Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

LE MIGLIORI ERBE DA VAPORIZZARE CONTRO L'ANSIA E LA DEPRESSIONE

Erbe Da Vaporizzare Contro L'Ansia E La Depressione

Recenti scoperte archeologiche sottoposte ad analisi del DNA hanno dimostrato che il cugino in primo grado dell'umanità, l'uomo di Neanderthal usava le erbe come farmaci. Le erbe mediche sono entrate nella farmacopea degli ominidi e anche molti altri mammiferi fin dagli albori della vita cognitiva sulla Terra. La nostra attuale gamma di erbe mediche si riferisce alle naturali esigenze terapeutiche del moderno homo sapiens sapiens.

Esiste una serie di erbe che vantano una reputazione celebrata nel corso della storia. La loro capacità di ridurre l'ansia e la depressione è stata riconosciuta dalle farmacopee greco antica, romana, cinese e rinascimentale. Alcune di esse sono state utilizzate per il loro effetto narcotico dai poeti Edwardiani. Alcune altre in forma di compresse sono vendute oggi per valori di molti miliardi dalle aziende farmaceutiche. Supportare la propria salute in modo naturale è una scelta saggia. Questo elenco di erbe ti aiuterà nella ricerca di terapie naturali contro l'ansia e la depressione.

CAMOMILLA

  • Aiuta contro l'ansia
  • Promuove un sonno più profondo

Camomilla

I composti chimici presenti nella camomilla modulano la neurotrasmissione della monoamina. Queste sostanze hanno effetti neuroendocrini e si legano ai recettori GABA nel cervello.

Le reti di neuroni coinvolte in funzioni come le emozioni, l'eccitazione e la modulazione di alcuni processi cognitivi e di memorizzazione sono influenzate positivamente dalla camomilla. Questo membro delicato della famiglia delle margherite possiede nei suoi fiori un certo numero di sostanze benefiche. Flavonoidi, terpenoidi, sesquiterpenoidi e flavonoli sono tutti resi disponibili attraverso la vaporizzazione.

I recettori GABA svolgono complesse funzioni modulanti all'interno dei neuroni. Aumentando farmacologicamente la quantità di GABA disponibile si ottiene un effetto ansiolitico, anticonvulsivo e di rilassamento. La vaporizzazione rende queste sostanze immediatamente disponibili.

Il sistema neuroendocrino regola anche le ghiandole surrenali e della tiroide, oltre ad altri sistemi ghiandolari. La stimolazione farmacologica della tiroide con i vapori di camomilla può risultare utile per il trattamento dei disturbi dell'umore. La camomilla è abbastanza efficace ma se state già assumendo farmaci anti-depressivi è consigliabile consultare un medico prima di assumerla.

I fiori secchi di camomilla si rompono facilmente con le dita e possono riempire la camera dei vaporizzatori di tutte le dimensioni. Non pressare eccessivamente perché l'aria deve fluire libera. In base al grado di essiccatura delle erbe, la temperatura di vaporizzazione va impostata fra i 100 e i 150°C. Gli effetti della camomilla vaporizzata possono essere anche abbastanza pesanti, quindi è meglio andarci piano le prime volte.

PASSIFLORA

  • Utile contro l'ansia
  • Complemento ai trattamenti per i disturbi nervosi

Passiflora

I fiori secchi della passiflora sono stati utilizzati nel corso della storia per trattare ansia, ipertensione e insonnia. I flavonoidi costituiscono la maggior parte dei composti benefici disponibili dalla passiflora, e il più importante è la crisina, che si ritiene responsabile per l'effetto sedativo di questi fiori. Tre alcaloidi sono presenti in minime quantità: armina, armolo e armalolo, certamente non a livelli sufficienti per indurre esperienze psichedeliche.

La passiflora può influenzare il rilascio di dopamina e l’attività di recettori neuronali delle proteine G nel cervello. Questi recettori sono coinvolti nei processi di motivazione, cognizione e controllo motorio, oltre a influenzare le sensazioni di piacere. Il malfunzionamento dei recettori della dopamina sono implicati nei disordini dell’attenzione e nell'ipertensione.

I fiori di passiflora secca richiedono un macinino per essere ben preparati. Sono molto filamentosi ed è noioso spezzarli bene con le dita. È meglio spezzettarli a mano e poi metterli nel grinder. Potrebbe essere anche necessario svuotare il grinder e ricaricarlo per assicurarsi che le fibre sono bene spezzettate. La passiflora deve essere vaporizzata a una temperatura compresa tra i 100 e i 150 °C. Inizia con una piccola dose perché gli effetti della passiflora possono essere anche molto forti.

ERBA DI SAN GIOVANNI

  • Clinicamente testata come antidepressivo
  • Aiuta a curare l'insonnia
  • Utile per chi soffre di ansia

Erba Di San Giovanni

Gli effetti dell’Erba di San Giovanni sono stati clinicamente sperimentati e hanno dimostrato delle azioni paragonabili ai comuni antidepressivi. L’Erba di San Giovanni è un rimedio naturale al 100% per l'ansia e la depressione con pochi effetti collaterali.

Uno spettro completo di composti si trova al lavoro nell’ Erba di San Giovanni come potenti antinfiammatori e antidepressivi naturali. I più attivi sono la iperforina e la adiperforina, che impediscono all’organismo di ricaptare le monoamine, come la dopamina, la serotonina e la noradrenalina.

È necessario consultare il proprio medico prima di consumare Erba di San Giovanni in qualsiasi forma. Questa erba può sopprimere l’effetto di alcuni tipi di farmaci immunosoppressori come le benzodiazepine. La sindrome serotoninergica è un ulteriore rischio se l’erba è mescolata con altri farmaci di tipo SSRI, oppioidi o droghe psichedeliche ricreative. Il sistema della serotonina può essere fragile, quindi ricordati di prenderti cura ‘ella tua mente. L’Erba di San Giovanni riduce anche l'efficacia della pillola anticoncezionale, ed è stato riscontrato che può causare gravidanze indesiderate.

Un rapido movimento del polso è tutto quello che serve per rompere Erba di San Giovanni in un grinder. Fiori, calici, foglie si sbriciolano facilmente quando sono secchi. Non tritarli troppo. Un materiale in polvere eccessivamente sottile è in grado di bloccare il flusso d'aria e interferire con il corretto funzionamento del vaporizzatore. L’Erba di San Giovanni rilascia tutta la sua bontà antidepressiva a una temperatura fra i 125 e i 160°C. Il sapore è un po’ sgradevole, ma i suoi effetti sono subito evidenti.

LATTUGA SELVATICA

  • Lieve effetto sedativo
  • Riduce l'ansia

Lattuga Selvatica

Fino alla domesticazione di alcune specie di lattuga, tutte le lattughe avevano effetti terapeutici simili agli oppiacei. La lattuga selvatica consumata in grandi quantità ha un effetto molto simile a quello dell’oppio.

La lattuga selvatica contiene prevalentemente flavonoidi e cumarine, fra le quali la lactucina e la lactucopicrina sono le più attive. La lactucina è un agonista dell’adenosina e la lactucopicirina agisce come un inibitore dell'acetilcolinesterasi. La dopamina è un importante neurotrasmettitore rilasciato dai neuroni per lanciare segnali ad altre cellule. Un’anomala attività della dopamina è stata associata con i disturbi dell’attenzione, con iperattività e con la schizofrenia.

Il neurotrasmettitore acetilcolina è in parte responsabile per la modulazione di funzioni importanti come l'eccitazione, la motivazione, l'attenzione e la memoria. I recettori dell'adenosina svolgono un ruolo importante nel cervello. Regolando i neurotrasmettitori della dopamina e il glutammato e giocando un ruolo nella risposta immunitaria, la lattuga selvatica può avere effetti positivi su alcune funzioni cerebrali.

Devi essere delicato con la lattuga selvatica perché quando la polvere è secca può diventare finissima con estrema facilità rendendo difficile la vaporizzazione. La frantumazione nel palmo della mano funziona bene, mentre con il grinder gira una sola volta. Una temperatura compresa tra i 125 e i 150 °C sarà perfetta per liberare i benefici della lattuga selvatica. Ricorda che la lattuga selvatica era utilizzata dai medici quando l'oppio non era disponibile.

YERBA MATE

  • Migliora la concentrazione e l'energia
  • Stimolante leggero per l'umore e per alleviare l'ansia
  • Allevia mal di testa e dolori articolari

Yerba Mate

La yerba mate è la bevanda preferita in gran parte del Centro e Sud America. Contiene polifenoli e xantine come la caffeina e la teobromina.

Non esistono molti studi sulla vaporizzazione di yerba mate. Le prove aneddotiche indicano la yerba come un inibitore della monoamino-ossidasi. Un MAOI inibisce l'attività della famiglia di enzimi monoamine, ottenendo un effetto sull’umore. Questa è la stessa funzione chimica di molti antidepressivi utilizzati per la depressione atipica. Ulteriori studi sono necessari.

La yerba mate contiene fino a 1,7% di caffeina. Vaporizzare la caffeina può avere effetto stimolante molto rapidamente, dando una botta di energia o alleviando dolori e mal di testa. Vaporizzare troppa caffeina e troppo in fretta può dare mal di testa o tenere sveglio il soggetto tutta la notte. Spezza la yerba mate in pezzi e poi macina bene nel grinder. I pezzi troppo polverosi per la vaporizzazione possono essere messi da parte e infusi in una tè. È necessaria una temperatura di 150°C per ottenere il massimo dei benefici dalla yerba mate.

VALERIANA

  • Favorisce un sonno ristoratore
  • Combatte ansia e depressione

Valeriana

La valeriana è un'altra erba ben conosciuta da molte culture europee e alcune asiatiche nel corso della storia. Dagli antichi greci e romani fino all’Asia premongolica. I suoi dolci fiori rosa sono utilizzati come base per i profumi. Le radici contengono i suoi principi attivi terapeutici.

La Valeriana ha molti composti attivi. L’acido gamma-amminobutirrico (GABA) e i sesquiterpenoidi sono ritenuti i principali responsabili degli effetti ansiolitici e sedativi di questa pianta. I recettori GABA del cervello sono attivati dalle benzodiazepine e si pensa possano essere stimolati anche dalla valeriana. I sesquiterpeni hanno dimostrato un’azione inibente sul sistema nervoso centrale e quindi non devono essere combinati con alcol, oppiacei o farmaci anti-istamina.

Il vapore di valeriana ha uno strano sapore. Le sue radici hanno un odore molto particolare, ma non così male visto che continuano ad essere usate da migliaia di anni. I composti volatili e sedativi della valeriana si vaporizzano a 200°C. Attenzione: si prega di utilizzare la valeriana in modo consapevole perché a lungo termine l’uso pesante può causare sindromi da astinenza simili a quelli delle benzodiazepine.

DAMIANA

  • Favorisce il sonno profondo
  • Facilita ansia e depressione
  • Può essere un afrodisiaco

Damiana

L'arbusto fiorito della damiana produce una serie di composti, alcuni dei quali ansiolitici ed euforizzanti per gli esseri umani. I cocktail margarita originali erano fatti con liquore di damiana, nota per le sue qualità afrodisiache.

La damiana è un'erba antidepressiva durante il giorno e rilassante la notte. Come antidepressivo diurno gli effetti della damiana possono essere paragonati a quelli della cannabis. Leggermente euforizzante con un effetto chiarificante di prospettiva visiva. La damiana mette le ali ai piedi e il sorriso sulle labbra.

Il flavonoide apigenina è uno dei pochi composti chimici attivatori dei trasportatori monoaminici per i recettori delle benzodiazepine nel cervello. Può anche attivare i recettori dell'adenosina e ha un’affinità con i recettori oppioidi. Queste azioni esercitano l'effetto sedativo e ansiolitico.

Alla dose giusta, la damiana infonde un sonno profondo. Tuttavia un uso serale prolungato e abbondante può eccitare i sogni fino al punto da risultare così coinvolgenti da impedire un sonno riposante. Il completo coinvolgimento in lunghi sogni lucidi può portare a svegliarsi con la mente stanca. La damiana si trita facilmente nel grinder e si vaporizza perfettamente alla temperatura di 190°C.

LOTO BLU

  • Fisicamente e mentalmente rilassante
  • Lievemente euforizzante
  • Allevia dolore, ansia e depressione

Loto Blu

Il loto blu è l'erba primaria in molte miscele per fumo e infusioni. Condivide una lunga storia con gli esseri umani ed è anche parte del linguaggio moderno. Un mangiatore di loto è una persona che conduce una vita svagata, indolente e felice guardando il mondo che passa.

Il loto blu contiene apomorfina, un alcaloide psicoattivo. Questo composto è un agonista non selettivo dei recettori della dopamina nel cervello. Un agonista stimola il recettore al posto della dopamina, un neurotrasmettitore endogeno dei recettori. Le terapie cliniche con la dopamina sono usate per trattare disordini dell’attenzione, iperattività, ansia e depressione.

Euforia, allucinazioni e giramenti di testa possono essere effetti collaterali indesiderati derivanti dall'uso intenso di loto blu. La vaporizzazione può dare un effetto simile alla cannabis, seguito da una sensazione languida di rilassamento. Il loto blu è molto fibroso e dovrà quindi essere macinato bene. Può anche essere necessario raccogliere a mano dal grinder le sue fibre simili al cotone. Portare a una temperatura di 125°C e inspirare profondamente il benefico concentrato.

VAPORIZZARE ERBE PER IL BENESSERE

Vaporizzare erbe per il trattamento di ansia e depressione garantisce l’assunzione di tutti gli oli volatili terapeutici e degli altri composti benefici sensibili al calore. La vaporizzazione permette un rapido assorbimento dei composti terapeutici da parte del sangue e del cervello.

Con il minimo sforzo è possibile personalizzare al volo e in base alle necessità la macinatura e le temperature di vaporizzazione per le diverse erbe. Questo è molto più facile rispetto alla macerazione necessaria per gli infusi o alla distillazione per fare le tinture. La vaporizzazione di erbe mediche è molto più consigliabile rispetto al fumo. L'inalazione di materiale bruciato di qualsiasi tipo non è molto benefica per i polmoni.

Si prega di notare che le informazioni contenute in questo articolo non costituiscono consulenza medica e non è stato realizzato per sostituire, interrompere o modificare il rapporto tra voi e il vostro medico. In caso di dubbio, consultare sempre il proprio medico.



Relativi Prodotti