Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

La raccolta del Cannabis

Per molti coltivatori riuscire ad ottenere per la prima volta un buon raccolto è uno dei momenti più eccitanti e meravigliosi della loro vita. Finalmente è giunto il tanto desiderato momento... Il prodotto della vostra creatività, del duro lavoro e della perseveranza è pronto a dare i suoi frutti. Possiamo considerare che una pianta è giunta a maturazione quando i "peletti" delle cime più basse sono per la maggior parte marroni (o rossi) e quelli delle cime superiori sono in parte marroni. Possiamo così comprovare come da un semino siamo giunti ad una pianta completamente formata. Ognuno di noi può decidere se raccogliere un po' prima o un po' dopo. Se si raccoglie con anticipo, la pianta avrà avuto tempo di dedicarsi esclusivamente alla produzione di THC e quindi un 'high' più cerebrale. Mentre se raccogliamo relativamente tardi il THC si sarà in parte degradato, lasciando il posto al CBD e al CBN. Queste due sostanze psicoattive ti renderanno più "rimbambito". La scelta sta a voi, dipende se volete un 'high' più cerebrale o più narcotico.

 fresco germoglio di cannabis raccolto

Ovviamente, in un'ottica prevalentemente commerciale, è meglio raccogliere più tardi. Le cime tardìe sono solitamente più pesanti. Quando invece il raccolto è per consumo personale, allora si può provare a raccogliere precocemente. Un'alternativa è quella di raccogliere in un primo momento le cime più mature, lasciando ancora qualche giorno quelle "acerbe". Fate però attenzione - non rimandate troppo la raccolta, perchè la potenza si ridurrà rapidamente per l'influenza della luce e del vento. È consigliabile controllare i cristalli con una lente di ingrandimento, per evitare che questi passino da un colore trasparente al marrone. È il sistema più affidabile e usato al mondo per capire quando raccogliere. Una volta tagliata la pianta intera, vengono eliminate le foglie e viene appesa a testa in giù ed essiccata, lentamente, in una stanza ventilata e buia. Questo procedimento è chiamato "taglio bagnato". Una volta che le piante saranno secche si userà il cosiddetto procedimento "taglio asciutto". Le cime verranno così ripulite dai rami nudi e lasciate qualche giorno a seccare ulteriormente su fogli di giornali.

Per saperne più

 

Torna a Coltivazione- Le Basi

Torna a Guida alla coltivazione della cannabis

Raccolto