Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

L'illuminazione per le piante di cannabis

Illumiazione pianta di cannabis

Illuminare bene le tue piante di cannabis è uno degli aspetti cruciali per la coltivazione della cannabis

La luce è importante

La luce bianca favorisce una crescita sana, mentre una luce di colore giallo chiaro è importante per la fase di fioritura. Le luci fluorescenti possono essere utilizzate come fonte di luce bianca, mentre per luce gialla ci sono le lampade di sodio ad alta pressione (HPS). L'utilizzo di lampade fluorescenti durante la fioritura non è consigliabile, ma funziona (con il giusto codice colore), ma i rendimenti sono molto più bassi. In poche parole, per la crescita: lampade di sodio o fluorescente, e per la fioritura: sodio.

Quante ore di luce ha bisogno una pianta?

  • 18 ore di luce su 24 durante la fase di crescita
  • 12 ore di luce su 24 durante la fase di fioritura

NB: Questi periodo DEVONO essere consecutivi!

Quanto a lungo dovrei tenere i cloni nella fase di crescita?

Il tempo più utilizzato è di 1 settimana con 18 ore di luce su 24, questo tempo, ovviamente, può essere ridotto in modo che la pianta sia più piccola, ma un minimo di 3 giorni è molto consigliato (La pianta ha bisogno di "sistemarsi"). Un tempo più lungo può andare bene lo stesso, in questo modo la pianta sarà più grande e lunga, ma avrai bisogno di più spazio (Esempio è la pianta madre, la quale sta sotto 18 ore di luce).

Quanti lumen (Quantità di luce) da una lampada HPS?

  • 250 Watt -> 31000 Lumen, area effettivamente illuminata 0.5 m2
  • 400 Watt -> 55000 Lumen, area effettivamente illuminata 0.7 m2
  • 600 Watt -> 98000 Lumen, area effettivamente illuminata 1.2 m2

Distanza tra la lampada e la pianta

  • 250 Watt: almeno 20 cm
  • 400 Watt: almeno 40 cm
  • 600 Watt: almeno 50 cm
  • 1000 Watt: almeno 90 cm
  • Fluor. tra 5 e 10 cm.

Se si utilizza un raffreddamento supplementare (cappe ad aria, lampade raffreddate ad acqua, ventoline del pc sotto la lampadina), allora si possono appendere ad un' altezza inferiore.

Si può crescere sotto lampade fluorescenti?

Sì, è possibile, ma meglio solo in crescita, non fioriscono periodo. I colori chiari 11 (luce diurna), 21 (bianco freddo), 31, 33 (bianco freddo), 82 (bianco caldo, fiore) sono i più utilizzati.

Un paio di più codici e valutazioni

33 Neutrale Neutrale

82(7) Extra bianco caldo Buono

83(0) wit caldo Buono

84(0) Bianco freddo Buono

865 Luce diurna Molto buono

93(0) Bianco caldo Molto buono

94(0) Bianco freddo Molto buono

95(0) Luce diurna Molto buono

96(5) Luce diurna Molto buono

Ci sono lampadine fluorescenti di varie dimensioni

  • 59 centimetri => 18W (ca. 1300 - 1600 lumen)
  • 90 centimetri => 30W (ca. 2.500 lumen)
  • 120 centimetri => 36W (ca. 3.200 lumen)
  • 150 centimetri => 58W (ca. 5.200 lumen)

(combinazioni di 1:2 caldo / freddo bianco sembrano funzionare meglio) con lampade fluorescenti si consiglia una distanza dalla pianta di 5, max 10 cm. In altre parole, il più vicino possibile, la lampada non può fare alcun danno se le punte delle foglie non toccano la lampadina, in quanto non è abbastanza calda di bruciarle.

Un esempio

Usando una lampada accesa 18 ore al giorno, per 31 giorni.

  • Lampada = 600 Watt = 0.6 kWh
  • Prezzo per kWh = diciamo 0.20 € (Anche se questo può cambiare molto, controlla la tua bolletta, controlla anche le tariffe giorno e notte)
  • 0.6 (Numero di kWh) * 18 (Numero di ore di lampada accesa al giorno) = 10.8
  • 10.8 * 31 (Numero di giorni) = 334.8 (kWh totali)
  • 334.8 * 0.20 (Costo per kWh) = 66.96 € spesi

Cioè tu alla fine di questi 31 giorni avrai una bolletta da pagare di 66.96€ per la lampada per la tua coltivazione. Ovviamente questo è solo un esempio, ci sono vari fattori che influenzano, per esempio il prezzo del kWh solitamente cambia dal giorno alla notte.

Sicurezza

Se si sta prendendo in considerazione l'inizio di una coltivazione, vi suggerisco anche pensare di investire in due semplici auto fusibili da 20 A e la posa di un cavo diretto tra il contatore e l'angolo del coltivatore.

Poi prendere un cavo di tivo XVB 5G2, 5mm² e usare il blu e marrone per un gruppo di presa più e il gricio e il nero per alimentare un altro gruppo. Nessun rischio di problemi alle prese e di troppo riscaldamento del vecchio e consumato o troppo usato cavo. Non preoccuparti di uno sgancio inaspettato dei contatti o mettere il ciclo in condizioni di stress. Nessun problema con le prolunghe e gli effetti domino.

Acquista due scatole da costruzione doppie dal vostro negozio di ferramenta locale (Niko Hydro 55) e quattro prese a spina, per un amante e un gioitore della propria "abbronzatura" e relativo ventilatore è certamente sufficiente il tutto attraverso un unico 400 con abbastanza energia.

Vi è spesso la perdita di tensione dovuta alla scarso isolamento con conseguente bassa tensione finale di prese a spina vecchie e già esistenti, il riscaldamento della rete stessa, ed una rapida usura alla macchina finale può anche essere collegata.

Per gli esperti di computer e gli appassionati dei dettagli che aumentano la resistenza del condotto, le correnti vaganti che si muovono attraverso l'isolamento nei luoghi umidi possono presto portare a perdite di tensione nominali di 10 o 15 Volt, che in termini di percentuale non sono poi così gravi, ma poi applichiamo le leggi dell'elettricità, poiché tensione e corrente sono inversamente proporzionali tra loro tramite resistenza. Nel linguaggio normale, con lo stesso carico (la resistenza), la diminuzione della tensione porta ad un aumento della corrente, e questo non va bene ...

 

Torna a coltivare Indoor

Torna a Guida alla coltivazione della cannabis

Semi migliori