Blog
Dabbing
5 min

Gli Errori Di Ogni Principiante Nel Dabbing

5 min

Il dabbing può sembrare complicato. Il processo di preparazione di un rig può intimorire, vista la grande fiamma, i concentrati di cannabis molto appiccicosi e difficili da maneggiare, e tutto il resto. Ma per fortuna abbiamo scoperto i 9 errori più comuni nel dabbing e ti mostriamo esattamente come evitarli.

Siamo onesti: il dabbing può essere un po' complicato, specialmente per i principianti. Anche soltanto sapere quanto concentrato usare e come metterlo sul chiodo richiede pratica. E anche i gesti che servono per usare il dabber possono mettere un po’ di imbarazzo. Se sei nuovo nel mondo del dabbing, in questo articolo metteremo in evidenza gli errori che probabilmente stai facendo, e ti mostreremo come evitarli.

1. SURRISCALDARE IL CHIODO

CHIODO PER OLI IN TITANIO

Questo è di gran lunga uno degli aspetti più difficili del dabbing. I concentrati devono raggiungere temperature molto elevate per vaporizzare correttamente. Per raggiungere queste temperature si usa solitamente una torcia a gas o un accendino potente, che non sono esattamente strumenti molto precisi. Inoltre, il fatto che i diversi concentrati vaporizzino a diverse temperature non rende le cose più facili.

La temperatura ideale per vaporizzare i concentrati è di circa 160–230°C (315–450°F). A queste temperature tutti i cannabinoidi e i terpeni dovrebbero essere vaporizzati in modo uniforme, permettendo di fare un tiro liscio e saporito. Se vai sopra queste temperature rischi di bruciare il tuo concentrato, e questo si tradurrà in una perdita di sapore e di potenza.

Suggerimento: riscalda il chiodo finché non si arroventa e lascia passare del tempo perché possa raffreddarsi un po’. Ora metti il tuo concentrato sul chiodo appena prima che questo ritorni al suo colore normale. Per avere temperature più precise, considera l'investimento in un e-nail.

2. SOVRACCARICO DEL CHIODO

SOVRACCARICO DEL CHIODO

Ricorda, portare il tuo chiodo alla giusta temperatura è la chiave per ottenere boccate morbide e spesse dal tuo rig. Quando sovraccarichi il chiodo, un altro errore del dabbing, fai abbassare la temperatura del tuo strumento rischiando di impedire ai tuoi concentrati di vaporizzare correttamente.

Ciò è dovuto alla differenza di temperatura tra il concentrato e il chiodo. Una volta che si rilascia il concentrato freddo sull'unghia calda, le temperature di entrambe le sostanze tendono a pareggiare. Ciò significa che la temperatura del chiodo inizia a calare mentre quella del concentrato sale. Quindi, più concentrato metti sul chiodo, più velocemente diminuirà la sua temperatura.

Inoltre, l'uso di troppo concentrato può causare un accumulo sul chiodo. Questo può fumare, prendere fuoco e danneggiare il rig.

Vedere Il Prodotto

Ricorda che il modo in cui devi dosare i tuoi dab dipende dalla forza del tuo estratto e dalle tue preferenze personali. Tuttavia, una piccola dose di concentrato è pari a circa la dimensione di una briciola di pane. Questo può essere un buon punto di riferimento per la maggior parte dei dabber principianti. Inoltre, assicurati di pulire regolarmente il tuo chiodo, usando una torcia per riscaldarlo fino a quando non smette di fumare.

NOTIZIA CORRELATA
5 Consigli per Chi Prova per la Prima Volta un Concentrato

Ti piacerebbe provare un "dab", ma la sola idea ti innervosisce? Segui questi semplici consigli che potrebbero aiutarti.

3. BRUCIARSI O PRENDERE IN MANO IL CHIODO

BRUCIARSI O PRENDERE IN MANO IL CHIODO

Questo errore piuttosto doloroso accade a troppi principianti. Sfortunatamente, dal momento che la maggior parte delle persone inizia a fumare fiori di cannabis, spesso tratta i rig come se fossero bong: dopo che hanno fatto il tiro cercano di prendere in mano la boccia e afferrano una superficie rovente con gravi conseguenze per le loro manine.

Quando si fumano bong si vuole tagliare il flusso d'aria nel tubo impedendo che si accumuli ulteriore fumo nella camera di espansione. Ma quando si dabba, questo gesto di solito provoca solo un sacco di dolore. Il chiodo del dabber diventa estremamente caldo e può causare gravi ustioni in pochi millisecondi.

Suggerimento pro: chiedi a qualcuno di tenere il rig per te mentre stai per iniziare. Ricorda sempre che il chiodo è molto caldo e non devi toccarlo mai. Altrimenti imparerai nel modo più duro perché la mamma diceva che "il bambino scottato ha paura del fuoco".

4. FARE TIRI ESAGERATI

FARE TIRI ESAGERATI

Questo errore deriva anche dal fatto che la maggior parte delle persone inizia a fumare fiori di cannabis e cerca di portare le stesse pratiche nel dabbing. Purtroppo i dab sono molto più forti, e possono lasciarti rapidamente alle prese con un effetto troppo pesante se non stai attento.

I fiori di cannabis standard contengono tra il 15 e il 30% di THC, a seconda del ceppo, del modo in cui sono coltivati e di altri fattori. I concentrati di cannabis possono invece contenere livelli di THC di oltre il 60%. Alcuni concentrati possono addirittura contenere oltre il 90% di cannabinoidi. Quindi, se usi il tuo dabber come fai con la tua normale pipa ad acqua, aspettati di essere davvero stordito in poco tempo.

Ogni volta che questo è possibile cerca di capire l'esatta potenza del concentrato che stai per assumere. Se vivi in un'area in cui i prodotti a base di cannabis sono legali, questo può essere semplice come parlare con il tuo budtender. Quando inizi a dabbare fallo con una piccola dose (grosso modo la dimensione di una briciolina di pane) e poi vai avanti.

5. MANCARE IL CHIODO

ANCARE IL CHIODO

Questo può capitare a chiunque: prendi la tua dose di concentrato con il tuo strumento per il dabbing, ti prepari a caricarlo sul chiodo e questo finisce per cadere sul rig o da qualche altra parte. E dato il prezzo di questi estratti, non vuoi davvero gettarli sul pavimento.

Uno dei modi migliori per evitare di far cadere i tuoi estratti è investire in attrezzature da dab decenti. C'è in giro una grande varietà di strumenti per il dabbing, quindi assicurati di trovare un prodotto di qualità progettato per funzionare con numerosi tipi di concentrati, come la cera, lo shatter e altri estratti.

NOTIZIA CORRELATA
Come Fare dei Concentrati “Wax”

Il “dab” potrà anche essere l'ultimo arrivato, ma ciò non ha impedito alla sua popolarità di crescere notevolmente. Una volta che vi...

Inoltre, prova a cercare rig con una bella boccia ampia che incapsula il chiodo. Questi modelli tendono ad essere più facili da usare, specialmente per i principianti. Infine, prenditi sempre tutto il tempo necessario per il tuo dab e ricorda che sarà tutto più facile con il tempo e la pratica.

6. TOSSIRE, SOFFOCARE O AVERE CONATI DI VOMITO

TOSSIRE, SOFFOCARE O AVERE CONATI DI VOMITO

Questo non riguarda solo il dabbing: potresti aver tossito, vomitato o aver avuto senso di soffocamento dopo aver fatto il tuo primo bong. Purtroppo i dab sono così potenti e producono vapori così densi e caldi da lasciare i principianti inesperti a tossire fuori i loro polmoni o, nel peggiore dei casi, a far fare retromarcia al loro ultimo pasto.

Se ti sei trovato a tossire o ad avere altre sensazioni negative durante o dopo un tiro dal dabber, stai sicuro che non sei il solo. Ricorda che i nostri polmoni sono molto sensibili a qualsiasi cosa diversa dall'ossigeno. E anche se il vapore della cannabis tende ad essere molto più morbido del fumo, è sempre capace di irritare i polmoni e farti tossire o avere conati. Il fatto che molti consumatori di cannabis inalino fumo o vapore per lunghi periodi non aiuta.

Il tuo corpo si abituerà probabilmente al vapore di un dabber. Se sei un principiante devi fare tiri più piccoli e meno profondi per avere meno probabilità di irritare il tuo sistema respiratorio.

7. NON TENERE CORRETTAMENTE IN MANO IL DABBER

NON TENERE CORRETTAMENTE IN MANO IL DABBER

Un sacco di dabber alle prime armi commettono l'errore di non afferrare in modo corretto il loro rig. Quando è il momento di accendere hanno messo le mani in tutte le posizioni sbagliate e finiscono per perdere il loro concentrato, bruciarsi sul chiodo, o addirittura far cadere tutto e rompere l'intera attrezzatura.

Quando si dabba, generalmente si vuole avere solo una mano sul rig, solitamente attorno alla camera principale o alla base. La bocca dovrebbe essere premuta delicatamente contro l’imboccatura mentre si usa l'altra mano per mettere il concentrato sul chiodo.

Se sei alle prime armi, non provare mai a dabbare senza che nessuno ti tenga il rig. Basta un piccolo errore per far scivolare il dabber, farlo cadere e romperlo.

8. MOVIMENTI TROPPO LENTI

MOVIMENTI TROPPO LENTI

Purtroppo il dabbing richiede un po' di velocità per funzionare correttamente. Il calore residuo del tuo chiodo può iniziare a evaporare il concentrato già da una grande distanza, e se non sei abbastanza vicino quando questo accade, il vapore non verrà intrappolato nel rig ma si disperderà nell'aria intorno a te.

Il trucco per vaporizzare completamente il tuo concentrato è avvicinarlo rapidamente al chiodo. Dovrai anche avvicinarlo con un angolo di 45 gradi. Se lo avvicini al chiodo dall'alto, il calore che sale dall'unghia inizierà a scioglierlo troppo presto, facendolo cadere da qualche parte che sicuramente non vuoi vedere o sentire (ricorda le alte temperature!).

Infine, una volta messo lo strumento con il concentrato sul chiodo, è necessario muoverlo in modo che tutti i lati si vaporizzino uniformemente. Fai questa cosa rotolandolo tra l'indice e il pollice in modo che l'estratto ruoti sopra il chiodo caldo.

9. INGOIARE IL VAPORE

INGOIARE IL VAPORE

A volte i dabber inesperti commettono l'errore di deglutire il vapore nello stomaco piuttosto che inalarlo nei loro polmoni. Questo può essere molto fastidioso e irritante. Questa irritazione derivata dal deglutire i vapori può farti venire la nausea e in alcuni casi farti vomitare.

Per evitare di inghiottire il vapore, non tenerlo in bocca, ma inspiralo lentamente e direttamente nei polmoni. Ricorda che fare tiri più piccoli e più brevi dal dabber renderà tutto più facile.

NOTIZIA CORRELATA
6 Strumenti Ed Accessori Essenziali Per Il Dabbing

State cercando di avvicinarvi al “dabbing”? In quest'articolo facciamo luce su tutti gli strumenti essenziali di cui avete bisogno per...

UNA NOTA FINALE SUL DABBING

Dopo aver letto questo post, l'idea di dabbare potrebbe sembrare un po' complicata, ma rilassati: una volta capito come funziona, il dabbing è un ottimo modo nuovo per sperimentare gli effetti della cannabis. Assicurati solo di stare sempre al sicuro e ricorda che non sei l’unico a fare questi errori.

Felice dabbing!

Steven Voser

Scritto da: Steven Voser
Steven Voser è un giornalista internazionale freelance, nominato per un Emmy Award, e dotato di grande esperienza. Grazie alla sua passione per tutto ciò che riguarda la cannabis, dedica attualmente molto del suo tempo ad esplorare il mondo dell'erba.

Scopri i nostri scrittori

Cerca nelle categorie
o
Cerca