Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Virus del mosaico del tabacco (TMV)

Tobacco mosaic virusIl Virus del mosaico del tabacco appartiene alla famiglia delle Virgaviridae che consiste in piccolissime asticelle lunghe circa 700 nanometri. Su una pianta affetta da questo virus potrai vedere che le foglie più giovani cominceranno a produrre macchie ad anello di colore giallo-verde, forme circolari e linee serpeggianti. Le foglie più vecchie, invece, produranno un mosaico giallo. Le foglie diventeranno completamente gialle in poco tempo. Alcune volte il virus colpisce la pianta senza che questi sintomi diventino visibili.

La diffusione del TMV

Un attacco da parte del Virus del mosaico del tabacco compare maggiormente in Estate e in Autunno, quando ci sono un sacco di afidi volanti attorno alle piante. Gli afidi possono facilmente introdurre il virus nelle piante. Quando lavori attorno alle tue piante puoi anche inavvertitamente diffondere il virus, in maniera minore. Diffondere tramite semi o terreno non è possibile.

Tabaco in confezioneIl virus ha vari portatori, tra i quali la lattuga e varie specie di erba, possono anche sopravvivere in queste piante. Il virus infetta anche altre piante commerciale, come il tabacco, il cocomero, i pomodori e altri. L'infezione incrociata è possibile (Dall'erba al pomodoro e vice versa.).

Dal momento in cui il virus entra dentro la pianta non ci sono possibilità di farlo uscire di nuovo; E i cloni fatti dopo l'infezione della pianta saranno infetti anche loro dal virus del TMV.

Attenzione: Il Virus del mosaico del tabacco (TMV) può essere trovato anche nelle sigarette e nel tabacco in confezione!!

Effetti nelle piante

Gli effetti nelle piante sono molto diversi, e la pianta non potrà mai recuperare la forza precedente perchè a causa dello stato in cui saranno le foglie, la fotosintesi clorofilliana rimarrà per sempre ridotta. La pianta non diventerà mai una pianta delle migliori, questa è una delle cose sicure, e in generale sarà sempre sottosviluppata.

TermometroCombattere il TMV

Come detto poco prima, non ci sono vere e proprie soluzioni da quando il virus è entrato nella pianta. Ma i fattori ambientali sono importanti; una pianta in una temperatura ambientale costante di 21 gradi Celsius o anche temperatura più alta avrà meno meno problemi dal virus, per cui tenere le piante ad una temperatura dai 21 gradi Celsius in su è essenziale.

Prevenire il TMV

Il primo passo da compiere è essere sicuri di cominciare a coltivare le piante in un posto veramente pulito, quindi assicurati che il posto abbia meno insetti possibili e lavati le mani ogni volta, prima di cominciare a "giocare" con le tue piante.

Cominciare a piantare dai semiSe il virus riesce a raggiungere la pianta grande, allora ci sarà una possibilità del 99% che o lascerai crescere anche in tutto lo spazio dedicato alla coltivazione. In principio c'è già la possibilità di individuare il virus in un clone se c'è stata l'infezione anche nel clone. Per cui ispeziona ogni clone attentamente. Se noterai che la pianta avrà delle caratteristiche strane, semplicemente dovrai dimenticarti di lei e buttarla via e usarne un'altra.

Al fine di ridurre drasticamente le probabilità di un infezione dovrai cominciare a piantare le tue piante da dei cloni buoni e sicuri oppure potrai cominciare a fare te i cloni. Potrai anche decidere di cominciare a piantare dai semi, il che ridurrà le possibilità di un infezione dal TMV al minimo.

Raccolto

Termometro 21 gradiLa domanda più importante, ovviamente, è quanto incide sul proprio raccolto? La risposta è notevolmente. Perchè le tue piante che hanno il virus avranno le foglie rovinare e questo le farà produrre meno. Se però riuscirai a tenere la temperatura dai 21 gradi Celsius in su, il danno diventerà molto minore e ci potrai convivere, ma se il virus TMV colpirà le tue piante in outdoor, queste avranno uno stress veramente forte da affrontare, se vivi in un posto dove la temperatura ambientale è sotto i 21 gradi Celsius.

Torna a Guida alla Coltivazione della Cannabis

Torna a Risoluzione dei Problemi

Torna a Malatti e Cure

Resistenti agli insetti e alle muffe