Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Sea Of Green (SOG - Mare Verde)

Sea of Green

Il Mare Verde (SOG) è una tecnica di coltivazione per raccogliere una gran quantità di piccole piante, cercando di anticipare la maturazione, in modo da produrre, in un breve arco di tempo, il maggior quantitativo di fiori. Invece di coltivare poche piante con lunghi tempi di crescita, lo stesso spazio viene ottimizzato per disporre di innumerevoli piante di piccole dimensioni, con la finalità di accelerare anche il periodo di fioritura. Questo è un importante vantaggio, soprattutto quando ogni mese teniamo d'occhio la bolletta della luce.

Le differenze tra ScrOG e SOG

Mentre un gruppo di piante stanno maturando, un'altro può essere portato in fase vegetativa. In questo modo avremo diversi raccolti durante tutto l'anno. Quattro piantini in 30cm² è già un buon inizio. Quando coltiviamo una singola pianta ogni 30cm², questa avrà spazio sufficiente per formare una lunga e grossa cima, ma quelle più basse non si svilupperanno. Tutto sommato è normale che in coltivazioni indoor le cime basse non ricevano sufficiente luce e così non riusciranno mai a svilupparsi bene, a meno che non si aggiungano luci supplementari.

I coltivatori indoor si rendono conto presto che è inutile coltivare piante alte, prolungando la fase vegetativa e sacrificando lo sviluppo uniforme di tutte le cime. L'unico caso in cui può avere senso è quando coltiviamo piante che verranno successivamente spostate all'esterno in ciclo vegetativo, dove le ore di luce e ombra non dipenderanno più da noi. Se le piante vengono piantate tutte nello stesso momento, non potranno fare altro che crescere assieme e sviluppare un tetto orizzontale, dove ogni singola pianta dovrebbe ricevere la stessa potenza di lumen. Con questa tecnica di coltivazione le piante saranno così vicine le une alle altre che le cime basse non riusciranno a ricevere molta luce.

SOG cannabis

Il coltivatore cerca di concentrarsi sulla parte apicale delle piante, cercando nel più breve tempo possibile di ottimizzare la disponibilità di spazio e di luce. Montando una corda di nylon in tensione, o qualsiasi altro tipo di rete, si fanno crescere le cime attraverso la maglia della rete, per dare anche supporto all'eventuale peso dei rami. Per adottare questa tecnica si possono usare anche dei pali di bambù, ma in un ambiente di coltivazione chiuso non sarà mai facile raggiungere le piante al centro o sul retro.

È ovvio che se si ha sufficiente spazio il raccolto ottenuto da una pianta grande sarà superiore. Però, in casi in cui si hanno piccoli spazi, è sempre meglio coltivare piccole piante che maturino rapidamente e che possano stare una vicino all'altra.

La tecnica di coltivazione del Mare Verde (SOG) fu sviluppata nei Paesi Bassi. Invece di coltivare quattro grandi piante, i coltivatori inserirono 12 piccole piante su una piattaforma assieme ad altrettante piante. L'intervallo di tempo tra la germinazione ed il raccolto va dai 3 ai 4 mesi, con la possibilità di raccogliere ogni 45-60 giorni, considerando che il coltivatore avrà riservato due spazi separati: uno per la fase vegetativa ed uno per quella di fioritura. Non è importante la dimensione di una pianta, ma la qualità ed il peso delle sue cime. Coltivare piante piccole ci permette, usando la stessa superficie, di coltivare il doppio rispetto a piante grandi e di dimezzare i tempi, raddoppiando così i raccolti. Cercate sempre di coltivare piante con fioritura precoce e di ottima qualità.

Training cannabisÈ sempre meglio coltivare più piante 2 o 4 volte, dato che occupano lo stesso spazio e si ottengono raccolti in tempi più ridotti. Inoltre le piante si possono rendere più voluminose attraverso un "training", ovvero legando una semplice stringa. Per fare ciò, basta legare una corda di plastica alla parte superiore della pianta e piegarla da 90 a 180 gradi e, successivamente, legare la corda alla parte inferiore del tronco. Lasciate riposare la pianta per una settimana in questa posizione e, al termine, slegate la corda. In questo modo la pianta verrà incoraggiata a non svilupparsi solo verticalmente e crescere più cespugliosa: ottimizzerete, così, lo spazio a sua disposizione. Grazie a ciò i rami inferiori verranno stimolati a crescere verso l'alto, raggiungendo così la superficie orizzontale del nostro SOG.

Questa tecnica si basa sul fatto che, quando la parte superiore viene piegata, nella pianta si innesca una reazione ormonale che la stimola a svilupparsi ulteriormente. La tecnica di coltivazione Mare Verde è concepita per ottimizzare le cime apicali della pianta. I rametti inferiori, sotto al tappeto di cime che si forma sulla rete, vengono tagliati per areare al meglio la parte sottostante. È possibile usare questi rami per ottenere talee, in quanto tendono a radicare facilmente.

Torna a guida alla coltivazione della cannabis

Torna a Tecniche Avanzate

Continuare a ScrOG

 

 

 

Prodotti