Erba Gatta: Tutto Ciò Che C'è Da Sapere

L'erba gatta è stata tradizionalmente usata da numerose culture come erba medicinale. Sebbene la ricerca sia ancora agli inizi, stanno emergendo risultati interessanti sul motivo per cui induce effetti rilassanti.

Erba Gatta: Tutto Ciò Che C'è Da Sapere

Che cos'è l'erba gatta?

L'erba gatta, conosciuta anche come catmint o nepitella, è una famosa specie erbacea in grado di stimolare i sensi dei gatti (si crede sia capace addirittura di fare raggiungere loro il nirvana). I felini sembrano irresistibilmente attratti dal profumo di quest'erba, su cui sono soliti rotolarsi prima di mangiarla voracemente. Una volta sotto i suoi effetti, i gatti sembrano sperimentare un intenso stato alterato di coscienza. Le loro pupille si dilatano, si comportano in modo strano e, di solito, iniziano a muoversi con scatti veloci. Sebbene possa risultare divertente osservare un gatto sotto gli effetti di quest'erba apparentemente psicoattiva, questa specie vegetale offre qualità che vanno ben oltre l'intrattenimento felino.

L'erba gatta, conosciuta con il nome scientifico di Nepeta cataria, è stata storicamente usata da alcune culture come erba medicinale, ed ancora oggi viene assunta per migliorare la digestione e rilassare i muscoli. La specie appartiene al genere Nepeta della famiglia delle Lamiaceae ed è di natura piuttosto prolifica, soprattutto nelle sue regioni d'origine: Europa orientale, Asia centrale, Medio Oriente ed alcune zone della Cina. La pianta si è diffusa anche oltre i suoi territori d'origine, fino al Nord Europa, Nord America e Nuova Zelanda.

Erba Gatta - Nepeta catariaVedere il Prodotto

Gli effetti dell'erba gatta

Gli Effetti Dell'Erba Gatta

Gli effetti inebrianti che l'erba gatta induce sui felini non sono gli stessi che vengono percepiti dall'essere umano, ma sono ugualmente apprezzati per le loro proprietà altamente tonificanti. Si tratta di un sedativo blando, incapace, però, di provocare sensazioni psicoattive. Tuttavia, le sue qualità rilassanti la rendono un buon toccasana per calmare l'organismo dopo una giornata stressante di lavoro. Questo, insieme al suo ricco contenuto di vitamine e minerali, permette di aiutare i processi digestivi, oltre a smaltire le tossine e a ridurre l'ansia, lo stress, il mal di testa e i problemi legati al sonno.

NOTIZIA CORRELATA
I 6 Migliori Prodotti Per Favorire Il Rilassamento

Se per rilassarvi preferite fumare, o semplicemente ingerire una capsula, questa utile guida vi aiuterà a trovare il prodotto che soddisfa...

QUALI SONO I BENEFICI DELLA NEPETA CATARIA?

L'idea di usare questa pianta come integratore naturale potrebbe sembrare un po' strana per coloro che conoscono solo i suoi effetti sui gatti. L'erba gatta si è guadagnata il suo nome proprio per questa ragione, ma ciò non significa che il suo uso ricada esclusivamente all'interno di questa specie. Gli esseri umani usano la Nepeta cataria per i motivi più diversi e la somministrano in modi differenti, dal tè alle preparazioni a base di erbe. Sebbene non sia più così diffusa, la scienza moderna ha esaminato questa pianta scoprendo alcuni interessanti risultati. Ci teniamo a sottolineare che la ricerca in questo campo è ancora agli inizi e, finora, è stata condotta principalmente sugli animali. Perciò, non può essere presa come una rappresentazione diretta dei potenziali effetti sull'essere umano. Qui di seguito vi riportiamo alcuni usi basandoci sulle numerose testimonianze di chi l'ha provata.

RIDUCE GLI SPASMI MUSCOLARI

Katzenminze RIDUCE GLI SPASMI MUSCOLARI

La Nepeta cataria ha dimostrato di ridurre gli spasmi dei tessuti muscolari lisci (un tipo di muscolo presente all'interno degli organi) e di rilassare i muscoli scheletrici. Un articolo1 pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology documenta uno studio in cui fu analizzato l'effetto antispasmodico dell'olio essenziale di Nepeta cataria. Dalle analisi, risultò che l'olio di quest'erba conteneva quattro costituenti principali: cineolo, alfa-umulene, alfa-pinene e acetato di geranile. L'olio fu inoltre testato su tessuti animali, come trachea e digiuno (sezione centrale dell'intestino tenue), osservando un'attività spasmolitica e miorilassante. A quanto pare, questo effetto potrebbe essere in parte correlato all'inibizione dei canali del calcio, strutture che svolgono un ruolo importante nella contrazione muscolare.

Gli autori dell'articolo conclusero che tale azione fisiologica potrebbe spiegare perché la Nepeta cataria veniva tradizionalmente usata per trattare coliche, diarrea, tosse ed asma.

PUÒ ALLEVIARE LA DEPRESSIONE

Erba Gatta PUÒ ALLEVIARE LA DEPRESSIONE

La depressione è definita come un sentimento di profondo sconforto e avvilimento. Questo disturbo non ha una vera e propria causa, ma ha diversi fattori di rischio, come stress, personalità e storia familiare. Esistono numerosi trattamenti, tra cui diverse forme di terapia e assistenza psicologica, l'esercizio fisico, una maggiore connessione con la natura ed altre cure mediche. Le ricerche finora condotte sul legame tra Nepeta cataria e depressione sono estremamente scarse e, di conseguenza, il suo uso non può essere indicato come un trattamento efficace. Tuttavia, secondo alcuni studi condotti su animali, quest'erba potrebbe essere usata in futuro per trattare i sintomi depressivi.

Un team di ricercatori ha infatti scoperto che la Nepeta cataria provoca sui topi effetti simili a quelli degli antidepressivi. Uno studio2 pubblicato sulla rivista Psychology & Neuroscience esaminò gli effetti antidepressivi ed ansiolitici e la risposta sull'attività motoria, a breve e a lungo termine, di un mangime arricchito con un 10% di erba gatta. Dai risultati emerse che i topi mostravano migliori punteggi nei test di disperazione comportamentale, suggerendo che la Nepeta cataria potrebbe effettivamente avere delle proprietà antidepressive.

PUÒ RILASSARE

PUÒ RILASSARE Erba Gatta

Una buona tazza di tè all'erba gatta potrebbe essere proprio quello di cui avete bisogno dopo una lunga e frenetica giornata. Ed è proprio per questi suoi effetti rilassanti se tra gli usi più tradizionali troviamo anche il trattamento di alcuni problemi nervosi. Il principale costituente chimico della Nepeta cataria è il nepetalattone, una molecola molto simile a quella che si trova nella valeriana, anch'essa conosciuta per lo stato di profonda calma che induce. È stato riportato3 che l'olio essenziale della Nepeta cataria può contenere dal 70 al 99% di nepetalattone, rendendo la pianta una fonte estremamente ricca di questo composto. Gli effetti calmanti sono associati alle miscele contenenti le foglie dell'erba, mentre l'ingestione delle radici avrebbe proprietà più stimolanti.

AGISCE COME REPELLENTE NATURALE CONTRO GLI INSETTI

AGISCE COME REPELLENTE NATURALE CONTRO GLI INSETTI Erba Gatta

Se avete intenzione di andare in campeggio, o semplicemente di fare una vivace passeggiata in mezzo alla natura, potreste prendere la saggia decisione di portarvi dietro un repellente per insetti fatto in casa a base di erba gatta, mai vi capitasse di imbattervi in uno sciame di zanzare. La molecola responsabile delle proprietà rilassanti della Nepeta cataria, il nepetalattone, ha dimostrato di essere efficace anche contro le fastidiose zanzare. A quanto pare, quest'erba è di gran lunga superiore a qualsiasi altra marca commerciale di repellenti chimici per insetti. I ricercatori4 hanno scoperto che l'olio essenziale di Nepeta cataria è circa 10 volte più efficace del DEET in tale ambito.

COME USARE L'ERBA GATTA

COME USARE L'ERBA GATTA

La Nepeta cataria può essere consumata in diversi modi. Il più comune è sotto forma di tè. Potete acquistare direttamente le bustine di tè all'erba gatta o inserire le foglie essiccate dentro ad un infusore di acciaio. Una semplice ricetta per fare un tè è aggiungere 1 cucchiaino di foglie essiccate di Nepeta cataria in una tazza d'acqua bollente.

Quest'erba veniva anche tradizionalmente fumata per raggiungere gli effetti desiderati. Chi di voi fosse interessato a fumarla può farlo usando delle semplici cartine o optare per un vaporizzatore con cui minimizzare l'esposizione agli agenti cancerogeni. Vaporizzare l'erba gatta consente di assumere una gran quantitativo di contenuti attivi, ma i suoi effetti verranno apprezzati per brevi intervalli di tempo (rispetto invece a quelli indotti dal tè). La temperatura ideale per la vaporizzazione della nepitella è tra i 100 e i 150 gradi Celsius.

NOTIZIA CORRELATA
Le Migliori Erbe Da Vaporizzare Per Rilassarsi

Vaporizzare erbe selezionate può aiutare a rilassarsi e ad allontanare lo stress. Scoprite quali erbe funzionano meglio e perché.

Vi consigliamo di fare le opportune ricerche prima di fumare l'erba gatta, in quanto è considerata potenzialmente pericolosa se somministrata in questo modo. Ad alte dosi può provocare vomito e mal di testa. Iniziate quindi con piccole dosi per verificare la risposta da parte del vostro organismo.

BOTANICA

Botanica L'Erba Gatta

La Nepeta cataria è una pianta perenne che raggiunge un'altezza compresa tra 50 e 100cm, con un'ampiezza laterale simile. Come membro della famiglia della menta, l'erba gatta assomiglia alle più comuni specie di menta, con foglie verdi e larghe alla base e rastremate in punta. Queste foglie sono accompagnate da piccoli fiori nel periodo di fioritura, caratterizzati da graziosi colori rosa e bianchi e leggere macchie viola.

STORIA

La Nepeta cataria è stata usata per centinaia di anni dalle popolazioni autoctone come parte dei loro sistemi di medicina tradizionale. Le civiltà europee usavano quest'erba per calmare i nervi, indurre un sonno ristoratore, trattare l'irrequietezza, sostenere una sana digestione e lenire i dolori allo stomaco. La pianta veniva anche avvolta in bende da applicare come impacco per trattare le ferite a livello topico.

SICUREZZA

Sicurezza L'Erba Gatta

L'erba gatta è considerata per lo più sicura se ingerita per via orale da adulti sani e in piccole quantità. Tuttavia, fumarne grandi quantità può avere effetti potenzialmente pericolosi, con conseguenti mal di testa, vomito e sensazioni di malessere generale.

La Nepeta cataria potrebbe essere pericolosa per i bambini e le donne durante la gravidanza o l'allattamento. Gli effetti di questa pianta sulle contrazioni uterine durante la gravidanza possono causare un aborto spontaneo. Per questo motivo, le donne con periodi mestruali particolarmente forti e malattie infiammatorie pelviche dovrebbero evitare la Nepeta cataria.

Bisogna astenersi dal suo uso anche nelle due settimane che precedono un intervento chirurgico, poiché i suoi effetti sul sistema nervoso centrale possono interagire negativamente con gli anestetici.

Disclaimer:
We are not making medical claims. This article has been written for informational purposes only, and is based on research published by other externals sources.

Verifica dell'Età 18+

Hai più di 18 anni? I contenuti pubblicati su Zamnesia.com sono rivolti ad un pubblico adulto e sono riservati ai soli maggiorenni.

Assicurati di essere a conoscenza delle leggi del tuo Paese. Il nostro negozio online è conforme alle leggi olandesi.

Cliccando su Entra confermi di aver compiuto 18 anni.