Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Piante madre

Pianta de cannabis femminizzato

Una pianta madre è la pianta che viene usata per la clonazione.

Luce fluorescente

Luce fluorescenteLa velocità di crescita della vostra pianta madre dipende dal tipo di luce usata, che a sua volta dipende da quanto volete spendere. Le luci fluorescenti sono la fonte di luce più economica. Potete persino usare dei supporti di seconda mano. Più lungo è il tubo, migliore è l'efficienza. Comprate sempre dei nuovi tubi: un tubo vecchio un anno produrrà solo metà della sua normale quantità di luce. Non comprate i costosi tubi Grow-Lux, ma usate normali ed economici tubi a luce bianca (colore 33). I tubi fluorescenti forniscono luce adatta alla crescita fino ad una distanza massima di 25 centimetri.

Uno sguardo ai migliori sistemi d'illuminazione per la cannabis

La struttura migliore a cui attaccare i supporti è una cornice aperta fatta di travetti in legno. Usando una cornice aperta di questo tipo non produrrete troppo calore sotto le lampade e l'aria potrà circolare liberamente. Per avere i tubi più vicini possibile alle piante, la cornice dovrebbe essere attaccata a delle pulegge. Man mano che la pianta cresce, le lampade dovranno essere sollevate lentamente. Usate tra 6 e 10 tubi di lunghezza 120 centimetri, all'altezza di un metro.

Saperne di più su la distanza ottimale tra lampade e piante

bulbi a risparmi energeticoI bulbi a risparmi energetico sono più costosi ma molto più efficienti in quanto a consumo di energia e molto più facili da montare. Sono sufficienti dei semplici cavi che arrivano all'armatura di alimentazione. Producono più luce, generano meno calore e durano molto più a lungo. Ma notate che producono del mercurio altamente tossico e sono pericolosi in caso di rottura. Se uno si rompe nella vostra stanza di coltivazione, siete disposti a chiamare la squadra speciale di decontaminazione del vostro comune per ripulire l'ambiente?

Sodio ad Alta Pressione (HPS)

La lampada HPS è sicuramente la più usata per la coltivazione al chiuso della cannabis. Philips produce i seguenti tipi di lampada:

Sodio ad Alta PressioneMASTER SON-T PIA Agro, con uno spettro speciale con emissioni nel blu intensificate che causano una crescita più compatta della pianta, specialmente a bassi livelli di luce.

Credo che una singola lampada da 400 watt ogni metro quadro sia perfetta. Certo, non tutte le piante sono uguali, né lo sono le circostanze in cui vengono coltivate. Se avete molta anidride carbonica nella vostra stanza di crescita, potete usarne di più, ed anche se il tasso di umidità dell'aria è alto avere più luce può solo aiutare. Tenete in mente che più luce significa anche più calore e che troppo calore può portare ad altri grossi problemi. È necessario fare attenzione.

Il modo ideale per crescere piante madri.

GrowroomPer tutte le piante di cannabis cresciute sotto luce artificiale, la regola base è che fioriscono meglio alla temperatura di 20-22 gradi e con un tasso di umidità del 70-80%. Inoltre dobbiamo assicurare un rifornimento regolare di aria fresca e, ovviamente, acqua. La luce può essere accesa dalle 18 alle 20 ore ogni giorno. Se potete usufruire di una tariffa agevolata durante la notte, approfittatene, perché alla fine si rivelerà un buon risparmio. Preparate un fondo e delle pareti riflettenti, in modo da non disperdere della luce. Le superfici dipinte di bianco riflettono in maniera ottimale, meglio della carta di alluminio. Il cartone dipinto di bianco è economico e facile da lavorare.

Crescete le piante madre in vasi con diametro di 10-20 cm. Se avete letto in precedenza come crescere la cannabis in vaso allora saprete già come procedere ed avrete già dei nutrienti avanzati dalla vostra coltivazione all'aperto. Fate il primo taglio alla pianta madre tra 10 e 15 centimetri dalla cima di crescita. Qui, nel due nuove cimepunto in cui avete fatto il taglio, si formeranno due nuove cime, mentre le gemme in basso avranno migliori probabilità di svilupparsi. Dopo alcuni mesi di crescita e di taglio delle cime, avrete una pianta madre da cui potrete prelevare non uno, ma almeno 4-8 diverse cime alla volta! Se non continuerete e prelevare le cime regolarmente, otterrete delle piante alte e fini, che potrete tagliare ogni volta che raggiungono una dimensione ragionevole. Il momento in cui prelevare le cime dipende dal tempo di ricrescita della pianta madre, quindi dalla quantità di luce.

Date alla pianta dell'emulsione di pesce regolarmente sulle radici e vaporizzatele con un preparato contenente un cucchiaio da te di emulsione di pesce per litro d'acqua. Dopo mezz'ora vaporizzate nuovamente le piante con acqua pulita. Nutrire le foglie è facile e funziona rapidamente, ma dovete assicurarvi che i nutrienti non si accumulino sulle foglie.

Torna a guida alla coltivazione della cannabis

Torna a Tecniche Avanzate

Continuare a Clonare

 

 

Prodotti