Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Consociazione nella Coltura della Cannabis: Aneto

Consociazione nella Coltura della Cannabis Aneto

La coltivazione della Cannabis è un settore in costante evoluzione. I concetti da imparare non si limitano alla sola semina e raccolta delle piante. Infatti, esistono tecniche e metodi sempre più innovativi da applicare alle colture, in qualsiasi fase di crescita delle piante, per garantire la loro salute e produrre le migliori rese possibili. Tra le strategie colturali più adottate, ricordiamo quelle che sfruttano colonie di funghi benefici presenti nel sottosuolo, grazie ai quali si può migliorare la capacità di assorbimento delle sostanze nutritive. Inoltre, possono essere adottate diverse armi di difesa per proteggere le piantagioni dai moscerini del terriccio e da altri parassiti potenzialmente dannosi. Esistono molteplici tecniche di potatura con cui si possono massimizzare le rese ed ottimizzare gli spazi di coltivazione in modo creativo ed efficiente. Un altro importante aspetto da considerare è la consociazione di piante nella coltura della Cannabis, grazie alla quale si possono ottenere importanti benefici.

COS'È UNA CONSOCIAZIONE DI PIANTE?

La consociazione di piante è la coltivazione contemporanea di diverse specie vegetali, piantate una vicina all'altra, in modo da creare un rapporto simbiotico e sinergico tra le piante. Alcune piante hanno colori così sgargianti da spaventare diverse famiglie di parassiti, altre rilasciano sostanze chimiche nel suolo capaci di agire come pesticidi naturali. La pratica di coltivare insieme "piante amiche" risale a diversi secoli fa. Anche se molte di queste consociazioni non sono state testate e comprovate in laboratori scientifici, molti giardinieri di tutto il mondo sfruttano con successo gli effetti di queste pratiche colturali.

ANETO: PERFETTO PER LA CONSOCIAZIONE NELLA COLTURA DELLA CANNABIS

La Cannabis è una pianta molto robusta capace di crescere in diversi habitat, dai campi assolati alle catene montuose più fredde e ventose. La pianta di Cannabis è di per sé un efficace repellente naturale contro numerose famiglie di insetti. Tuttavia, sfruttando i vantaggi della consociazione di piante, si possono ottenere risultati ancora più sorprendenti. Tra le migliori piante da affiancare alla Cannabis c'è l'aneto. L'aneto è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Apiaceae. Raggiunge altezze comprese tra 40 e 60 centimetri e le sue foglie essiccate possono essere utilizzate per condire diversi piatti, apportando una discreta quantità di vitamine e minerali alle pietanze.

In una consociazione di piante, l'aneto agisce in due diverse direzioni. Da una parte è estremamente utile nelle coltivazioni all'aria aperta, dove attira gli insetti benefici dell'ecosistema circostante, come api, coccinelle, farfalle, mantidi religiose e serfidi. Dall'altra, invece, respinge alcuni insetti potenzialmente dannosi per diverse specie vegetali da orto o giardino. Tra questi troviamo alcune specie di lepidotteri, ragnetto rosso ed afidi. Alcune prove di laboratorio dimostrano come l'uso di piante amiche, come l'aneto, possa dare risultati di gran lunga superiori ai tradizionali trattamenti con pesticidi chimici di sintesi. Questi ultimi prodotti sono nocivi per l'ambiente e cancerogeni per l'essere umano. La consociazione di piante consente di evitare l'uso di pesticidi, aggiungendo un po' di biodiversità alle colture.

Le proprietà benefiche dell'aneto in una consociazione di piante si riflettono anche nella sua apparente capacità di proteggere e migliorare lo sviluppo di alcuni ortaggi e piante da giardino, come lattuga, cipolla, cerfoglio, mais, cetrioli, cavoli di Bruxelles, cavolo e broccoli.



Relativi prodotti