Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Varietà Di Cannabis Ricche Di CBD

Varietà Di Cannabis Ricche Di CBD

Tradizionalmente, il contenuto di THC viene considerato come l'unico indicatore della potenza e della qualità, ma in realtà queste sono variabili a seconda della presenza, scientificamente provata, di altri cannabinoidi, in particolare il CBD. Il THC è il cannabinoide maggiormente responsabile degli effetti psicoattivi della Cannabis e, inoltre, è quello più ricercato da parte di quei consumatori interessati soprattutto al lato ricreativo della faccenda, grazie alle sue proprietà "trippy". Per questa ragione, la maggior parte dei ricercatori fanno molta attenzione ai livelli di THC, ma a scapito degli altri cannabinoidi, come il CBD.

NOTIZIA CORRELATA
Le 5 Varietà Più Forti E Più Potenti De Cannabis

Vi offriamo le varietà più potenti, travolgenti e con le più alte concentrazioni di THC disponibili oggi sul mercato.

Con il sempre crescente numero di prove scientifiche in merito agli effetti medicinali della Cannabis, stiamo assistendo non solo ad un revival dell'accettazione legale e sociale dell'uso della Cannabis terapeutica, ma anche uno spostamento dell'attenzione sugli altri cannabinoidi. Il THC, è stato dimostrato, racchiude esso stesso delle proprietà mediche, ma è soprattutto il CBD ad essere al centro della discussione, grazie all'ampia gamma di proprietà terapeutiche di cui è portatore. In particolare, la totale mancanza di effetti psicoattivi derivanti dal CBD lo rendono un' "attrattiva" per molte applicazioni mediche e può essere impiegato anche nel trattamento dei bambini, dal momento che non provoca "high". Il risultato è che, ora, i coltivatori e i ricercatori stanno iniziando a produrre nuove varietà dall'elevato contenuto di CBD.

Con i principali mezzi di comunicazione alla ricerca di storie e testimonianze legate all'uso terapeutico del CBD, come quella della bambina Charlotte che ha sconfitto l'epilessia grazie ad una varietà di Cannabis ricca di CBD, sta prendendo piede la consapevolezza delle proprietà mediche di questo cannabinoide. La legalizzazione della Cannabis ricreativa e medica in alcuni Stati degli USA ha reso maggiormente accessibile il mercato delle varietà ad alto contenuto di CBD. Tuttavia, non tutti i consumatori a scopo terapeutico sono abbastanza fortunati da potersi rifornire presso i dispensari legali, e la Cannabis illegale venduta per le strade non è sicuramente destinata ad un uso medico. Per questa ragione, in molti hanno deciso di ricorrere all'autoproduzione, coltivando da soli, in base alle proprie necessità e per potersi creare autonomamente farmaci come le tinture e i concentrati.

Quando una varietà è da considerarsi ad elevato contenuto di CBD?

Quando una varietà è da considerarsi ad elevato contenuto di CBD?

CBD è l'acronimo di cannabidiolo, ovvero il secondo cannabinoide più importante e rilevante presente nella Cannabis, dopo il THC. Quando si parla di contenuto di cannabinoidi della Cannabis, è piuttosto facile trovare varietà con un livello di THC che si aggira intorno al 12-25 percento, con picchi che superano il 20% in piante che vengono considerate "super strong". Non è questo il caso quando ci si riferisce al CBD, dal momento che le percentuali non sono mai tanto elevate: un livello di CBD che si aggira intorno al 4%, o più, è considerato proprio di varietà ad elevato contenuto di CBD. Addirittura una percentuale dell'1% di CBD è considerata molto meglio di niente, mentre varietà che arrivano a toccare il 20% di CBD sono comparse in circolazione negli ultimi anni.

Come agisce il CBD?

Come agisce il CBD?

Inizialmente, era opinione diffusa che il CBD agisse solo per regolare e smorzare alcuni effetti del THC, motivo per cui i coltivatori tendevano a scartare questo cannabinoide. Tuttavia, studi recenti hanno evidenziato come il CBD, di fatto, possieda potenzialmente un grande valore medicinale. E`vero che il CBD altera il modo in cui il THC interagisce con il nostro corpo, ma non necessariamente in maniera negativa. È in grado di contrastare, infatti, alcuni degli effetti collaterali indesiderati che possono derivare da una dose eccessiva di THC, così come dalla lunga durata dei suoi effetti.

Di per sé stesso, il CBD ha dimostrato la sua applicabilità e la sua utilità nel caso di trattamento di una vasta gamma di disturbi, patologie e problemi di vario genere. La ricerca ha messo in luce che il CBD è in grado di manifestare risultati molto promettenti nella cura di sclerosi multipla, morbo di Chrohn, morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, epilessia e DPTS (disturbo post-traumatico da stress). Il CBD, inoltre, è una componente della Cannabis in grado di aiutare i pazienti colpiti da dolore cronico, dolore, spasmi e artriti.

È importante ricordare ancora una volta che, diversamente dal THC, il CBD non ha proprietà psicoattive. Tanto che le tinture e gli estratti possono essere, e sono, utilizzati anche nel trattamento dei bambini affetti da patologie debilitanti, come nel caso, precedentemente citato, di Charlotte, la quale assume una tintura di Cannabis derivata dalla varietà ricca di CBD giustamente chiamata "Charlotte's Web", per contrastare le proprie crisi. Prima di assumere Cannabis, Charlotte era soggetta a circa 1.200 attacchi al mese, mentre ora si sono ridotti a tre, con un conseguente miglioramento della qualità della sua vita.

Inoltre, il CBD non presenta effetti collaterali negativi, non danneggia corpo e mente, non da dipendenza e non causa astinenza.

Ricche in CBD – Le Ultimissime Varietà

Le cinque varietà che seguono sono fra quelle a maggior contenuto di CBD e sono particolarmente adatte a coloro che intendano produrre autonomamente la propria medicina e/o coltivarsela. Ve le raccomandiamo caldamente.

CANDIDA (CD-1)

Il nome di questa varietà fa venire in mente una medicina tecnologicamente avanzata, il che incarna perfettamente la sua essenza. Questa varietà è stata sviluppata in maniera specifica per produrre livelli molto alti di CBD con quantità minime di THC. Candida (CD-1) produce fino al 20% di CBD, che è assolutamente pazzesco. I livelli di THC cadono sotto l'1%, il che significa che questa varietà non sviluppa effetti psicoattivi degni di nota. Candida (CD-1) è un mix fra due famose varietà ricche in CBD, ACDC ed Harlequin.

Candida (CD-1) presenta due fenotipi principali. Il primo è un fenotipo a dominante indica, che sviluppa una quantità significativa di CBD e tende a crescere con abbondanti infiorescenze. Il secondo fenotipo è a dominante sativa e può rivelarsi un po' più difficile da coltivare, ma se trattata in maniera corretta genera comunque un prodotto di qualità. I rendimenti medi indoor si attestano sui 400g/m², e la fase di fioritura dura 9 settimane.

Candida (CD-1) (Medical Marijuana Genetics)

Vedere Candida CD-1

SWEET PURE CBD

Dei riproduttori professionisti si sono riuniti ed hanno raggiunto un accordo per ibridizzare una varietà Diesel di alta qualità con una pianta ricca in CBD. Ciò ha dato come risultato una varietà dolcissima, battezzata Sweet Pure CBD. È una pianta a dominante sativa che fornisce a chi la coltiva una robusta quantità di CBD, intorno ad 8-15%. I livelli di THC sono molto bassi, e raggiungono lo 0,4-1% a seconda del fenotipo.

Chi la coltiva indoor sarà beneficato con 400-500g/m² di fiori di Sweet Pure CBD. In esterni, questa varietà produce approssimativamente fra 375-600g/pianta. La fase di fioritura dura all'incirca 9 settimane, necessarie perché possano svilupparsi quelle cime perfettamente mature, intrise di cannabinoidi medicinali. Chi la coltiva in esterni dovrebbe fare il raccolto di questa varietà verso la fine di settembre.

Vedere Sweet Pure CBD

FAST EDDY

Per produrre questa varietà, i selezionatori hanno ibridizzato piante di Cheese, Juanita La Lagrimosa,e ruderalis in una singola ibrida autofiorente. Fast Eddy genera circa il 9% di THC, il che è una piccola quantità, ma sufficientemente cospicua da indurre effetti psicoattivi. Sviluppa anche elevati livelli di CBD, che complementano l'esperienza con degli eccellenti “effetti entourage”.

Dal seme al raccolto occorrono a Fast Eddy solo 8-9 settimane per produrre infiorescenze mature, zeppe di fantastici cannabinoidi e terpeni. Non c'è da stupirsi che a Fast Eddy sia stato dato questo nome. Chi la coltiva indoor ne riceverà circa 400–450g/m² di cime, mentre chi la coltiva all'aperto ne trarrà attorno a 80-130g/pianta. È una pianta bassa, che dà dei fiori di alta qualità.

Vedere Fast Eddy

CBD FIX AUTO

Se uno volesse coltivare dell'erba per trarne una robusta dose di CBD, questa varietà ha la dose perfetta. CBD Fix Auto, come suggerisce il nome è una specie autofiorente che genera massicce quantità di CBD, che raggiungono il 7-15%. La pianta contiene meno dell'1% di THC, il che la rende virtualmente non psicoattiva. Le varietà genitrici di questa specie sono Northern Lights Auto ed un fenotipo ricco di CBD.

Indoor, CBD Fix Auto produce approssimativamente 325g/m² di fiori. I giardinieri cannabici in esterni ne trarranno attorno ai 120g/pianta. È una pianta relativamente bassa, che arriva ai 60-120cm d'altezza, a seconda del fenotipo e delle condizioni ambientali. Occorrono a questa ibrida autofiorente a dominante sativa 7 settimane per completare il suo ciclo vitale, dal seme al raccolto.

Vedere CBD Fix Auto

DINAMED CBD

Dinamed CBD è una varietà molto appetibile, che produce il 10-14% di CBD e solamente lo 0,5% di THC. È una perfetta varietà ricca di CBD, che non provoca sensibili effetti psicoattivi. È stata creata incrociando fra loro due fenotipi di Pure CBD 4. I dolci aromi d'arancio che esalano dai suoi fiori sono assolutamente deliziosi.

È una pianta a dominante sativa, che in ambienti esterni raggiunge fino ai 300cm d'altezza. Non occorre dire che, essendo una pianta tanto alta, dovrebbe venir coltivata per lo più in giardini all'aperto dove Dinamed CBD produce fino a 1000g/pianta di infiorescenze superlative. La fase di fioritura dura 8 settimane, e se coltivata in esterni la pianta deve venir raccolta verso la fine di settembre.

Vedere Dinamed CBD

Migliori varietà ricche di CBD