Ci sono 8 principali tipi di sostanze che inducono uno "sballo legale": stimolanti, psichedelici, Cannabis sintetica, sostanze dissociative, psicotrope, antidepressivi, inalanti ed oppioidi.

Stimolanti:

Gli stimolanti sono sostanze che possono influenzare la mente ed il corpo per rendere le persone più attente, eccitate e concentrate. Alcuni esempi di stimolanti sono le noci Betel, le noci di cola, il guaranà, il Euphor-e e lo Stargate 2.0.

Psichedelici:

Uno psichedelico è una sostanza psicoattiva che modifica temporaneamente il modo in cui il cervello funziona normalmente, cambiando la percezione della realtà. Spesso possono insorgere allucinazioni, che variano a seconda dell'intensità della sostanza. Esempi di psichedelici sono la Salvia divinorum, la Hawaiian Baby Woodrose, l'LSD liquido e il XTC liquido.

Cannabis sintetica:

I cannabinoidi sintetici possono spesso essere trovati in incensi o prodotti da fumare. Sono legali nella maggior parte dei paesi, ma la legislazione su queste sostanze cambia da nazione a nazione. Tuttavia, possono avere effetti molto diversi a seconda della sostanza chimica sintetizzata ed in generale hanno parametri di sicurezza completamente diversi da quelli della Cannabis. I cannabinoidi sintetici sono concepiti per simulare il THC, ma i risultati possono essere pericolosi. John W. Huffman, un chimico creatore dei cannabinoidi sintetici, dichiarò che "È come giocare alla roulette russa, perchè non si può mai sapere cosa succederà".

I cannabinoidi sintetici sono diventati così popolari e si sono diffusi ovunque perchè i governi non sono capaci di tenere il passo con la frenetica creazione di queste sostanze. A causa di ciò, appena viene vietato un prodotto, un altro prende immediatamente il suo posto. Alcuni esempi di cannabinoidi sintetici sono le sostanze chimiche JHW-200, JHW-081, HU-210 e MAM-2201.

Sostanze dissociative:

Una sostanza dissociativa è un tipo di allucinogeno che altera la percezione di immagini e suoni, in modo da creare sensazioni di distacco sia dall'ambiente circostante che da se stessi. Sono sostanze assolutamente uniche per quanto riguarda gli effetti allucinogeni che provocano. Infatti, sono in grado di bloccare i segnali di alcune parti della mente cosciente. Oltre alla vera e propria dissociazione, talvolta, causano una privazione sensoriale che può sfociare in uno stato onirico simile a quello di trance. Esempi di sostanze dissociative sono il protossido di azoto e la Metoxetamina.

Sostanze psicotrope:

Gli psicotropi sono allucinogeni psicoattivi che si distinguono dalle sostanze psichedeliche e dissociative per la loro capacità di innescare stati di delirio (uno stato di confusione e disorientamento). Gli effetti sono molto simili a quelli indotti dagli psichedelici, ma la parte delirante rende difficile mantenere uno stato di lucidità o consapevolezza della situazione che si sta vivendo. Esempi di sostanze deliranti sono la difenidramina e il dimenidrinato.

Antidepressivi:

Gli antidepressivi sono sostanze che riducono l'attività di neurotrasmissione all'interno del cervello. Ciò provoca un effetto che riduce la stimolazione e l'eccitazione. In altre parole, sono sostanze che hanno un effetto sedativo sul cervello. Tra gli esempi che possiamo riportare ci sono l'etanolo e l'etere dietilico.

Inalanti:

Gli inalanti provocano un potente, ma molto breve, effetto psicoattivo attraverso l'inalazione di vapori. Un esempio molto comune è l'uso di nitrati, conosciuti anche come "popper".

Oppioidi:

Un oppioide è una sostanza chimica che ha effetti molto simili a quelli della morfina o di altri oppiacei. Viene principalmente utilizzato per ridurre i dolori e per sedare il corpo. Esiste un numero estremamente ridotto di oppioidi legali (i prodotti a base di Kratom rientrano, appunto, tra questi pochi).

Nuove droghe legali, prodotti chimici di sintesi e NPS

Come abbiamo già accennato in altre occasioni, le droghe legali sono in costante evoluzione, con nuove creazioni e scoperte. I governi non riescono a tenere il passo, sia perché la velocità d'innovazione che caratterizza questi composti è sconvolgente, sia perché la produzione di queste sostanze è eccessivamente facile. Nel World Drug Report del 2013, rilasciato dalle Nazioni Unite, si osserva come "il sistema di controllo internazionale delle droghe dibatte, per la prima volta, sulla rapidità e sulla creatività di un fenomeno conosciuto come NPS, New Psychoactive Substances, ovvero nuove sostanze psicoattive". Una quantità esorbitante di composti innovativi sta entrando nei mercati, ma le autorità di controllo e regolamentazione non riescono a mantenerle sotto controllo. In alcuni casi, anche riuscissero a raggiungere questo frenetico ritmo di creazione, si troverebbero ad un punto morto. Questa situazione viene descritta dal World Drug Report in questi termini: "Classificare una di queste sostanze ha un impatto immediato minimo, se non nullo, sull'uso che se ne farà".

Per produrre una "nuova sostanza psicoattiva", tutto ciò che serve è una persona con un minimo di conoscenza chimica, in modo da prendere la composizione molecolare di una sostanza ormai illegale e modificarla leggermente per renderla legale. Finchè la composizione chimica risulterà diversa da quella della sostanza illegale si potrà considerare tecnicamente legale, garantendo quasi sempre gli stessi effetti della precedente. Una volta realizzata quest'operazione, tutto quello di cui si ha bisogno è trovare un laboratorio disposto a produrre su grande scala la nuova sostanza. Alcune testimonianze sostengono che questi laboratori non siano per nulla difficili da trovare, soprattutto in Cina.

L'aspetto negativo di questo frenetico sviluppo è che molti nuovi composti non sono stati accuratamente studiati in termini di tossicità per l'uomo. Contrariamente a sostanze come Cannabis o psichedelici naturali, che sono stati utilizzati per millenni, gli effetti secondari dei nuovi composti sono molto spesso sconosciuti. Anche se una sostanza può essere descritta come "sicura", quando si impiegano prodotti chimici di sintesi si può correre un rischio decisamente più elevato rispetto all'uso di sostanze naturali con una storia alle spalle millenaria. Un buon esempio è la MPTP-l-metil-4-fenil-1,2,5,6-tetraidropiridina. Questa neurotossina è in grado, dopo essere stata assunta solo tre volte, di produrre una degenerazione cerebrale simile al parkinson. C'è da dire che esistono composti assolutamente sicuri, ma quando vengono assunte sostanze di sintesi nuove, anche voi potreste diventare delle vere e proprie cavie umane.

Codice di Condotta della Nuova Zelanda

Mentre i governi stanno lottando per tenere il passo con le ondate di nuove droghe legali, si sta lentamente, ma inesorabilmente, creando una situazione di diffusione fuori controllo. A tal fine, le grandi compagnie industriali stanno lavorando in alcuni paesi con l'intento di riconoscere queste sostanze e poterne verificare la reale sicurezza per l'essere umano. Un esempio di questa tattica è la Nuova Zelanda, dove un organismo di settore di autoregolamentazione è stato messo in atto, nonché un codice di condotta.

L'obiettivo di questa manovra è quello di aiutare coloro che vendono droghe legali, controllandone il commercio entro i limiti legali e mantenendo un elevato standard di regolamentazione di dette sostanze. Molte persone sono interessate all'idea di poter ottenere droghe legali, ma prima ci deve essere un'istituzione competente che possa assicurare e mantenere gli standard di sicurezza elevati, agendo responsabilmente. Questa è la dimostrazione di quanto sia importante aiutare le persone interessate a questi tipi di sostanze, sia agli occhi di una comunità isolata come a quelli di un governo.

 

Zamnesia

Best legal highs