Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Storia del Ginkgo

Ginkgo biloba

Il Ginkgo è considerato l'albero vivente più antico al mondo. Esistono alcuni esemplari datati al periodo Permiano, circa 248-286 milioni di anni fa! Gli scienziati hanno ritrovato fossili di diverse specie di Ginkgo, sparsi in tutta Europa, Asia e America. Tuttavia, solo una specie è riuscita a sopravvivere fino ai giorni nostri: il Ginkgo biloba.

Secondo uno scienziato tedesco, la longeva sopravvivenza del Ginkgo è dovuta soprattutto alla sua eccezionale capacità di adattamento ed evoluzione. Queste qualità hanno permesso all'albero di Ginkgo di sopravvivere anche durante le ere glaciali, risultando invece letali per le altre specie. Le sue eccezionali proprietà di adattamento dimostrano che la specie che ha sopravvissuto fino ai giorni nostri si discosta dai suoi parenti estinti. Con ciò non vogliamo dire che sia necessariamente un aspetto negativo, anzi, ha dimostrato di possedere un'eccezionale resistenza e numerose qualità medicinali. Per avere un'idea di quanto possa essere straordinaria la capacità di adattamento e di resistenza del Ginkgo, consideriamo attentamente quanto segue: a Hiroshima, ad appena 1,1km dal punto in cui esplose la bomba atomica, cresce un grande ed antico albero di Ginkgo. Dopo la seconda guerra mondiale, si osservò che questa particolare varietà d'albero era riuscita a rimanere in piedi, ancora in vita e, ad oggi, priva delle comuni deformazioni radioattive.

In origine, le qualità eccezionali del Ginkgo erano riconosciute solo dai cinesi. Oltre 5000 anni fa, i semi di Ginkgo venivano utilizzati per trattare malattie come asma e poliuria. Tuttavia, il suo uso nella medicina tradizionale non fu ufficialmente riconosciuto fino al 1578. Sebbene l'utilizzo del Ginkgo risalga a millenni fa, la medicina occidentale iniziò ad impiegarlo solo dal 1950, dimostrando fin da subito un grande interesse per le sue proprietà terapeutiche. Questi riconoscimenti avviarono importanti studi sui componenti chimici e sulle potenziali applicazioni delle foglie dell'albero Ginkgo. Ancora oggi, in Cina, questa particolare pianta viene considerata per le sue qualità terapeutiche, impiegate per integrare la medicina più tradizionale.

Attualmente, il Ginkgo è l'integratore naturale più utilizzato al mondo, apprezzato per la sua capacità di migliorare le funzioni cognitive.

Ginkgo Biloba