Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Kanna - Sceletium tortuosum

La Kanna è nota come il materiale essicato della Sceletium tortuosum, una pianta indigena del Sud Africa. Il materiale viene fumato, masticato o sniffato.

Storia

I cacciatori e raccoglitori che vivevano nell'aria che è oggi nota come Sud Africa, usavano la pianta oltre 1000 anni fa. Veniva usata principalmente per calmare la paura e la depressione dei guerrieri di ritorno dalla battaglia; quella che ora è nota come Disordine da Stress Post Traumatico. L'uso della pianta di nome Channa o Kanna è stato documentato circa 225 anni fa, quando viene indicata come una droga usata dagli ottentotti per indurre delle visioni. La radice veniva masticata e faceva risvegliare gli spiriti degli animali, faceva luccicare gli occhi e le facce mostravano gioia e riso. Anche gli eventi più semplici li facevano sogghignare e i loro cervelli erano pieni di idee esilaranti. L'overdose causava perdita di conoscenza e delirio.

La Kanna è anche collegata all'antilope che porta lo stesso nome, un animale sacro largamente illustrato nelle pitture rupestri del Sud Africa. Quando gli olandesi arrivarono in Sud Africa, le cambiarono il nome in "Kaugoed", che significa "qualcosa buono da masticare".

Il nome idiomatico Kanna viene attualmente usato per le specie di Mesembryanthemum: M. expansum e M. tortuosum, ma la pianta in sé non è mai stata definitivamente identificata. L'alcaloide contenuto nelle radici, foglie e steli di queste specie, viene fumato e masticato nell'entroterra del Sud Africa ed ha un effetto sedativo, simile a quello della cocaina, che porta alla pigrizia. Sono note oltre due dozzine di specie di Mesembryanthemum contenenti alcaloidi.

Nel 1662, un commerciante ed esploratore di nome Van Riebeck iniziò a commerciare con le tribù locali in kanna, dopo averne scoperto gli effetti sullo stress delle persone. Il Governatore della Colonia del Capo Olandese, Van der Stel, scrive nel 1685 che i nativi erano disposti a viaggiare per grandi distanze e a pagare prezzi alti per avere i prodotti migliori.

Appena nota dagli occidentali in passato, ora sta diventando un trattamento alternativo. Oggi, con i diffusi problemi di depressione ed ansietà della società occidentale, la richiesta di Sceletium tortuosum come medicina sicura ed efficace, sta raggiungendo picchi mai visti.

Botanica

Si trovano circa mille specie di Mesembryanthemum nelle parti asciutte del Sud Africa, con circa due dozzine di varietà, comprese le due qua descritte, che si pensa facciano parte di un genus separato, Sceletium. Tutte queste appartengono alla famiglia delle Aizoaceae e sono considerate parenti della fitolacche, rosa, e alcune famiglie di cactus.

Chimica

Le analisi chimiche rivelano una varietà di alcaloidi di diverso tipo e livelli, inclusi ma non limitati a: 4'-O-demethylmesembrenol, mesembrina, mesembrenone e tortuosamina.

Effetti

la kanna ha un effetto amplificatore dell'umore, calmante della paura ed allevia la tensione e lo stress. Ha anche un effetto limitante sull'appetito e causa uno stato euforicodella mente a dosi intossicanti, ma non è allucinogena. Non ci sono casi riportati di effetti collaterali grafi, né di effetti causati dall'astinenza dopo un uso a lungo termine interrotto.

Uso Medicinale

Le persone che soffrono di depressione possono beneficiare della Mesembrina, perché permette il cervello di lavorare con livelli inferiori di serotonina, permettendo ai livelli naturali di ripristinarsi.

Un gran numero di psichiatri, psicologi e medici ha ottenuto eccellenti risultati trattando stati di depressione medi o moderati e stati di ansietà con capsule o pastiglie di Sceletium. Anche il grande pubblico può usarlo per migliorare l'umore ed alleviare la tensione e lo stress.

La kanna ha, quando masticata in quantità sufficiente, un effetto anestetico nella bocca, simile alla Kava, ed è usato come rimedio anestetico in preparazione all'estrazione dei denti. O, in dosi minori, per i bambini con le coliche. Il te fatto con lo Sceletium ha un effetto positivo sugli alcolizzati e può disabituare dall'alcol.

Varietà

Erba secca, erba in polvere o tintura.

Uso

Il materiale essicato della pianta è tradizionalmente masticato ed i succhi inghiottiti, ma viene anche usato per fare te e tinture, inalato come tabacco da fiuto o fumato. Gli Ottentotti e le tribù Boscimane del Sud Africa usavano aggiungervi altre erbe.

Dosi: 20 mg sono sufficienti a produrre un effetto significativo quando vengono usati come tabacco da fiuto. 50-150 mg mischiati alla gomma da masticare o piazzati sotto la lingua, garantiscono un effetto più delicato. Andrebbe assunto una o due volte al giorno, dopo colazione e/o pranzo, 200 mg possono essere aggiunti ad una tazza di te.

Attenzione

Aumenta la pressione sanguigna. La nausea e il mal di testa che compaiono in caso di overdose passano rapidamente. Una overdose più severa può causare ansietà e palpitazioni.

Controindicazioni

Molte poche persone sperimentano degli effetti collaterali. Gli effetti collaterali includono:

Moderato mal di testa Leggera nausea, senza vomito Diarrea senza crampi Temporaneo aumento dell'ansietà o irritabilità un'ora dopo l'inizio del trattamento, che passano in circa un'ora Insonnia: può essere evitata diminuendo la dose o assumento il prodotto non più tardi di mezzogiorno Un effetto sedativo: si corregge prenendo il prodotto come una singola dose da 50 mg durante la notte NESSUN effetto collaterale severo è mai stato documentato

Combinazioni

La kanna in combinazione con l'alcol e/o la cannabis potenzierà i rispettivi effetti.

 

Zamnesia

Kanna - Sceletium tortuosum