Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Kratom, la vera minaccia

Possiamo, probabilmente, capire solo adesso da dove derivi una certa avversione istituzionale nei confronti del Kratom in Tailandia: i Fat Cats, politici e generali, odiano che i loro profitti derivanti dal narcotraffico subiscano dei tagli.

Probabilmente questo tipo di riflessione è in corso anche negli Stati Uniti. Ogni anno le grandi case farmaceutiche guadagnano miliardi per curare le dipendenze ed i fegati danneggiati, attraverso la vendita di anti-dolorifici oppiacei. È per questo motivo che non vedono di buon occhio la concorrenza di prodotti naturali, relativamente sicuri e che non danno dipendenza. Incitati, inoltre, dal frastuono dei media e dalle opinioni approssimative di politici ignoranti.

Le alternative naturali ai prodotti farmaceutici, dalla cannabis per uso terapeutico ai consolidati rimedi legali a base di erbe, sono in generale sotto costante attacco, come una vera e propria battaglia contro la salute pubblica. Ma questa è un'altra storia e ne parleremo un altro giorno (nel frattempo potete informarvi su Google Codex Alimentarius).

Hey! Ma non facciamoci abbattere! Il Kratom per il momento è ancora legale e facilmente reperibile (anche da noi, naturalmente!) sia per uso medico che ricreativo. Ricercatori onesti stanno ottenendo nuove prove circa la sua sicurezza e potenziale utilità. Forse, un giorno, un approccio più onesto alla scienza ed al senso comune vincerà.