Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Coltivazione della Kanna

Come quasi tutte le piante grasse, la Kanna è estremamente facile da crescere. È possibile coltivarla partendo dai semi o dalle talee e cresce bene sia in vaso che direttamente nel terreno. Non ha bisogno di altro, oltre ad un luogo ben illuminato e temperature elevate. La Kanna è particolarmente intollerante al freddo, per cui assicuratevi, se decideste di coltivarla all'aperto, di ripararla in casa durante l'inverno.

Vasi

La Kanna ha bisogno di vasi con grandi fori di drenaggio. I vasi in terracotta sono perfetti per la coltivazione di questa pianta, data la la loro naturale porosità che permette all'acqua di fuoriuscire efficacemente. I vasi in terracotta posseggono anche una maggiore capacità di isolamento termico rispetto a quelli in plastica, che nel periodo estivo tendono a riscaldarsi eccessivamente.

 

Kanna flower

Kanna - Tommi Nummelin

Substrato e condizioni di crescita

La Kanna cresce meglio in terreni particolarmente porosi, dalle proprietà fisiche simili a quelle presenti in zone climatiche aride e secche, dove questa pianta è abituata a vivere. I terreni con tali caratteristiche permettono all'acqua in eccesso di defluire velocemente ed in modo appropriato, evitando alle piante di Kanna di marcire. È opportuno aspettare che il terreno si asciughi completamente tra un'irrigazione e l'altra, assicurando così una perfetta ossigenazione delle radici. Le piante di Kanna sono estremamente resistenti alle carenze idriche, per cui è opportuno irrigare solo quando iniziano ad arrugarsi e a perdere vigore, segnale che hanno effettivamente bisogno di un maggiore apporto di acqua.

Come abbiamo già accennato, un'eccessiva quantità d'acqua causa marciume radicale, mentre innaffiare troppo poco porta ad un blocco della crescita vegetativa della pianta. La Kanna dovrebbe essere innaffiata con moderazione, giusto per ridonare completa turgidità ai tessuti radicali e fogliari. Una volta ristabilita questa fase, la Kanna avrà bisogno di poche attenzioni per i suoi 9 mesi di inattività. Quando si inizieranno a intravedere i primi fiori o un accenno di crescita, allora sapremo che la Kanna ha ripreso la sua attività vegetativa. Durante questo periodo si potrà anche aggiungere nell'acqua un fertilizzante specifico, per consentire una crescita ottimale.

Come menzionato precedentemente, le piante di Kanna hanno un resistenza quasi nulla al freddo, quindi assicuratevi di non lasciarle a a tamperature eccessivamente rigide perchè potrebbero facilmente morire. In generale, la Kanna cresce un po' ovunque, ma ha bisogno di condizioni ambientali calde, dove la temperatura non discenda mai sotto i 16 gradi Celsius. Quindi prendete seriamente in considerazione l'utilizzo di una serra o della coltivazione indoor, dove si ricorrerà alla luce artificiale.

 

Sceletium tortuosum

Sceletium tortuosum - H. Brisse

Semi

I semi di Kanna non si conservano molto bene, per cui se avete modo di ottenere qualche seme direttamente da una pianta di Kanna è sempre raccomandabile piantarlo immediatamente, indipendentemente dal periodo dell'anno. Consigliamo di piantarli in terricci specifici per cactus, mantenuti in ambiente caldo, ben illuminato e lontano dal rischio di improvvisi cali di temperatura (utilizzare in questo caso una serra). Il terreno dev'essere mantenuto umido fino a quando non inizieranno a spuntare i primi piantini.

Parassiti e Malattie

I parassiti più comuni che attaccano normalmente la pianta di Kanna sono le lumache, le chiocciole, gli Spider Mites e gli afidi. Queste sono le principali problematiche che potreste essere costretti ad affrontare in coltivazioni outdoor. Gli Slug Pellet (palline azzurre repellenti contro le lumache) ed altri prodotti acquistabili in negozi specializzati possono risultare utili per la lotta contro lumache e chiocciole, molto ghiotte delle foglie di Kanna. Insetticidi a base di sapone possono risultare molto efficaci contro afidi e Spider Mites, che sottraggono linfa alla pianta.

Una malattia piuttosto comune che attacca le piante di Kanna è il kanna virus. Si può riconoscere dai punti e dalle striature più chiare rispetto al tessuto fogliare circostante. In questo caso non esiste cura, per cui si deve rimuovere la pianta ammalata e distruggerla il prima possibile, prima che si diffonda la virosi.

 

Zamnesia

Kanna e Riproduzione