Product successfully added to your shopping cart.
Check out

La dieta Ayahuasca IMAO

L'Ayahuasca è, nella sua forma più elementare, la combinazione di due piante: la liana Banisteriopsis caapi e le foglie della pianta della Chacruna, ovvero la Psychotria viridis. Questa combinazione vegetale unica non è frutto di una coincidenza casuale ma, piuttosto, si tratta di un'elaborata miscela che sblocca le potenzialità di entrambe le piante in oggetto.

Ci sono due aspetti che vengono spesso associati ad una dieta ayahuasca. Il primo è quello della purezza. Tradizionalmente, gli sciamani e i loro apprendisti si astenevano da consumo di cibi speziati e troppo stagionati, eccessivamente grassi, sale, caffeina, cibi acidi (come il limone) e dal sesso, prima di una sessione ayahuasca. Evitare questi alimenti voleva dire riuscire a mantenere la mente più calma e conservare le energie per la propria esperienza.

La seconda considerazione dietetica riguarda l'interazione della tiramina con gli inibitori MAO, che, è stato riportato, causerebbe crisi ipertensive e, pertanto, va evitata. Tuttavia, molti gruppi ayahuasca, come quello dei União do Vegetal del Brasile, non seguono alcuna restrizione dietetica, dal momento che ritengono il rischio inferiore rispetto a quanto si possa immaginare. Infatti, il ricercatore psichedelico Jonathan Ott scrisse in un suo rapporto sulla Pharmahuasca:
"Ho personalmente sfidato la sorte, e ho ingerito formaggio, birra, cioccolato, caffeina, nocciole, frutta secca, ecc. durante la mia Pharmahuasca ed esperienza con l'Ayahuasca, senza aver riportato alcun effetto nocivo per la mia salute".

 

Ayahuasca

Ayahuasca - Banisteiopsis Caapi

IMAO e RIMA

Il DMT prodotto dalle foglie di Psychotria viridis non è attivo se assunto per via orale, a causa dei suoi enzimi MAO. Quando sono presenti nel nostro intestino, questi enzimi possono scindere il DMT prima che entri in circolo nel nostro sangue. Con la miscela ayahuasca, la liana Banisteriopsis caapi fornisce inibitori MAO (IMAO) che, temporaneamente e in maniera selettiva, interrompono le barriere create da questi enzimi e permettono l'assorbimento del DMT.
Il termine MAO sta per Monoamine Oxidase (monoamino-ossidasi): due enzimi, MAO-A e MAO-B, si trovano in natura nel tratto gastrointestinale umano. Le barriere MAO rappresentano un meccanismo sicuro per proteggerci da una certa gamma di cibi relativamente pericolosi. Per esempio, senza questi enzimi una fetta di formaggio stagionato potrebbe tranquillamente metterci fuori gioco.

Anche se viene spesso sostenuto che l'Ayahuasca sia un inibitore MAO, più precisamente si tratta di un RIMA, Reversible Inhibitor of Monoamine Oxidase (inibitore reversibile della monoamino-ossidasi). Esistono differenze sostanziali tra un IMAO e un RIMA. Prima di tutto, l'IMAO ha una durata molto superiore: farmacologicamente parlando, l'IMAO tende ad avere una durata che va da un paio di giorni ad un paio di settimane. Il RIMA, invece, dura solo un paio d'ore dall'ingestione. Inoltre, il meccanismo RIMA nell'ayahuasca mostra un processo di inibizione più selettivo, rispetto alla sua controparte sintetica. Queste differenze spiegano come mai non si siano verificati casi fatali durante l'assunzione di Ayahuasca, mentre morti occasionali sono avvenute dopo il consumo di droghe sintetiche IMAO.

Inoltre, l'alcaloide harmala dell'Ayahuasca agisce solo in combinazione con MAO-A, con un meccanismo simile a quello del moclobemide, un anti-depressivo che non comporta alcuna restrizione dietetica.

Tiramina e IMAO

Molti cibi contengono l'amminoacido della "tiramina". Una certa quantità di tiramina non rappresenta un problema per il nostro organismo. Ma se gli enzimi MAO sono stati inibiti, la tiramina potrebbe venire assorbita liberamente e in quantità maggiori rispetto a quelle che il corpo è in grado di gestire. Nel momento in cui la tiramina entra nel nostro organismo, mette in movimento l'adrenalina immagazzinata nelle ghiandole surrenali. Quando l'adrenalina entra in circolo nel sangue, può scatenare una crisi ipertensiva, che potrebbe sfociare in acuti mal di testa, eccessiva sudorazione, pupille dilatate, torcicollo, palpitazioni cardiache, aumento della pressione sanguigna e, in casi particolarmente seri, arresto cardiaco. Il rilascio eccessivo di adrenalina, inoltre, potrebbe causare attacchi di panico o sensazioni di paura, portando a situazioni pericolose.

L'Ayahuasca non è in grado di inibire completamente la ripartizione della tiramina, permettendo al corpo di continuare a regolarsi. In definitiva, non esistono casi accertati di fatalità legate all'assunzione di alimenti contenenti tiramina, durante il rito Ayahuasca, ma bisogna comunque farci molta attenzione, specialmente coloro che abbiano conclamati problemi di pressione alta o cardiaci.

Quali droghe e quali farmaci?

Ci sono diverse droghe che possono essere assunte con l'Ayahuasca. A differenza di cibi e bevande, che potrebbero causare diversi gradi di disagio, mescolare Ayahuasca con sostanze farmaceutiche dovrebbe causare meno problemi gravi, a seconda della sostanza impiegata. Se vi state sottoponendo a qualche tipo di trattamento medico, verificate la sua compatibilità con l'Ayahuasca.

Quali cibi e bevande vanno evitati?

I seguenti cibi e bevande contengono un'elevata quantità di tiramina:

Carne non fresca, soprattutto fegato;
Carni lavorate come sughi, ragù, peperonata, salami ecc.;
Estratti proteici;
Integratori dietetici a base di proteine;
Formaggio stagionato;
Qualsiasi tipo di pesce non fresco o che sia stato lavorato in qualche maniera (per esempio affumicato, fermentato, pesce in salamoia o essiccato ecc.);
Lievito in qualsiasi forma;
Salsa di soia e pasta di soia fermentata;
Tofu fermentato;
Farina di fave fermentata;
Zuppa in scatola e brodo o zuppa di uova di formica che contengono estratti proteici;
Zuppa di miso;
Crauti;
Frutti troppo maturi;
Avocado e guacamole;
Qualsiasi bevanda alcolica e la loro variante analcolica (come la birra analcolica);
Prodotti lattiero-caseari non conservati in frigorifero o oltre la data di scadenza;
Pasta di gamberetti;
Grandi quantità di arachidi;
Grandi quantità di lamponi;
Grandi quantità di spinaci;
Grandi quantità di cioccolato;
Caffeina.

Per quanto tempo bisogna evitare questi cibi e bevande?

In linea generale, dovreste astenervi dal consumo di queste sostanze per le 24 ore precedenti e le 24 successive all'assunzione di Ayahuasca.

Quali farmaci vanno evitati?

I seguenti farmaci non sono adatti all'uso combinato con Ayahuasca:
Gli altri IMAO;
I SSRI (tutti gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina);
Alcolici;
Antipsicotici;
Soppressori dell'appetito (pillole dietetiche);
Depressivi del SNC (Sistema nervoso centrale);
Anfetamine (incluse meta e dexa e loro varianti);
Anti-ipertensivi (farmaci per la pressione alta);
Medicinali per asma, bronchiti, o altri problemi respiratori;
Antistaminici, farmaci per il raffreddore, problemi di sinusite, febbre alta o allergie (Actifed DM, Benadryl, Benylin, Chlor-Trimeton, Compoz, ecc).

Droghe ed erbe particolari da evitare:

Actifed
Amantadina cloridrato ( Symmetrel )
Amoxapine ( Asendin )
Benadryl
Benylin
Bupropione ( Wellbutrin )
Buspirone ( Buspar )
Carbamazepina ( Tegretol , Epitol )
Cloro- Trimeton
Clomipramina ( Anafranil )
Cocaina
Cyclobenzaprine ( Flexeril )
Cyclizinum ( Marezine )
Desipramina ( Pertofrane )
Destrometorfano ( DXM )
Disopiramide ( Norpace )
Doxepin (Sinequan )
Ephedra
Efedrina
Flavoxate cloridrato ( Urispas )
Fluoxetina ( Prozac )
Ginseng
Imipramina ( Tofranil )
Isocarboxazid ( Marplan )
Kava
Levodopa ( Dopar , Larodopa )
Loratadina ( Claritin )
Maprotilina ( Ludiomil )
Meperidina ( Demerol )
Metilfenidato ( Ritalin )
Nortriptilina ( Aventyl )
Cloruro di ossibutinina ( Ditropan )
Orphenadrine ( NORFLEX )
Parnate
Paroxetina ( Paxil )
Phenergen
Fenelzina ( Nardil )
Procainamide ( Pronestyl )
Protriptyline ( Vivactil )
Pseudoefedrina
Chinidina ( Quinidex )
Salbutemol
Salmeterolo
Selegilina ( Eldepryl )
Sertralina ( Zoloft )
Sinicuichi
St John Verruca
Tegretol
Temaril
Tranilcipromina (Parnate )
Gli antidepressivi triciclici ( amitriptilina , Elavil )
Trimipramine ( Surmontil )
Yohimbina

Per quanto tempo queste droghe ed erbe vanno evitate?

Dalle 24 ore ai sei mesi prima e dopo l'assunzione di Ayahuasca, a seconda del tipo di sostanza. Consultate un medico per ottenere maggiori informazioni sull'interazione fra droghe e inibitori MAO.

Che cosa posso mangiare, quindi?

Come regola generale, tutta la frutta e la verdura fresche vanno bene. Vanno evitate se sono stagionate o trasformate industrialmente.

Attenzione: la nostra lista non è completa, siete invitati a reperire maggiori informazioni, usando sempre una certa cautela e buon senso, dal momento che sono possibili ulteriori interazioni negative. Noi non abbiamo le competenze mediche né professionali per fornirvi informazioni dal punto di vista medico. Non ci assumiamo la responsabilità in caso di effetti collaterali avversi durante la vostra esperienza. Se avete ulteriori dubbi, consultate un medico.

 

Zamnesia

Meglio di Ayahuasca