Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

La ventilazione nella camera di coltivazione

Perchè ventilare?

Praticamente tutti gli esseri viventi dipendono dalla quantità e qualità dell'aria. Per gli umani, questo significa abbastanza ossigeno nell'aria e aria non inquinata. Per le piante, quindi anche per la cannabis, aria buona significa abbastanza diossido di carbonio (CO₂) e no inquinamento (O comunque non troppo). Inoltre, umidità e temperatura giocano ruoli importanti sulla crescita della pianta.

L'aria in media contiene circa dallo 0.03 allo 0.04% di CO₂. La quantità di diossido di carbonio è misurato anche in parti per milione (ppm), quindi 0.03% equivale a 300ppm. Ci sono differenze nello CO₂ necessario tra diverse piante. Facendo aumentare il livello di CO₂ il livello di crescita può essere accelerato. Ma con questo la legge dei rendimenti decrescenti si applica, così aumentare il CO₂ ha i suoi limiti. Alzando il livello di CO₂ a circa 1400 ppm (0.14%) generalmente porta buoni risultati (Per un coltivatore veloce).

Aumentare il livello di CO₂ sopra le 1400 ppm fa praticamente svanire tutti gli effetti benefici dell'aumento del CO₂. Anche per le piante una concentrazione troppo alta di CO₂ è velenosa, per la maggior parte delle piante una concentrazione di CO₂ di 1800 ppm o più è fatale.

Un semplice metodo per garantire un buon livello di diossido di carbonio è ventilare lo spazio dedicato alla coltivazione. C'è bisogno di una ventilazione sufficiente, in modo che le piante abbiano una fornitura costante di CO₂ fresco.

Se stai coltivando le piante all'aria aperta, non devi preocuparti di questo fattore, il mondo è pieno di aria. Ma se siamo coltivatori indoor, dobbiamo trovare un altro modo per fornire aria fresca alle nostre piante, che contenga sia ossigeno che CO₂, come bruciatori di carbonio e ventilatori.

Una seconda e importante ragione per la ventilazione è la diminuzione o rimozione del calore. Quando la temperatura si fa troppo alta, la crescita della pianta finisce. Questo non si applica solo alla temperatura dello spazio dedicato alla coltivazione ma anche alla temperatura della pianta stessa. Quando la temperatura della pianta è troppo alta (Come succede anche a noi, che abbiamo la febbre) il flusso di linfa nella pianta è ridotto, il che a sua volta porta un ritardo nella crescita.

Non ci sono soluzioni standard per il ricambio dell'aria. La necessità di aria fresca dipende molto dal volume (In metri cubi) dello spazio dedicato alla coltivazione. In linea di massima ogni 2 o 3 minuti bisognerebbe fare un ricambio d'aria totale.

Ventilazione manuale

Con la ventilazione manuale, parliamo di uno spazio per un paio di piante che hanno accesso ad aria fresca per un paio di ore. Per far in modo che questa stanza abbia accesso ad aria fresca, tutto quello che dovrai fare è lasciare una porta o una finestra aperta per un certo periodo di tempo. Se non sei certo di quanto tempo lasciare aperta la finestra o ogni quanto farlo potrai fare un semplice test: se cammini dentro la stanza e senti un odore di chiuso o comunque senti un brutto odore o non ti senti proprio a tuo agio vuol dire che è tempo di fare un ricambio d'aria.

Ventilazione elettrica

Questo metodo di cambiare aria implica l'uso di un aggeggio alimentato elettricamente, che va dal semplice ventilatore del bagno, fino ai ventilatori industriali, ovviamente cosa usare dipende dalla quantità di spazio e dal numero di piante.

Tipi di ventilazione elettrica:

  • Una ventola di raffreddamento del PC si può usare in tutti gli ambienti piccoli, però se le tue lampade in totale usano più di 250 watt dovrai trovare una soluzione differente.
  • Una conduttura di ventilazione o una ventola di estrazione dell'aria si può usare in grandi ambienti dedicati alla coltivazione
  • I tubi di ventilazione sono consigliati in grandi ambienti per la coltivazione

Calcolare la necessità di ventilazione

Supponiamo di avere uno spazio lungo 2 metri, largo 1 metro e alto 3 metri. Dovrai fare il calcolo: lunghezza * larghezza * altezza * 100 = 2 * 1 * 3 * 100 = 600 m3.

Presumiamo di avere uno spazio dedicato alla coltivazione di queste misure: lungo 3 metri, largo 2 metri e alto 2 metri, l'area di questo rettangolo è 12 m2, questo significa che bisogna avere una capacità di ventilazione di 30 * 12 = 360 m3 di aria all' ora.

Questo è il volume di aria che devi spostare con la ventilazione e facendo questo sarai sicuro che le tue piante abbiano sufficiente aria fresca disponibile a tutte in ogni momento.



Semi migliori