Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

informazioni sulla Sensi Seeds

Sensi Seeds logo

Oggi, la Sensi Seeds è una delle più rinomate banche del seme di Cannabis del pianeta. Tutto ebbe inizio quando un uomo intraprendente mostrò la sua passione per questa pianta, impostando le basi di quella che sarebbe diventata un'azienda di enorme successo. L'esito fu tale che non riuscì ad evitare il coinvolgimento in tutti gli aspetti legati alla comunità cannabica internazionale. Attualmente, i suoi rami vanno ben oltre la sola coltivazione della Cannabis, toccando vari aspetti della nostra società, a cui dedica tempo e sforzi per promuovere la canapa industriale, così come lo sviluppo di alcuni progetti educativi finalizzati a diffondere i numerosi benefici che la Cannabis può offrire all'umanità (contribuendo a sfatare i falsi miti sulla Guerra alle Droghe).

La Sensi Seeds è molto più di una semplice azienda produttrice di semi. Siamo di fronte ad una delle linfe vitali del movimento pro-Cannabis. Tutto ciò che la Sensi fa, lo fa mettendo al centro questa pianta.

Dopo questa panoramica generale, ecco una carrellata dei principali avvenimenti storici che hanno segnato i valori fondamentali della banca del seme Sensi Seeds, una delle prime ad offrire al grande pubblico i semi di Cannabis.



La storia della Sensi Seeds si riassume nella figura del suo stesso fondatore, Ben Dronkers. Torniamo indietro fino agli anni '70, quando Dronkers scoprì la coltivazione della Cannabis e fu colto dall'appetito insaziabile di conoscenza su tutto ciò che poteva girare intorno a questa pianta. In questi anni, non solo iniziò a raccogliere semi, ma collaborò faccia a faccia con alcuni importanti botanici, ricercatori e agronomi, con l'obiettivo di comprendere meglio questa specie vegetale. Con il passare degli anni, Dronkers arrivò alla conclusione che, a prescindere dalle abilità colturali e dalle cure che uno può dedicare a quest'attività, è la qualità genetica di una varietà a determinare i comportamenti di crescita di una pianta.

Dopo aver acquisito tutte le informazioni di cui aveva bisogno, si mise ad esplorare il mondo, raccogliendo varietà di Cannabis in giro per il pianeta. Iniziò così a catalogare e documentare esemplari dalle particolari proprietà. Ovunque andasse, trovava sempre una storia ricca di aneddoti sulla coltivazione della Cannabis. Dopo questi anni di avventure, tornò a casa con una collezione di semi di Sativa e Indica di primissima qualità che, negli anni '80, sarebbe diventata la base dei suoi futuri progetti d'ibridazione sotto il nome di Sensi Seeds. Iniziò così a sperimentare con tutto il materiale raccolto, incrociando numerose varietà provenienti da tutto il mondo, migliorandole e stabilizzandole in nuove genetiche di Cannabis.

Fu proprio in questi anni che il mercato fu invaso da rivoluzionari ibridi statunitensi, come la Skunk e la Haze. Dronkers fu uno dei primi tre breeder olandesi a mettere le mani su queste varietà. Questo gli permise di occupare un posto di prestigio nel campo dell'ibridazione, rafforzando ulteriormente i suoi programmi di sperimentazione genetica con l'uscita di nuove e rivoluzionarie varietà.

Nel 1985, Dronkers raggruppò tutte le sue creazioni e fondò il Sensi Seed Club, un club di intenditori e prima iterazione della Sensi Seeds. Avviati questi progetti, la sua passione per l'ibridazione "hobbistica" prese una piega decisamente positiva e il club servì da pista di lancio per la coltivazione e la standardizzazione dell'intero processo di produzione. Ciò portò inevitabilmente alla necessità di trovare locali più grandi dove poter lavorare. Fu lo stesso Dronker ad occuparsene, reperendo tutte le strutture per coltivare, monitorare e documentare le varie varietà di Cannabis con una precisione scientifica. Questo fu il vero inizio della Sensi Seeds che, oggi, tutti quanti conosciamo.

Ovviamente, la storia della Sensi Seeds non è limitata ai successi ottenuti negli anni '80. Nel 1986 aprì le porte il primo negozio di Sensi Seed Club ad Amsterdam, primo punto di distribuzione delle sue genetiche e di quelle create dalla The Seed Bank, un'altra compagnia produttrice di semi fondata da un altro breeder olandese (anch'essa tra le prime aziende a ricevere le genetiche ibride provenienti dagli Stati Uniti). Nel 1991, Dronkers acquistò la The Seed Bank, unendo le due aziende ed espandendo ulteriormente la propria biblioteca genetica.

Da allora, la Sensi Seeds ha continuato a cercare le migliori genetiche in giro per il mondo, sfruttandole per creare innovative varietà di Cannabis. I risultati di questa caccia alla migliore marijuana ha portato alla creazione di varietà come Mother’s Finest, Big Bud, Skunk #1 e Master Kush, tra le più apprezzate da intenditori, veterani e principianti. Nel 2006, Dronkers ebbe la possibilità di acquistare la banca del seme Flying Dutchman, un'altra importante compagnia olandese. Questo portò ad aumentare ulteriormente il patrimonio genetico della Sensi, da sempre orgogliosa di aver mantenuto intatta l'eredità ricevuta dalla Flying Dutchman.

Oggi, la Sensi Seeds siede in prima fila tra le banche del seme più responsabili, consapevoli ed affidabili del mondo. Continua a spingersi ai limiti della selezione della Cannabis, riuscendo ancora a stupire con straordinarie varietà. Come potete immaginare, non poteva non vincere numerosi premi nelle migliori Cannabis Cup internazionali.

Acquista Sensi Seeds


Zamnesia


Il Meglio del Sensi Seeds

Informazioni Sensi Seeds

Sensi Seeds logo

"Nonna" del mercato dei semi di Cannabis, la Sensi Seeds non ha smesso di innovare e sorprendere, fin dalla sua nascita. Oggi è una compagnia coinvolta in molti degli aspetti legati alla comunità cannabica internazionale, diffondendo in tutto il mondo non solo i suoi rivoluzionari semi di primissima qualità, ma anche importanti informazioni a carattere divulgativo sul vero potenziale della Cannabis.

- Chi è la Sensi Seeds
- I premi della Sensi Seeds
- Imballaggio della Sensi Seeds
- Tutti i semi della Sensi Seeds