Blog
Come Coltivare Cannabis Nell'Armadio
7 min

Come Coltivare Cannabis Nell'Armadio

7 min
Growing Seedshop

Che non disponiate di un giardino, o di uno spazio di coltura apposito, non significa che non possiate comunque coltivare la vostra cannabis. Quando si coltiva per consumo personale, lo si può fare perfino nell'armadio della camera da letto.

Le colture “da armadio” sono limitate dallo spazio disponibile, e tendono ad essere più semplici e più ridotte di altre configurazioni. Le installazioni da armadio richiedono meno attrezzature, meno sforzo, e minori investimenti, rispetto alla maggior parte delle altre colture. Le restrizioni delle dimensioni possono comunque presentare dei potenziali svantaggi, ma in ogni caso le colture da armadio sono pratiche, semplici ed ottime per chi coltiva per la prima volta.

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI ALLA COLTIVAZIONE – SELEZIONE DEI SEMI

Prima ancora che cominciate a pensare ai metodi di coltura ed alle attrezzature, dovete prendere in considerazione la pianta in sé stessa. Certe varietà saranno più sensibili di altre alle condizioni colturali ed alle limitazioni di spazio del vostro armadio.

Quando scegliete i semi, riflettete a che tipo di fiori volete ottenere dalla pianta. Le genetiche dei vostri semi determineranno il tipo di aroma, colore, sapore, ed i livelli di THC o CBD che la vostra pianta conterrà. E ciò che è forse la cosa più importante, determineranno anche l'altezza ed ampiezza della vostra pianta. Fate in modo di scegliere una varietà che si troverà comoda all'interno del vostro spazio di coltura.

NOTIZIA CORRELATA
Le 10 Migliori Piante Di Cannabis Compatte

Le piantagioni di cannabis segrete sono l'opzione migliore per i coltivatori. Che stiate coltivando indoor o all'aperto, è sempre meglio...

Per i “coltivatori da armadio”, costretti dalla disponibilità dello spazio, i semi autofiorenti possono costituire una scelta eccellente. Hanno anche la tendenza ad arrivare alla maturità sviluppandosi come piante più piccole e compatte di quelle che si generano dai semi fotoperiodici. Oltretutto, le piante autofiorenti comportano tempi più brevi per la fioritura ed il raccolto. Di certe varietà si sa che corrono dal seme al raccolto in circa due mesi. Una di queste varietà ultrarapide è la popolarissima Quick One, che è tanto bassa quanto veloce. Altra varietà di eguale potenziale è la ricercatissima Girl Scout Cookies Automatic.

Top 10 Autoflowering Cannabis Seedsvedi SEMI AUTOFIORENTI

CONSIDERAZIONI IN MERITO ALLA COLTURA

Parlando in concreto della coltivazione della pianta, ci sono molti potenziali fattori da prendere in considerazione. Illuminazione, mezzo di coltura, nutrienti, recipienti e passaggio dell'aria sono solo alcune delle cose a cui dovrete riflettere. Nel far ciò, tenete a mente le restrizioni che l'esiguo spazio dell'armadio impone su cose come illuminazione, riscaldamento, dimensioni della pianta e sistemi di aerazione.

1. DIMENSIONI DELL'ARMADIO

DIMENSIONI DELL'ARMADIO

Questo è il fattore più importante al momento di progettare un sistema di coltura da armadio. L'attrezzatura ed i metodi di coltura che utilizzerete dipenderanno dallo spazio che avete a disposizione. Pertanto, le dimensioni dell'armadio avranno un effetto diretto sul tipo di marijuana che potete coltivare, e sul rendimento totale che potete aspettarvi di raccogliere.

2. ILLUMINAZIONE

In uno spazio di coltura piccolo come un armadio, dei sistemi di illuminazione semplici sono la cosa migliore. Non dovreste fare una spesa eccessiva per un sistema di illuminazione potente per la vostra coltura da armadio. Troppa luce potrebbe finire per danneggiare le vostre piante, o causare problemi legati al calore. Luci più fredde come CFL e LED sono adattissime ad una coltura da armadio.

Anche se certe marche di LED sono un po' care, i LED dovrebbero essere la vostra principale opzione per l'illuminazione da armadio. Facendo qualche ricerca, un coltivatore con abilità tecnologiche potrebbe perfino riuscire a costruirsi da sé delle luci LED con poca spesa. Certi LED programmabili sono dotati di impostazioni che vi permettono di controllare lo spettro e l'intensità. Le luci programmabili possono aiutare ad assicurarsi che le piante abbiano esattamente ciò di cui hanno bisogno, nel momento in cui ne hanno bisogno.

3. MEDIUM DI COLTURA E IRRIGAZIONE

MEDIUM DI COLTURA E IRRIGAZIONE

Prima di avviare la vostra coltura da armadio, vi occorre decidere se volete coltivare le vostre piante nel terreno o in idroponica. Le scatole di coltura disponibili in commercio, con sistemi idroponici integrati, sono costose ma pratiche. Terra e innaffiatore funzionano pure loro. Un sistema idroponico potrebbe però essere consigliabile per una coltura da armadio, in quanto può talvolta essere difficile innaffiare manualmente tutte le piante in uno spazio tanto ristretto. In questo modo si possono anche evitare spargimenti d'acqua e altri casini.

Con la terra si può generare casino, ed è difficile da raccogliere nel caso se ne rovesci. Per questo motivo, certi coltivatori da armadio preferiscono utilizzare altri mezzi di coltura. Fra le alternative più comuni troviamo perlite, fibra di cocco, lana di roccia e ciottoli d'argilla.

4. NUTRIENTI

I nutrienti da utilizzare per stimolare la crescita dipenderanno dalla varietà che scegliete, dal metodo di somministrazione dell'acqua, e dal mezzo di coltura. Per esempio, si sa che i nutrienti organici hanno difficoltà a diffondersi attraverso i sistemi idroponici. Assicuratevi che i nutrienti che state pensando di impiegare siano adatti alle condizioni di coltura che avete creato nel vostro armadio. Usare una quantità eccessiva del nutriente sbagliato, al momento sbagliato, potrebbe danneggiare irrimediabilmente la vostra pianta. Inoltre, certi nutrienti potrebbero non essere così efficaci come pensate per il vostro specifico tipo di coltura.

Plagron Green Sensation è una soluzione fertilizzante 4-in-1, che migliora radicalmente la qualità delle vostre piante, e può fare da sola il lavoro di quattro differenti stimolanti della crescita. La soluzione include un fertilizzante PK, capace di migliorare la resistenza della pianta, la fioritura, e la qualità finale del prodotto.

PLAGRON “GREEN SENSATION”Vedere Il Prodotto

5. FLUSSO D'ARIA

FLUSSO D'ARIA

Un buon flusso d'aria è cruciale per qualunque tipo di coltura, ma è particolarmente importante nelle colture da armadio. In spazi ristretti, l'aria disponibile viene consumata molto rapidamente, rendendo un flusso d'aria efficace ancora più cruciale. Il passaggio dell'aria deve essere controllato in maniera adeguata, così che l'odore può venir gestito in modo efficace. Ciò è essenziale per i coltivatori da armadio che vogliano mantenere una certa discrezione. Assicuratevi di tenere la porta del vostro armadio perfettamente chiusa e ben sigillata, in modo da impedire che ne fuoriescano aria e odori.

Un piccolo ventilatore, di circa 10–12cm di larghezza, dovrebbe essere sufficiente per controllare in maniera appropriata il flusso dell'aria in un armadio. Alcuni coltivatori da armadio preferiscono ritagliare un buco nella porta dell'armadio, ed incastrarvi il ventilatore. Perché il buco sia il più piccolo possibile, altri coltivatori preferiscono usare dei condotti d'aerazione. In questo modo, il ventilatore può venir installato all'esterno dell'armadio, e l'estremità del condotto, più piccola, inserita nel buco.

NOTIZIA CORRELATA
La Ventilazione Nella Camera Di Coltivazione

Perchè Ventilare? Grazie al calore delle lampade il livello di ossigeno può cadere in basso. Come tutte le creature viventi, le nostre...

Assicuratevi anche che l'aria abbia non solo accesso verso l'interno dell'armadio, ma ne abbia anche una via d'uscita. Un paio di buchi per l'aerazione, dal diametro di 5–8cm, dovrebbero essere sufficienti. Cercate di collocare i fori per l'entrata e l'uscita dell'aria ad estremità opposte dell'armadio. Ciò darà alla vostra installazione delle chance ragionevolmente più elevate di ottenere un corretto flusso d'aria.

6. ALTEZZA DELLA PIANTA

ALTEZZA DELLA PIANTA

Spesse volte, quando si fa una coltura da armadio, ci si trova a poter disporre per le piante di meno di due metri di spazio verticale utile. Dovreste pertanto assicurarvi che le vostre piante si mantengano al di sotto di questa soglia, e che i vostri sistemi di illuminazione e aerazione vi si possano adattare.

Per quanto riguarda le varietà, sceglietene che producano piante di bassa statura, e che comincino a fiorire il più velocemente possibile. Altrimenti, vi toccherà manipolare e potare le vostre piante in maniera aggressiva per mantenere la loro crescita sotto controllo. L'altezza che può raggiungere una pianta dipende soprattutto dal suo biotipo.

Le piante a dominanza indica, come la Blueberry Automatic, sono più compatte e gestibili delle sativa. Anche se non sempre. Le indica possono venir ulteriormente compattate portandole alla fase di fioritura dopo una sola settimana di crescita vegetativa.

Le piante a dominanza sativa sono note per la loro tendenza ad allungarsi verso l'alto. Se decidete di coltivare una sativa nel vostro armadio, modificare la durata del periodo vegetativo potrebbe essere d'aiuto. Sottoporre fin dal primo giorno le vostre piante ad un ciclo di luce di 12:12 vi metterà sulla buona strada. Le sativa tendono ad allungarsi così tanto durante la loro prima fase di fioritura che finirete comunque con delle piante di dimensioni mostruose. Le varietà originarie di climi tropicali sono completamente indisturbate da questa tecnica, dato che 12:12 è il loro ciclo di luce naturale.

Assicuratevi di potare e trainizzare le vostre piante per utilizzare al meglio lo spazio disponibile. Tecniche come il “manifolding” possono aiutarvi a mantenere le vostre piante ad un'altezza regolare, e la crescita sotto controllo.

  • CONTROLLARE L'ESTENSIONE DELLE PIANTE

Un modo per limitare la crescita verticale delle vostre piante consiste nel modificare i livelli di fosforo. Quando i livelli di fosforo vengono ridotti, la crescita verticale resta contenuta. Tramite una cauta ed attenta riduzione del fosforo all'inizio della fase di fioritura, si può ottenere una riduzione dell'altezza con effetti negativi pochi o nulli. Questa tecnica si dovrebbe impiegare con molta prudenza, poiché il fosforo è un macronutriente essenziale per le piante di cannabis.

NOTIZIA CORRELATA
Fosforo

Il fosforo gioca un ruolo importante in tutti gli organismi viventi e forma dei componenti essenziali nella nutrizione sia delle piante che degli animali.

Un altro modo per controllare l'estensione verticale delle vostre piante è quello di mantenere accuratamente le temperature diurne e notturne durante la prima fase di fioritura. Se le temperature diurne e notturne restano le stesse nel corso di questa fase, l'allungamento è ridotto. Se riuscite a produrre temperature più basse al primo mattino, l'allungamento può venir limitato ulteriormente. Evitate però i cali della temperatura al primo mattino durante la tarda fase di fioritura, perché questo potrebbe incidere sulla produzione di terpeni e cannabinoidi.

  • IN CHE MODO LO SPETTRO DI LUCE INCIDE SULL'ESTENSIONE DELLE PIANTE

La proporzione di luce rossa e rosso-lontana a cui le vostre piante vengono esposte inciderà sulla loro capacità ad estendersi verticalmente. Se vi è significativa predominanza di luce rossa rispetto a quella rosso-lontana, le piante avranno internodi più corti, e minore altezza. In presenza di troppa luce rosso-lontana potete invece ritrovarvi con piante alte e smilze, e dai gambi deboli.

Va sottolineato che la quantità di luce rossa o rosso-lontana non dipende soltanto dal vostro sistema di illuminazione, ma anche dalla quantità di luce che può penetrare tra la chioma delle foglie e raggiungere effettivamente la pianta. Se le vostre piante sono densamente raggruppate insieme, dovreste aspettarvi che le infiorescenze e le foglie che si trovano più in basso abbiano maggiori difficoltà a ricevere un'adeguata esposizione alla luce. Questo è particolarmente vero per la luce rossa, poiché le foglie delle piante la bloccano ed assorbono, lasciando invece filtrare quella rosso-lontana. Ciò significa che le vostre foglie inferiori riceveranno ovviamente molta più luce rosso-lontana che rossa. Questo disequilibrio innesca nelle piante di cannabis una reazione tesa ad evitare l'ombra, stimolandole ad estendersi.

7. FAR SECCARE IL RACCOLTO

FAR SECCARE IL RACCOLTO

Far essiccare e stagionare i fiori coltivati in casa può essere per chi coltiva nell'armadio un problema spesso sottovalutato. Le limitazioni di spazio incideranno sulle vostre possibilità di far seccare la marijuana, tanto quanto su quelle di coltivarla. Cassette e tende per l'essiccamento, disponibili in commercio, potrebbero risultare particolarmente utili per i coltivatori da armadio. Quale che sia la vostra scelta, assicuratevi che il vostro apparato di essiccamento disponga di un flusso d'aria corretto.

Fate in modo di mettere a seccare i vostri fiori separatamente, in una stanza diversa da quella in cui si trovino altre piante in fase di crescita. Le condizioni richieste da ciascuna di queste due attività non sono le stesse. La temperatura ed umidità di una camera di coltura sono troppo elevate per una buona essiccazione.

Prima di cominciare, ripulite accuratamente il vostro spazio di essiccamento con una soluzione di perossido d'idrogeno. È importante ridurre il numero di microorganismi presenti in quello spazio, e mantenere l'aria pulita da spore di funghi. Lo spazio di essiccamento dovrebbe poter mantenere una temperatura di 20°C/68°F, ed un livello di umidità relativa di circa il 50%. Una maggior umidità potrebbe portare allo sviluppo di muffe o funghi. Di meno, e le foglie potrebbero non conciare in maniera uniforme.

NOTIZIA CORRELATA
Trattamento Della Cannabis Con L'Acqua: Cos'È E Come Si Fa

Avete mai sentito parlare del 'water curing'? In un primo momento può suonare strano..

ATTREZZATURE ED ACCESSORI PER LA COLTURA

Utilizzando le attrezzature e gli accessori adeguati, potete ottimizzare i vostri rendimenti e minimizzare la vostra frustrazione. Zamnesia offre un'ampia gamma di accessori per la coltivazione, che possono semplificare il processo ed aumentare le vostre chance di successo. Ecco alcuni articoli che pensiamo potrebbero essere di particolare utilità ai coltivatori da armadio.

  • KIT DI GERMINAZIONE “SEEDBOX” DELLA PLAGRON

Questo kit di germinazione fornisce un ambiente ideale per una sana germinazione dei semi e la crescita vigorosa delle giovani piante. Il Kit di Germinazione “Seedbox” della Plagron fornisce lo spazio per inserire 12 semi in tamponi di cocco già preparati per la germinazione. Questo kit contiene una bottiglia da 250ml di soluzione “Seedbooster” Plagron. Usando una miscela di Seedbooster ed acqua, i tamponi da germinazione del kit si possono espandere, permettendovi di piantare al loro interno i vostri semi. La soluzione Seedbuster dà alle piante un vantaggio iniziale, stimolando una prima fase di crescita sana e vigorosa. Ciò non soltanto porterà a rendimenti più elevati, ma produrrà anche fiori più resinosi ed aromatici.

KIT DI GERMINAZIONE “SEEDBOX” DELLA PLAGRONVedere Il Prodotto

  • IGROMETRO/TERMOMETRO “MAGIC MUSHROOM”

Questo termometro ed igrometro 2-in-1 è tanto perfetto per la vostra coltura cannabica tanto quanto lo è per la vostra coltivazione di funghetti. Quest'apparecchio può aiutarvi ad ottenere i livelli ideali di temperatura ed umidità nella vostra camera di coltura o di essiccamento. È uno strumento facile da utilizzare, perfetto per tutti i sistemi di coltura di cannabis e funghetti. Lo si può comodamente montare all'interno o all'esterno del vostro spazio di coltura, ed i suoi lunghi cavi e le sonde facilmente applicabili non interferiranno con la coltivazione.

IGROMETRO/TERMOMETRO “MAGIC MUSHROOM”Vedere Il Prodotto

Top Shelf Grower

Scritto da: Top Shelf Grower
Veterano della coltivazione della Cannabis ed originario di Dublino, Irlanda, oggi vive nel sud della Spagna. Impegnato nella diffusione delle sue recensioni, fino a quando non verrà catturato o ucciso.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Growing Seedshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca