Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Guaranà contro Caffè

Guarana vs. Coffee

Il caffè non è per tutti. Il suo gusto amaro e la breve spinta energetica che offre possono risultare poco entusiasmanti per alcuni. È per questo motivo che in molti tendono ad interessarsi a stimolanti naturali alternativi, tra cui lo stesso guaranà.

Uno dei principali vantaggi di questa pianta, rispetto al caffè, è la durata dei suoi effetti stimolanti. L'energia fornita dal guaranà, infatti, dura molto più a lungo di quella del caffè e si differenzia in termini di stimolazione indotta: mentalmente ci si sente meno nervosi e più lucidi. Il rilascio progressivo d'energia deriva dal fatto che il guaranà viene assorbito lentamente dall'organismo, risultando efficace per diverse ore (in netto contrasto con la breve spinta energetica innescata da una tazza di caffè).

Il guaranà non solo contiene una maggiore quantità di caffeina, ma presenta anche altri alcaloidi e grassi naturali che riducono la sensazione di fame e sete. Infatti, in molti casi, il guaranà rientra tra le sostanze impiegate in diete mirate alla perdita di peso. Inoltre, data la sua efficacia anche a bassi dosaggi (sotto forma di polvere), non comporta alcuna caloria, un ulteriore vantaggio per tutti coloro interessati a perdere peso.

Il calore naturale che scaturisce il guaranà all'interno del nostro organismo è anche conosciuto come termogenesi, un normale processo metabolico che favorisce lo smaltimento del grasso corporeo accumulato, trasformandolo in energia. Nonostante la caffeina sia presente anche nel caffè, il guaranà si differenzia per questa sua particolarità, dove la teobromina e la teofillina contribuiscono a migliorarne le proprietà.

In conclusione, il guaranà è una sostanza estremamente vitale e, sotto diversi punti di vista, risulta essere una buona alternativa al caffè. Gli effetti stimolanti ed energizzanti durano molto più a lungo, senza provocare stati di nervosismo, oltre ad apportare antiossidanti sani e naturali. Potremmo considerare il caffè come il giusto apporto d'energia necessario il mattino, appena svegli, mentre il guaranà come stimolante da consumare durante il giorno. È una sostanza con cui sostituire i ripetuti e frenetici caffè, beneficiando di un'energia molto più piacevole e sostenibile con cui affrontare le dure giornate di lavoro.

Che cos'è il Guaranà?

Guarana

Il guaranà, conosciuto anche come "cacao brasiliano", è una pianta rampicante della foresta amazzonica i cui frutti sono utilizzati da secoli come stimolante ed energizzante. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia degli aceri, Sapinidaceae, e si trova in natura allo stato selvatico in tutto il Brasile.

Il guaranà, nel suo habitat naturale, può crescere fino a raggiungere i 12 metri di lunghezza. I frutti prodotti da questa pianta sono piccoli e rotondi, con un aspetto simile ad un occhio, peculiarità che ispirò numerose leggende locali. Il nome fu coniato dalla popolazione dei Sateré-Maué, i quali battezzarono questa pianta con il nome "warana" che, letteralmente, significa "occhi della gente".

Il guaranà fu scoperto dai coloni europei nel XVI secolo ed esportato dai conquistatori spagnoli, tra cui ricordiamo Oviedo e Hernández. Anche se il guaranà è disponibile in tutta Europa, ormai da diversi secoli, solo negli ultimi anni è stato preso seriamente in considerazione. Le testimonianze che ne rimarcavano l'efficacia negli usi tribali e tradizionali delle popolazioni locali sono state finalmente provate scientificamente, ricevendo sempre più riconoscimenti a livello globale.

La popolarità del guaranà deriva dai suoi effetti stimolanti. Il frutto del guaranà contiene una percentuale di caffeina che supera di gran lunga quella presente nei normali chicchi di caffè. Infatti, mentre questi ultimi contengono l'1-2% di caffeina, il guaranà può arrivare ad avere concentrazioni del 4-8%, più di quattro volte superiore! Il guaranà contiene anche la teofillina e la teobromina, sostanze alcaloidi che ribadiscono l'unicità del gauranà tra le fonti di caffeina esistenti.

L'uso del guaranà, inteso come sostanza stimolante per l'organismo umano, ci fu tramandato dalle tribù indiane native del Brasile, le quali utilizzavano questa pianta per preparare vari tipi di alimenti, bevande e medicine, lavorandola fino ad ottenere una pasta omogenea. In passato era tradizionalmente usata come stimolante ed astringente con cui trattare problemi di diarrea cronica. Inoltre, veniva utilizzata anche per il trattamento di dolori, ipertensione, febbre, dissenteria ed emicranie.

In un contesto meramente culturale, il guaranà svolge un importante ruolo all'interno delle tribù indiane native del Brasile, come i Tupi e i Guarani. Secondo la leggenda, il guaranà fu creato quando una delle loro divinità malvagie uccise uno dei bambini più amati da tutto il villaggio. Per placare l'ira degli abitanti del villaggio, la divinità prese l'occhio sinistro del bambino e lo seminò nella foresta pluviale, dando così vita alla varietà selvatica del guaranà. Successivamente, la divinità prese l'occhio destro del bambino e lo seminò nella piazza centrale del villaggio, donando a tutti gli abitanti del villaggio la variante "domestica" del guaranà.

Oggigiorno, il guaranà viene usato come un qualsiasi altro ingrediente in diversi prodotti commercializzati in Brasile, ma esportati in tutto il mondo. Viene impiegato in un gran numero di prodotti alimentari, tra cui la stessa "bevanda nazionale" del Brasile: il Guarana Soda. Tuttavia, è importante notare che, anche se oggi il guaranà viene commercializzato un po' ovunque, in passato faceva parte del patrimonio culturale degli indiani nativi, che lo consideravano parte integrante della loro economia. Ciò si è mantenuto fino ai giorni nostri, portando l'80% della produzione di pasta di guaranà, destinata al commercio mondiale, in mano alle tribù brasiliane dell'Amazzonia, sotto il controllo della fondazione FUNA (la Fondazione Nazionale Indiana). Questa strategia commerciale permette alle tribù locali di sopravvivere, preservando i metodi tradizionali manuali utilizzati per la raccolta e la produzione, senza compromettere la vita degli abitanti dei villaggi.

Come agisce il Guaranà?

Guarana

Il principale composto contenuto nel guaranà è la guaranina, principio attivo equivalente alla caffeina. Esattamente come la teina nel tè verde e la mateina nella yerba mate, la guaranina è un altro sinonimo di caffeina. Oltre a questa sostanza stimolante, il guaranà contiene anche teofillina, teobromina ed un lungo elenco di alcaloidi xantinici in grado di modulare gli effetti della caffeina.

La caffeina agisce come uno stimolante, innescando sensazioni di allerta e concentrazione. Questi effetti vengono ulteriormente accentuati dalla teofillina e dalla teobromina, in grado di stimolare il cuore ed il sistema nervoso centrale, alleviando la sensazione di stanchezza e stimolando la lucidità mentale. Sia la teofillina che la teobromina hanno potenti effetti diuretici, riducendo la costrizione dei bronchioli polmonari e, quindi, potenzialmente efficaci per aiutare i problemi legati all'asma.

Oltre ai suoi effetti stimolanti, i composti presenti nel guaranà permettono a questa pianta di agire anche come un efficace antiossidante. La ricerca ha dimostrato che, anche a bassi dosaggi, il guaranà impedisce il processo di perossidazione lipidica. È stato inoltre rilevato che può aumentare significativamente i livelli di glucosio nel sangue, nonchè contrastare l'ipoglicemia indotta (studio realizzato su topi di laboratorio).

Il risultato della ricerca ha dimostrato che l'uso del guaranà sta crescendo sempre di più nei Paesi occidentali, dove viene particolarmente apprezzato per la sua efficacia come stimolante naturale, integratore alimentare dalle proprietà benefiche e valido sostituto del caffè. Si può facilmente trovare in tonici naturali, barrette proteiche, speciali miscele a base di erbe e bevande energetiche. Tuttavia, si raccomanda di mantenere una certa cautela nell'acquisto di questi prodotti (una piccola fetta di questo mercato non rispetta la trasparenza del processo produttivo). Si tratta di canali commerciali che dichiarano il guaranà come ingrediente principale, quando invece la sua presenza non è del tutto certa (in questi casi il prodotto contiene, quasi sicuramente, caffeina e non guaranina).

Verifica dell'Età 18+

Hai più di 18 anni? I contenuti pubblicati su Zamnesia.com sono rivolti ad un pubblico adulto e sono riservati ai soli maggiorenni.

Assicurati di essere a conoscenza delle leggi del tuo Paese. Il nostro negozio online è conforme alle leggi olandesi.

Cliccando su Entra confermi di aver compiuto 18 anni.

Guaranà