Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Preparativi per il viaggio

Condizioni Personali

Le droghe psichedeliche non sono fatte per essere prese come un sollievo per lo stress. Non è certo una buona idea prenderle quando non stiamo bene, sia fisicamente che mentalmente. Pensate ai funghi psilocibinici come ad un amplificatore del vostro stato mentale. Come una lente d'ingrandimento, tutte le vostre preoccupazioni e paure potrebbero diventare più grandi e spaventose, sotto l'influenza dei funghi magici. Se pensate che potreste avere qualche problema psicologico, dovreste trovare un terapeuta esperto o uno sciamano, che possa guidarvi in modo sicuro attraverso il viaggio con i funghi. Avere problemi mentali e assumere i funghi da soli non vanno bene l'uno con l'altro.

Probabilmente non cerchereste di scalare una montagna o di fare una passeggiata di 30 km nella foresta, senza un precedente ed adeguato riposo. Lo stesso vale per viaggiare nella vostra mente. I funghi funzionano meglio in un corpo ben riposato e fresco. Se siete nuovi ai funghi magici, meglio evitare i rumori forti, i luoghi affollati, come ad esempio le feste e i locali notturni; troverete l'esperienza molto più piacevole, se li prenderete in un posto comodo e rilassante. Vi consigliamo di prenderli presto, in modo da poter andare a dormire al vostro orario normale. Se volete finire nel vostro letto intorno a mezzanotte, è una buona idea mangiare i tartufi intorno o prima delle 18:00. Alcune persone, però, preferiscono prendere i funghi a tarda sera, per godere della calma e della tranquillità, che si può avere soltanto durante la notte.

Ambientazione

I funghi magici sono da gustare in un ambiente familiare. La scelta consueta, soprattutto per viaggiatori inesperti, è la casa; di solito è lo spazio più sicuro e confortante. Tutti i tipi di luoghi all'aperto, come giardini o pascoli, possono anche portare nuovi stimoli all'esperienza, purché siano sicuri. I posti che sarebbe meglio evitare sono i centri affollati, frenetici e rumorosi; meglio godere dell'armonia e della bellezza della natura. Rimanere in contatto con il "mondo reale" non è sicuramente consigliato, soprattutto durante il primo viaggio. E' meglio spengere il cellulare, il computer e tutti i mezzi di comunicazione. Per godere appieno il potenziale visivo di funghi magici, fate in modo che almeno una parte del vostro viaggio, si svolga in una stanza buia. Funziona meglio con alte dosi di funghi.

Andare fuori

Se decidete di godervi i vostri funghi all'aperto, dovete prepararvi adeguatamente. Oltre allo zaino, si dovrebbe anche riempire la mente con alcuni "spunti di riflessione". Film, libri, argomenti su cui riflettere; raccogliere tutto questo, rilassarsi, e prendere la strada. Passeggiando per i boschi, la meditazione, la pratica della respirazione etc sono un buon inizio, per un profondo e spirituale viaggio con i funghi.

Compagni di viaggio

Anche se è spesso una buona idea avere compagni di viaggio, a volte troppe cose buone possono anche essere dannose. La maggior parte dei viaggiatori dicono che da due a quattro persone funziona meglio. Se decidete di prendere i funghi in gruppo, è meglio se tutti raggiungono lo stesso livello (che non vuol dire prendere la stessa dose). Se uno di voi prende i funghi per la prima volta, potrebbe essere una buona idea che qualcun altro rimanesse sobrio o che prendesse una dose minore. Evitate l'assunzione di funghi con persone di cui non avete pienamente fiducia o con cui vi sentite a disagio. Nessuno, in qualsiasi condizione, deve essere costretto a prenderli. Fare un viaggio insieme deve essere una decisione comune, concordata e discussa in precedenza.

Alcune persone preferiscono prendere i funghi da soli, rendendo il viaggio più personale e più introspettivo, tuttavia, questo non è consigliato per coloro che usano i funghi per la prima volta.

Guide o assistenti per il viaggio

Trovare voi stessi qualcuno che vi assista durante l'intera esperienza, è consigliato, sia se siete nuovi ai funghi, che se avete in programma di prendere una dose più alta. La guida deve rimanere sobria per tutta l'intera sessione e deve fornire ogni aiuto o supporto di cui avete bisogno. Cose semplici, come prendere un bicchiere d'acqua o una coperta, potrebbero essere oltre le vostre capacità, se state sperimentando dosi più elevate. La guida non deve, comunque, interferire con il viaggio stesso; lui o lei possono stare in un'altra stanza, rimanere in silenzio ed essere solo un fantasma buono, l'equivalente di un angelo custode. La migliore guida è passiva, si attiva solo in caso di necessità. Anche se non si dovrebbe trattare il vostro assistente come uno psicoterapeuta (a meno che non sia qualificato), se iniziate ad evere la sensazione. di andare alla deriva verso un brutto viaggio, potete sempre rivolgervi a lui per un po' di supporto. Il ruolo dell'assistente sarà quello di calmare i nervi ai viaggiatori e di permettergli di godere l'esperienza al massimo.

Interazione con altre droghe

I funghi magici non si mescolano bene con le altre droghe, ad eccezione della marijuana. Se volete goderne al massimo, meglio usarli da soli. La cannabis può essere considerata, come alcune persone segnalano, buona per alleviare la nausea causata a volte dai funghi. Tuttavia è una scelta che dovrete fare da soli, preferibilmente una volta che avrete una certa esperienza di base, con i funghi e la cannabis.

Conoscere la vostra strada

Come ogni altro tipo di attività umana, sperimentare i funghi è qualcosa che può essere imparato e che ha bisogno di pratica e d'esperienza, per ottenere i migliori risultati. Imparare che tipo di cose si possono fare, e cosa invece si deve evitare, richiede tempo. Dovete accettare il fatto, che non sarete in grado di avere il pieno controllo, su ciò che sta per accadere nella vostra mente, ed è inutile sprecare energie per cercare di influire su di essa. Combattere l'inevitabile può solo crearvi frustrazione ed introdurrà vibrazioni negative nell'esperienza. "Avete un biglietto, fate un giro"; una volta presi i funghi, non sarete in grado di fermare il viaggio. Anche se trovate l'esperienza spiacevole, soprattutto se siete nuovi ai funghi, la prima regola e generale è: NIENTE PANICO. Qualsiasi cosa facciate per 'rinfrescare' la vostra mente, infilare la testa in un secchio d'acqua ghiacciata, o qualcosa di altrettanto stupido, non servirà e potrà solo causare guai. 

Se siete travolti da un treno di pensieri indotti dalla droga, trovate un comodo divano e sdraiatevici, proprio come pianificato. Uscire fuori può solo darvi un ulteriore stimolo, che renderà il viaggio ancora più intenso. Se avete la sensazione che state andando troppo lontano, in primo luogo chiedete aiuto al vostro accompagnatore. Se non ne avete uno, provate a pensare a qualcuno che abbia esperienza di psichedelici. Chiamare la vostra famiglia nel bel mezzo della notte, non sarà davvero nulla di buono; se non conoscono il modo in cui funzionano le droghe psichedeliche, non saranno in grado di aiutarti, e spaventarli potrebbe solo causare più panico.