Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Differenze tra olio di CBD e olio di Rick Simpson

CBD Oil vs. Rick Simpson Oil

Grazie al grande successo riscontrato dal documentario "Run From The Cure", l'olio di Rick Simpson si è trasformato, da un giorno all'altro, in un prodotto di fama internazionale. Anche se gli studi scientifici comprovanti gli effetti antitumorali della Cannabis sono antecedenti alla scoperta di questo olio, le sue proprietà non avevano ancora raggiunto il pubblico di massa (fino ad allora ignaro dell'efficacia dell'olio di Rick nella cura del cancro).

Infatti, dopo l'uscita di questo documentario, persone di tutto il mondo, affette da diverse patologie, iniziarono ad interessarsi alle qualità dell'olio di Rick Simpson, rilasciando testimonianze veramente rivelatorie sulle sue proprietà curative. Tuttavia, essendo un olio illegale, la ricerca applicata sugli esseri umani non viene tuttora approfondita come si dovrebbe. I governi dimostrano di essere ancora piuttosto riluttanti nel concedere licenze e permessi per avviare questo tipo di studio.

Acquista l'olio di CBD

L'olio di Rick Simpson non è l'unico ad aver ottenuto così tanti riconoscimenti, anche il cannabinoide CBD è stato accolto con particolare interesse dall'opinione pubblica. Infatti, questo singolo cannabinoide ha dimostrato di possedere una vasta gamma di proprietà benefiche per l'essere umano, in un contesto assolutamente legale, essendo un composto non psicoattivo. Una delle testimonianze più famose è quella relativa alla giovane paziente Charlotte, a cui venne somministrato CBD per trattare i violenti attacchi epilettici che non le permettevano di svolgere una vita normale. Questa sua proprietà curativa ha dimostrato a tutto il mondo l'efficacia terapeutica del cannabinoide. Tale episodio venne affrontato da tutti i principali mezzi di comunicazione, tra cui la CNN, la quale colse l'occasione per approfondire questo interessante argomento nel documentario "Weed", condotto dal Dott. Sanjay Gupta.

Fu l'uscita di questo video a fare decollare la fama del CBD e dell'olio di Rick Simpson, attirando, ovviamente, le attenzioni di tutto il mondo. Siamo oggigiorno in possesso di prove scientifiche e di dettagliati rapporti che confermano tutti gli aspetti benefici della Cannabis. Tuttavia, le differenze esistenti tra l'olio di CBD e quello di Rick Simpson possono ancora creare una certa confusione. Anche se la loro somiglianza li accomuna sotto diversi punti di vista, bisogna considerarli come prodotti a sé stanti.

Entrambi gli oli derivano dalla stessa pianta. Tuttavia, bisogna specificare che nel caso dell'olio di Rick Simpson viene impiegata Cannabis, mentre nel caso dell'olio di CBD la canapa. Sotto un punto di vista botanico, la Cannabis e la canapa rientrano sotto la stessa identica varietà vegetale. Ciononostante, in questi ultimi anni sono state scoperte e create nuove genetiche che hanno portato a diversificare nettamente il prodotto finale. La canapa produce poche cime dalle dimensioni piuttosto ridotte e con un basso contenuto in cannabinoidi, ma produce un'elevata quantità di fibra, impiegata per i più disparati utilizzi industriali. Con il termine Cannabis, invece, ci si riferisce ad una pianta con finalità ricreative o terapeutiche, in grado di produrre un elevato numero di fiori ricchi di cannabinoidi, sviluppando grandi cime ma offrendo piccole quantità di fibra. Tuttavia, anche in questo caso, sono da considerarsi botanicamente identiche, ma appartenenti a due varietà distinte per l'uso finale che se ne fa.

Risulta quindi evidente che l'olio di CBD e quello di Rick Simpson sono due prodotti completamente diversi. Anche se botanicamente derivano dalla medesima pianta, le varietà da cui vengono estratti sono diverse (la canapa e la Cannabis), soprattutto in termini di concentrazioni di cannabinoidi. L'olio di Rick Simpson è un estratto vegetale dall'ampio raggio d'azione, composto da potenti varietà di Cannabis ricreativa. Ciò vuol dire che i livelli di THC e degli altri cannabinoidi sono estremamente elevati. In questo olio i valori si aggirano, normalmente, intorno al 50-60% di THC e al 10-15% di CBD, a seconda delle varietà utilizzate per l'estrazione. Inoltre, oltre alle alte percentuali di THC e CBD, sono anche presenti altri cannabinoidi, come il CBN e il CBG, anch'essi presenti in concentrazioni piuttosto elevate.

Al contrario, l'olio di CBD contiene alte concentrazioni di CBD, ma il THC o il CBN sono presenti a livelli estremamente bassi. Il nostro olio di CBD contiene un 4% di CBD e solo uno 0,173% di THC. Come la stessa ricerca scientifica ha dimostrato, il THC ha la capacità di curare alcune disfunzioni e, quindi, anche una piccola percentuale di questo cannabinoide psicoattivo può risultare importante nelle terapie basate sulla Cannabis.

Tuttavia, sappiate che ingerire grandi quantitativi di olio di CBD non farà altro che svuotarvi il portafoglio e mettere a dura prova il vostro sistema digestivo, dato che è un prodotto realizzato con olio di oliva (non aspettatevi alcun effetto psicoattivo). Il raggio d'azione dei cannabinoidi in esso contenuti non sarà mai così ampio come quello dell'olio di Rick Simpson, un estratto ottenuto da varietà di Cannabis ricreativa e altamente psicoattiva.


Ci teniamo ad evidenziare queste differenze. Bisogna essere assolutamente consapevoli che l'olio di CBD non vuole e non può sostituire l'olio di Rick Simpson. Si tratta di un prodotto completamente diverso e assolutamente incapace di coprire lo stesso spettro d'azione dell'olio di Rick Simpson.


L'illegalità dell'olio di Rick Simpson costringe molti pazienti a prendere l'iniziativa e a produrselo da soli. L'organizzazione di Rick (www.phoenixtears.ca) ha reso pubblico il processo d'estrazione, nei vari passaggi, rendendo accessibile a tutti la ricetta dell'olio di Simpson.


 

Zamnesia


CBD oil