Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Germinazione di Semi di Marijuana

Germinazione di semi di cannabis

Prima di mettere a germinare i semi, c'è una cosa fondamentale da tenere a mente: la pulizia, fattore alquanto importante quando lavoriamo per ottenere le nostre personali discendenze. Ciò non si limita solo all'attrezzatura e ai materiali con cui si lavora, ma comprende anche TE STESSO! Per esempio, se sei un fumatore di tabacco...lo sapevi che la nicotina è un veleno per le piante di Cannabis tanto quanto lo è per te? Quindi, cerca di lavorare sempre come un chirurgo, usando sapone antibatterico per lavare le mani prima di ogni operazione. Pinzette, forbici, vasi, vasetti - TUTTO quanto dev'essere pulito per ottenere i migliori risultati con il minimo rischio di contaminazione.

Per trattare nel miglior modo possibile i tuoi semi, li dovresti inserire in un ambiente umido ed accogliente. Subito dopo la rottura del tegumento del seme, la radice uscirà cercando un ambiente umido dove iniziare una nuova vita. Assicurati di fornirgli un alto tasso umidità per il processo di germinazione, altrimenti il seme morirà.

COME FAR GERMOGLIARE FACILMENTE I SEMI DI CANNABIS NEL TERRENO

Anche se esistono vari metodi di germinazione dei semi di cannabis, come ad esempio il "metodo del tovagliolo di carta" o del bicchiere d'acqua per far germogliare i semi, noi generalmente consigliamo semplicemente di far germogliare i semi nel terreno. È semplice, efficace, ed esattamente come previsto dalla natura.

Quando si piantano i semi direttamente nel terreno, non è necessario rinvasarli o spostarli, ciò aiuta a evitare danni alla piantina. Inoltre, piantare i semi direttamente nel suolo è molto semplice. Basta posizionare il seme a circa 0,5cm di profondità nel terreno e coprirlo leggermente. Controllare l'ambiente e tenerlo caldo e umido - 20°C è la temperatura ideale. Mantenere il terreno umido, ma non saturarlo - il terreno saturo d'acqua può fare più male che bene. È possibile posizionare una lampada sopra il seme per fornire la temperatura adeguata per la germinazione. Il vostro prezioso seme di cannabis germoglierà felicemente nel giro di pochi giorni!

Tenete a mente che i vostri semi non hanno bisogno di alcuna sostanza nutritiva, almeno per le prime due settimane di crescita. I coltivatori alle prime armi spesso sbagliano pensando di favorire la crescita con l'aggiunta di sostanze nutritive in questa prima fase. NON FATELO! Il seme contiene tutto ciò di cui ha bisogno per crescere per un paio di settimane. Aggiungendo altro nutrimento si rischia di bruciare la piantina prima ancora che abbia iniziato a crescere. Nutrite la vostra piantina con acqua normale, ciò assicurerà lo sviluppo di forti radici. Se proprio volete, potete utilizzare uno stimolatore di radici anche se non è assolutamente necessario.

SMART START: IL MODO SEMPLICE E INTELLIGENTE PER FAR GERMOGLIARE I VOSTRI SEMI DI CANNABIS.

Il kit di germinazione Smart Start fornisce il metodo di germinazione più semplice e "intelligente" per i semi di cannabis - con poco rischio e con più alta probabilità di successo. Questo kit contiene tutto il necessario per la germinazione. Contiene 20 piccoli vasi di semi pieni di compost e un pacchetto di Stimulator Mix. Lo stimolatore incluso attiva la vita microbica essenziale nel compost per una crescita rapida e sana delle vostre piante di cannabis! Tutto ciò che vi serve è un po' d'acqua e, naturalmente, alcuni semi, e siete pronti per iniziare!

Smart Start Cerca, inoltre, di applicare luci 'calde' sopra i tuoi bambini, oppure un termoforo: è importante mantenere i semi al caldo. Principalmente sono 3 le componenti per ottenere con successo una buona germinazione: caldo, umidità ed oscurità. Una volta che saranno germogliati, concludendo il periodo di oscurità, bisogna sempre mantenere elevata l'umidità.

Esistono diversi metodi per far germinare con successo i semi di Cannabis, ma noi ci limiteremo ad elencare solo i tre più semplici e pratici.

3 metodi collaudati per avviare la vostra coltivazione di cannabis

Vi aiutiamo nel primo passo verso un abbondante raccolto di marijuana.

Naturalmente esiste più di un modo per far germinare i vostri preziosi semi di cannabis. In realtà vorremmo condividere con voi tre dei migliori metodi e alcuni consigli utili per dare al vostro giardino di marijuana una partenza lanciata.

I semi di cannabis sono classificati in due categorie distinte: regolari o femminizzati. Naturalmente ci sono una miriade di diverse varietà ibride, e anche varietà autofiorenti.

Ma alla fin fine apparterranno ad una categoria o all'altra e si spera non ad una via di mezzo, come nel caso di piante ermafrodite o intersessuali.

Prima ancora di pensare a far germogliare i vostri semi di cannabis, è importante capire con che cosa abbiamo a che fare.

I semi regolari sono semi di cannabis di entrambi i sessi, ciò significa che la confezione contiene una miscela di semi di cannabis maschili e femminili. Mentre i semi femminilizzati saranno tutti femmine, essi lo saranno il 99% delle volte.

Cannabis Ermafrodita

Di tanto in tanto un esemplare ermafrodita potrebbe comparire come sgradito ospite durante la fase di crescita. L'intersessualità in una pianta significa che essa mostra caratteristiche sia maschili che femminili, di solito osservate, per l'orrore del coltivatore, come protuberanze sporgenti dalle gemme e/o dai siti delle gemme. Questo fastidioso polline ha il potenziale di auto-impollinare la pianta stessa e/o impollinare il resto del vostro raccolto.

Le piante ermafrodite (sia maschi che femmine) possono trasformare gemme di prima qualità in erba di basso livello con pochi granuli di polline. Il rilevamento e la rimozione precoce del colpevole è l'unica azione correttiva possibile.

Lo stress eccessivo può causare questa condizione e se questo si verifica vuol dire che il coltivatore ha sbagliato qualcosa. Quando coltivate semi femminizzati assicuratevi di acquistarli da un allevatore affidabile, e se va male non potrete far altro che dare la colpa a voi stessi.

Quando si tratta di coltivare la cannabis, è proprio vero che "si raccoglie ciò che si semina". Iniziare col piede giusto fin dall'inizio della crescita e seguire i consigli migliori è il modo più efficace per evitare future insidie durante la coltivazione.

Prima di entrare nello specifico mettiamo in chiaro una cosa, la cannabis dovrebbe germogliare al buio e solo un pazzo furioso o un bugiardo potrebbe consigliare di far germogliare i vostri semi alla luce.

#1 METODO DIRETTO: GERMINAZIONE DIRETTAMENTE NEL SUOLO

Germinare Direttamente Nel Suolo

Forse il metodo più semplice per la germinazione dei semi di cannabis è quello di piantare il seme direttamente nel terreno selezionato. Il coltivatore ha molte scelte, a seconda del tipo di pianta che desidera coltivare: suolo, lana di roccia, fibra di cocco o idroponica.

I puristi del biologico preferiscono piantare direttamente nel terreno o nella fibra di cocco o in una miscela dei due. In ambientazione esterna può essere molto semplice, vi basta scegliere il terriccio e partire, sì, sappiamo che non è possibile controllare la crescita notte e giorno all'aria aperta, ma per i coltivatori al chiuso è possibile.

Scavare una buca profonda un'unghia nel terreno selezionato, posizionare il seme e ricoprirlo, dopodiché applicare una spruzzata di acqua per inumidire il suolo. Non resta altro che aspettare, solitamente 3-7 giorni, prima di veder emergere una piantina.

È meglio che il suolo resti umido ma non saturo di acqua né completamente arido. Tenete un flacone spray di acqua pura a portata di mano per mantenere un regolare ciclo bagnato-asciutto fin dall'inizio.

Le radici di cannabis crescono meglio in un terreno umido con una temperatura tra 20 e 22°C. Idealmente l'umidità deve essere elevata, tra il 50 e il 70%, e mantenuta in questo intervallo durante lo sviluppo vegetativo, fino alla fase di fioritura.

Il nostro asso nella manica per la germinazione dei semi di cannabis è il kit Smart Start. Si tratta di un terreno di avviamento particolarmente utile per i coltivatori alle prime armi e i coltivatori più esperti che amano sperimentare. Tutto ciò che serve per iniziare è un pacchetto di semi di cannabis di alta qualità e un po' d'acqua.

#2 IL METODO DEL TOVAGLIOLO DI CARTA

Germinazione Metodo Del Tovagliolo Di Carta

La nostra seconda tecnica di germinazione è il vecchio "Metodo del tovagliolo di carta". È sufficiente posizionare i vostri semi di cannabis tra due fogli di carta assorbente da cucina, afferrare il vostro flacone spray e bagnare, ma non inzuppatelo troppo!

Vi consigliamo di posizionare i tovaglioli di carta umidi in un porta-pranzo con il coperchio, quindi posizionatelo in piedi su un lato per consentire anche alla gravità di favorire il processo di germinazione.

Tutti i metodi di germinazione sono più efficaci nel buio completo a temperatura ambiente. Il mobiletto del bagno è il luogo ideale per conservare il vostro porta-pranzo a base di fagioli magici.

I bagni sono umidi e gli armadi sono bui quindi tutto ciò ha un senso. Spruzzate regolarmente un po' d'acqua per mantenere i tovaglioli di carta costantemente umidi e in poco tempo, letteralmente 24-48 ore, vedrete spuntare le radici.

L'unica parte difficile con questo metodo è che richiede una mano ferma per trasferire i semi appena germogliati in vasi o contenitori senza danneggiare la fragile radice a fittone. Scavate un buco profondo 2-3cm nel suolo, con un chiodo o una vite, quindi inserite la piantina.

Maneggiate con cura cercando di sostenere la testa della piantina e trapiantatela delicatamente facilitando l'entrata delle radici nel buco fatto nel suolo. Se vi sentite degli imbranati totali, non vi preoccupate, semplicemente deponete i vostri semi delicatamente sulla superficie del suolo, e ricopriteli accuratamente con un pizzico di terreno.

NOTA BENE: Il più delle volte non consigliamo questo metodo perché la carta può inumidirsi eccessivamente ed i semi potrebbero affogare o ammuffire.

#3 METODO DEL BICCHIERE D'ACQUA

Metodo Del Bicchiere D'acqua

Per completare il nostro trio di metodi di germinazione abbiamo il metodo del bicchiere d'acqua. È sufficiente depositare i semi in un bicchiere di acqua pura e attendere che spuntino delle piccole radichette.

Questo metodo non è molto scientifico né efficace al 100%, ma è comunque un ottimo metodo, quasi a zero sforzo, per far germogliare i semi rapidamente.

Certo, potreste uccidere qualche piantina, ma se non versate né bevete accidentalmente l'acqua, la maggior parte dei semi dovrebbe germogliare nel giro di 2-3 giorni. Vi consigliamo di non posizionare il bicchiere accanto al vostro letto, soprattutto se vi viene sete durante la notte.

Il viaggio verso un abbondante raccolto inizia con il processo di germinazione. Fatelo bene, e avrete superato il primo passo verso il raggiungimento del vostro obiettivo. Se sbagliate, la crescita della vostra cannabis sarà compromessa ancora prima di iniziare. Quindi, vi invitiamo a seguire i nostri amichevoli consigli per fare le cose al meglio.

NOTA BENE: Questo non rientra tra i nostri metodi preferiti perché i semi posti in un bicchiere d'acqua hanno maggiori probabilità di affogare o ammuffire.

Per riassumere, si consiglia: Metodo #1

Pianta i semi direttamente in terra ad una profondità di circa 0.5cm e posizionali sotto una luce. Se invece preferisci usare i batuffoli di cotone umidi, mantienili al buio ad una temperatura di 20-22 gradi (suolo/temperatura dell'acqua) ed assicurati di cambiare l'acqua quotidianamente.



Riproduzione e raccolto