Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Che cosa sono i vaporizzatori a penna?

La vaporizzazione è ormai diventata la forma più popolare per degustare la Cannabis, eliminando le tossine e le sostanze chimiche nocive rilasciate dalla combustione. Tradizionalmente, la maggior parte dei vaporizzatori richiedeva l'uso di un dispositivo ingombrante, da tavolo, ma ora, con gli innovativi progressi tecnologici, stiamo assistendo alla diffusione dei cosiddetti "vaporizzatori a penna".

Pepita P1 PenUn "Vape Pen" è, come avrete già dedotto, un vaporizzatore portatile a forma di penna. Le innovazioni tecnologiche hanno permesso di realizzare vaporizzatori portatili di piccole dimensioni, efficienti, facili da usare e discreti. Tutte queste caratteristiche hanno portato ad una diffusione su larga scala di questi particolari dispositivi, in quanto consentono di accontentare i fumatori di Cannabis, permettendo loro di vaporizzare ovunque e in ogni situazione. Uno dei principali vantaggi del vaporizzatore a penna è la sua velocità di surriscaldamento. Con i vecchi dispositivi bisognava aspettare due minuti prima che la camera di riscaldamento raggiungesse la temperatura di vaporizzazione, mentre ora la maggior parte dei vaporizzatori a penna sono pronti per l'uso in meno di 5 secondi. Ciò li rende perfetti soprattutto se si ha l'esigenza di mantenere in circolo un costante apporto di THC, ovvero quando non si necessita di un dispositivo dalle elevate capacità di carico, ma semplicemente uno strumento con cui mantenersi sull'onda.

Un altro aspetto positivo dei vaporizzatori a penna è che sembrano sigarette elettroniche, per cui nessuno potrà avere il pretesto di mettere in discussione ciò che state facendo. Il vapore prodotto da questi dispositivi non può essere considerato fumo e l'odore si disperde in pochi secondi, senza raggiungere e disturbare le persone attorno a voi (si avverte l'aroma solo se si è molto vicini). Questa sua caratteristica permette di fumare Cannabis in pieno giorno, davanti a tutti. Anche se questo è uno dei motivi principali della loro popolarità, è opportuno mantenere sempre una certa discrezione quando ci si trova in pubblico (questi vaporizzatori non vi rendono invisibili!).

Un vaporizzatore a penna è costituito normalmente da 3 parti principali: batteria, elemento di riscaldamento e vano di vaporizzazione, in cui viene inserita l'erba o il concentrato.

Che cosa si può vaporizzare?

La tendenza che si è creata intorno ai vaporizzatori offre un'estrema versatilità di usi per quanto riguarda le sostanze che si possono utilizzare. Infatti, con un vaporizzatore è possibile consumare dalle normali erbe secche ai concentrati, come oli e cere. Alcuni dispositivi sono predisposti per vaporizzare solo una di queste forme, altri tutte quante e altri ancora hanno cartucce intercambiabili per poter vaporizzare erbe secche o concentrati.

Erba secca

Quando vaporizziamo una buona cima d'erba, possiamo degustare tutti i piaceri di un'esperienza pura ed entusiasmante in grado di rivaleggiare uno spinello da fumare. Ovviamente, le sensazioni dipenderanno anche dalla varietà che volete vaporizzare e dalla qualità con cui è stata coltivata, ma in linea generale, vaporizzare la parte vegetale della Cannabis è il modo più saporito ed economico che possiate incontrare per degustare le vostre cime. Poichè vaporizzare l'erba secca non risulta così forte come un olio o un concentrato, il vaporizzatore a penna con Cannabis grezza può essere usato tutti i giorni.

Olio di Cannabis

L'olio di Cannabis è un concentrato liquido di cannabinoidi. Si può trovare in concentrazioni molto elevate di THC, arrivando anche a toccare percentuali del 70%, per un colpo decisamente forte rispetto alla sua controparte in erba grezza e, per questo, è molto apprezzato tra gli "stoner".
Usare un olio di Cannabis in un vaporizzatore a penna può risultare, a volte, piuttosto complicato, a causa della difficoltà di pulizia del vano della penna. Ecco perché molti vaporizzatori a penna hanno cartucce intercambiabili monouso, con ricariche a buon prezzo e sono una valida opzione per limitare le complicate operazioni di pulizia.

Cera di Cannabis

Anche se le cere sono state inventate anni fa, solo di recente stanno prendendo piede. Esattamente come l'olio, anche la cera è un concentrato di Cannabis dall'impressionante potenza, ma dalla consistenza particolare. Viene comunemente estratta con il butano (BHO). Simile all'olio per alcune caratteristiche, è privo di odore e sapore di marijuana naturale. La principale differenza tra un olio ed una cera è che quest'ultima si può facilmente maneggiare con le mani.

Come avrete potuto notare, i vaporizzatori a penna offrono estrema versatilità e libertà di movimento. La loro discrezione e portabilità consentono di usarli in qualsiasi occasione, anche solo per una fugace boccata.

 

Zamnesia