Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Cosa sono i semi autofiorenti?

I semi autofiorenti derivano da una pianta di cannabis molto strana. Queste peculiari piante di cannabis sono state classificate come "autofiorenti" perché hanno un caratteristico periodo di fioritura spontanea.

Consultare i nostri primi 10 semi autofiorenti qui!

Cos'è la fioritura automatica?

Fioritura automatica significa che la pianta passa spontaneamente al periodo di fioritura dopo una fase di 3 settimane di crescita, indipendentemente dalle ore di luce che riceve.

Questo è in contrasto con le normali piante di indica e sativa, che hanno bisogno di 18 ore di luce / 6 ore di buio nella fase di crescita, per crescere bene. Le normali Indica e Sativa hanno bisogno di 12 ore di luce / 12 ore di buio per passare alla fioritura e proseguirla.

Diverse varietà di cannabis e il background delle autofiorenti

Cannabis sativa è il nome collettivo originale per tutte le comuni piante di erba. Le piante di Cannabis sativa possono essere suddivise in tre gruppi:

  1. Cannabis sativa arriva da zone attorno all'Equatore, dove indipendentemente dalla stagione può avere 12 ore di luce e 12 ore di buio.
  2. Cabbabis indica arriva da aree poco sopra l'Equatore, dove la lunghezza del giorno in primavera ed estate varia tra 18 ore di luce e 6 ore di buio, mentre in autunno e inverno i giorni sono più corti di 12 ore. Nazioni importanti in questa fascia sono India e Afghanistan, da dove arrivano molte delle varietà di indica.
  3. Cannabis ruderalis è una specie locale delle aree con una estate molto corta con molte ore di luce al giorno, a volte fino a 22-24 ore di luce. La Ruderalis gestisce automaticamente queste condizioni fiorendo automaticamente in un periodo di tempo molto breve (in media 3 settimane).

Per le varietà autofiorenti il background della Cannabis ruderalis è fondamentale.

La Ruderalis è una piccola pianta di cannabis trovata principalmente nel nord Europa, in Russia e in nazioni adiacenti quali Cina e Mongolia. La Ruderalis contiene naturalmente meno THC (la sostanza psicoattiva nell'erba) rispetto alle varietà indica e sativa.

Siccome le estati sono così corte e i giorni così lunghi a latitudini così nordiche, le piante di ruderalis devono fiorire in un periodo di tempo molto breve per sopravvivere. Ci sono persino varietà di ruderalis che finiscono la fioritura in 5 settimane. Tristemente, queste varietà hanno appena qualche traccia di THC nelle piccole infiorescenze, e quindi non sono adatte per il nostro hobby.

A prima vista ben poco sembra raccomandarci la ruderali, ma incrociandola, per esempio, con una indica a fioritura rapida, si può alzare il livello di THC nel risultante ibrido mantenendo la caratteristica autofioritura della ruderalis. Da questi incroci della ruderalis con la indica o la sativa derivano le varietà autofiorenti.

I vantaggi delle autofiorenti

  1. Piante piccole, tra 30 e 60 cm di altezza
  2. Fioritura automatica dopo 3 settimane di crescita
  3. Una media di 10 settimane dal seme al raccolto
  4. Piante poco vistose, posso crescere in molti luoghi
  5. L'odore non è intenso, quindi non attira l'attenzione
  6. Le piante possono essere seminate e raccolte diverse volte nel corso di una primavera e estate!

Quando inizia a fiorire una autofiorente?

Un'autofiorente cresce per circa 2-3 settimane, dopo di cui inizia spontaneamente a fiorire e questo durerà per circa 6-8 settimane. Quindi in tutto dovrete aspettare solo tra 8 e 10 settimane per un raccolto!

Growing Marihuana in a Greenhouse

Semi autofiorenti