Il Canada Legalizza La Cannabis Il 17 Ottobre 2018


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisLeggi sulle droghe

Il Canada Legalizza La Cannabis Il 17 Ottobre 2018


Il 17 ottobre 2018, la cannabis sarà ufficialmente legale in Canada. In questo articolo diamo uno sguardo approfondito alle nuove leggi canadesi sulla cannabis e a come funzioneranno.

Nel novembre 2017, la Camera del Parlamento canadese ha approvato il Cannabis Act, una legge che definisce il quadro per la legalizzazione a livello nazionale dell'uso ricreativo della cannabis. In questo articolo daremo uno sguardo approfondito al Canada's Cannabis Act1 e a come funzionerà una volta entrato in vigore il 17 ottobre 2018.

CANNABIS LEGALE IN CANADA: COSA DICE LA LEGGE?

CANNABIS LEGALE IN CANADA: COSA DICE LA LEGGE?

Secondo il governo del Canada, la nuova legge sulla cannabis ha 3 obiettivi principali:

1. Tenere la cannabis lontana dai giovani;
2. Mantenere i profitti dal commercio di cannabis fuori dalle mani dei criminali;
3. Dare agli adulti accesso legale a cannabis sicura ed affidabile.

Di seguito è riportato uno schema di base del Canada's Cannabis Act. Ricorda che queste regole sono soggette a restrizioni provinciali o territoriali.

CHI PUÒ ACQUISTARE CANNABIS IN CANADA?

CHI PUÒ ACQUISTARE CANNABIS IN CANADA?

Il National Cannabis Act consente a tutti gli adulti di età pari o superiore a 18 anni di possedere fino a 30 grammi di cannabis essiccata o l'equivalente in altri prodotti derivati dalla cannabis, compresi alimenti e liquidi, semi, cannabis fresca e concentrati.

Il governo ha fissato gli equivalenti per questi prodotti, con 1 grammo di cannabis essiccata pari a:

  • 5 grammi di cannabis fresca non essiccata
  • 15 grammi di edibili
  • 70 grammi di liquido a base di cannabis
  • 0,25 grammi di estratto di cannabis
  • 1 seme di cannabis

Ciò significa che, invece di 30 grammi di cannabis essiccata, gli adulti canadesi possono legalmente possedere fino a 150 grammi di cannabis fresca, 450 grammi di edible, 2.100 grammi di liquido, 7,5 grammi di concentrato o 30 semi di cannabis.

Si noti che il governo canadese stima che commestibili e concentrati saranno disponibili per la vendita circa 1 anno dopo l'entrata in vigore della legge sulla cannabis.

DOVE POSSONO ACQUISTARE CANNABIS GLI ADULTI?

DOVE POSSONO ACQUISTARE CANNABIS GLI ADULTI?

La cannabis può essere acquistata e venduta attraverso rivenditori autorizzati dal governo federale o locale. Gli adulti che risiedono in province che non hanno una struttura legale al dettaglio saranno in grado di acquistare cannabis online da rivenditori con licenza federale.

La legge sulla cannabis proibisce la vendita di cannabis attraverso piattaforme self-service o distributori automatici. Gli adulti possono anche legalmente condividere con altri adulti fino a 30 grammi di cannabis essiccata, o di equivalente in derivati.

COSA CAMBIA PER LA COLTIVAZIONE? I CANADESI POSSONO COLTIVARE LEGALMENTE LA PROPRIA CANNABIS?

COSA CAMBIA PER LA COLTIVAZIONE? I CANADESI POSSONO COLTIVARE LEGALMENTE LA PROPRIA CANNABIS?

Sì, il Canada's Cannabis Act consente agli adulti di coltivare la propria cannabis a casa. Gli adulti possono coltivare fino a 4 piante di cannabis nel proprio luogo di residenza. Queste piante devono essere coltivate da semi o germogli acquistati da rivenditori autorizzati.

Gli adulti possono anche produrre i propri alimenti, liquidi o concentrati, se non vengono prodotti utilizzando solventi organici combustibili come il butano.

CI SARANNO MODIFICHE AL PROGRAMMA CANADESE PER LA CANNABIS MEDICA?

CI SARANNO MODIFICHE AL PROGRAMMA CANADESE PER LA CANNABIS MEDICA?

No. Il Cannabis Act non apporta modifiche al modo in cui i pazienti medici consumano o accedono alla cannabis medica.

RESTRIZIONI ALLA PUBBLICITÀ E AL MARKETING DI CANNABIS E DERIVATI

RESTRIZIONI ALLA PUBBLICITÀ E AL MARKETING DI CANNABIS E DERIVATI

Il Canada's Cannabis Act pone una forte enfasi sul tenere la cannabis fuori dalla portata dei bambini. La legge ha quindi fissato un quadro normativo rigoroso per le aziende nel settore della cannabis che vogliono pubblicizzare i loro prodotti. Queste restrizioni sono simili a quelle in vigore per i prodotti del tabacco.

Le restrizioni pubblicitarie vietano:

  • La creazione di prodotti che possono risultare attraenti per le persone sotto i 18 anni.
  • L’utilizzo di contenitori o etichette che si rivolgono ai giovani. Questo comprende l'uso di personaggi o di animali dei cartoni animati, o di nomi che attirano l’attenzione dei bambini.
  • Promuovere la cannabis, ad eccezione dei casi in cui i più giovani non siano in grado di vedere gli annunci promozionali.

Le aziende e gli individui che non rispettano queste restrizioni possono essere multate fino a 5 milioni di dollari canadesi o fino a 3 anni di carcere.

Le aziende canadesi della cannabis non potranno nemmeno fare pubblicità su TV, radio, riviste o cartelloni pubblicitari. Inoltre non possono usare testimonial celebri per scopi pubblicitari.

QUADRO PENALE PER LA VENDITA ILLEGALE, IL POSSESSO E LA COLTIVAZIONE DELLA CANNABIS

QUADRO PENALE PER LA VENDITA ILLEGALE, IL POSSESSO E LA COLTIVAZIONE DELLA CANNABIS

Parte della nuova legge canadese sulla cannabis riguarda la regolamentazione rigorosa del mercato legale della cannabis. Questo comporta anche punire le società e le persone che non operano all'interno di queste nuove leggi.

Le sanzioni per i comportamenti contrari alla nuova legge sulla cannabis dipenderanno dalla gravità del reato. Le pene possono variare da segnalazioni o multe per reati minori, fino a 14 anni di carcere per i reati più gravi. La legge si indirizza specificamente al crimine organizzato e a coloro che forniscono cannabis ai giovani.

Di seguito una breve descrizione di alcune delle nuove sanzioni previste dal Cannabis Act canadese:

  • Possedere più della quantità legale di cannabis comporterà delle multe per i reati minori, mentre la pena massima per i reati gravi relativi al possesso è di 5 anni di carcere.
  • Le sanzioni per la distribuzione illegale di cannabis e per la coltivazione di quantità superiori a quelle legali per uso personale sono variabili. Piccoli reati possono essere puniti con una semplice multa, mentre le infrazioni più gravi sono punibili con la reclusione fino a 14 anni.
  • Il trasporto di cannabis attraverso il confine canadese è un reato grave punibile anche con 14 anni di carcere.
  • Cedere o vendere cannabis a un minorenne, o usare un minore per commettere un crimine relativo alla cannabis sono reati gravi e punibili con il carcere fino a 14 anni.

ATI MINORI LEGATI ALL'ERBA SARANNO CONDONATI

legalizzazione della cannabis ricreativa ha posto il primo ministro Justin Trudeau sotto una crescente pressione. La questione rimane: che procedimenti verranno applicati alle condanne per possesso di cannabis in cui sono incorsi i canadesi prima della storica decisione della legalizzazione?

precedenza, il possesso di piccole quantità di cannabis poteva avere come conseguenza una multa fino a 1000 dollari, e sei mesi di prigione. Storicamente, è stato previsto un processo d'appello per individui colpiti da una condanna. Questi potrebbero fare appello alla commissione canadese per la libertà vigilata cinque anni dopo che la sentenza è stata pronunciata, ma in tanti hanno espresso perplessità riguardo alla lunghezza del tempo di attesa ed al costo dell'indulto.

tavia, un alto responsabile canadese ha rivelato che il governo amnistierà le condanne per possesso di marijuana corrispondenti a 30 grammi o meno. Questa parte dei condannati dovrà comunque presentare domanda per l'indulto, ma la riduzione dei requisiti per beneficiarne sarà indubbiamente accolta come una buona notizia.

LA STORIA DELLA CANNABIS IN CANADA

LA STORIA DELLA CANNABIS IN CANADA

La cannabis divenne illegale in Canada nel 1923. Questo fu il risultato di un emendamento alla legge sugli stupefacenti che introdusse leggi contro l'uso improprio di sostanze tra cui oppio, cocaina, morfina e cannabis. L'applicazione di queste nuove leggi alla cannabis fu lenta, e solo nel 1937 le forze dell'ordine canadesi fecero il primo sequestro di cannabis.

Nei successivi 20-30 anni, il consumo di cannabis diventò sempre più diffuso in tutto il Canada, e quindi si trasformò in una priorità per il sistema giudiziario canadese e per le forze dell'ordine. Nel 1968, oltre 2.000 persone furono arrestate per uso di cannabis, rispetto a soli 20 arresti nel 1962.

Alla fine degli anni '60, il governo canadese costituì la Commissione Le Dain, incaricata di indagare e fornire informazioni sugli effetti dell'uso ricreativo della cannabis e di altre sostanze. Nel 1972, la commissione presentò il suo primo rapporto, suggerendo che l'uso e il possesso della cannabis fossero depenalizzati.

IL CASO DI TERRY PARKER: IL CANADA APRE LE PORTE ALLA CANNABIS MEDICA

IL CASO DI TERRY PARKER: IL CANADA APRE LE PORTE ALLA CANNABIS MEDICA

Sfortunatamente, il governo non ha iniziato a prendere in considerazione queste raccomandazioni fino agli inizi degli anni 2000, in seguito al famigerato caso di Terrence "Terry" Parker, arrestato per aver coltivato e posseduto cannabis che usava per controllare i suoi attacchi epilettici.

A seguito di un'indagine sul caso del signor Parker, il tribunale provinciale dell'Ontario ha decretato che le leggi sulla cannabis del tempo erano "incostituzionali" perché erano contrarie al diritto alla vita del signor Parker. La corte ha dato al governo locale 12 mesi per rivedere le sue leggi sulla cannabis prima di deliberare contro la proibizione della cannabis in senso più ampio.

Seguendo il caso del signor Parker, il governo nazionale ha varato la Marihuana for Medical Access Regulations, una legge che ha gettato le basi per un programma nazionale di cannabis medica. Questa legge consentiva ai pazienti autorizzati di coltivare la propria cannabis o di acquistarla da coltivatori autorizzati.

Tra il 2003 e il 2005, il governo canadese ha cercato di approvare norme volte a depenalizzare la cannabis, almeno in una certa misura. Sfortunatamente, nessuna di queste norme ha avuto successo. Nel 2006, il governo Harper fece un passo indietro, introducendo severe pene detentive per venditori e coltivatori2.

Nel 2011, il governo è stato costretto a rivedere il suo programma sulla cannabis medica dal giudice Donald Taliano. Il risultato è stato il nuovo Marihuana for Medical Purposes Regulations, che ha contribuito a costruire un’industria incentrata sulla produzione e la distribuzione di cannabis medica.

LEGALIZZAZIONE: LA GRANDE PROMESSA DI TRUDEAU

LEGALIZZAZIONE: LA GRANDE PROMESSA DI TRUDEAU

La legalizzazione della cannabis ricreativa divenne un argomento serio per il governo canadese in seguito all'elezione di Justin Trudeau. Trudeau ha menzionato per la prima volta il suo interesse per la legalizzazione della cannabis nel 2013. Dopo aver vinto le elezioni nel 2015, Trudeau ha annunciato i suoi piani3 per creare un quadro normativo attorno al mercato della cannabis legale.

Il governo Trudeau ha poi rinviato i suoi piani originari per legalizzare la cannabis alla fine del 2017, stabilendo quindi il termine definitivo per il 17 ottobre 2018.

Risorse Esterne:

  1. https://laws-lois.justice.gc.ca
  2. https://www.conservative.ca
  3. https://www.ctvnews.ca

Steven Voser

Scritto da: Steven Voser
Steven Voser è un giornalista internazionale freelance, nominato per un Emmy Award, e dotato di grande esperienza. Grazie alla sua passione per tutto ciò che riguarda la cannabis, dedica attualmente molto del suo tempo ad esplorare il mondo dell'erba.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti