Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Che cosa aspettarsi con la Salvia

Salvia piacevoliFumare una piccola quantità di foglie di Salvia porta ad un'esperienza calma, raggiante e leggermente psichedelica, simile a quella della marijuana. Tuttavia, dosi abbondanti e estratti concentrati possono disconnettere completamente i consumatori dalla loro realtà, trasportandoli in una visione allucinatoria di sé, fino alla creazione e/o alla cancellazione di pensieri ed emozioni per tutta la durata del trip. La forza dei viaggi cambia sempre da persona a persona.

La Salvia offre un viaggio decisamente diverso da quello delle droghe ricreative psichedeliche e tradizionali. Le differenze sono distinte e molteplici.

Non è mai stata documentata un'overdose da Salvia, né di casi di forte dipendenza da questo tipo di sostanza. I suoi effetti hanno una durata estremamente breve, il che può essere un pro o un contro, a seconda della situazione (ma ha anche piccoli effetti negativi persistenti). In ultimo, la Salvia e i suoi principi attivi non sono sottoposti a controllo negli Stati Uniti come nella maggior parte dei Paesi nel mondo. E`comodamente reperibile alla stazione di rifornimento carburante e nei negozi per fumatori.

Il viaggio da Salvia si potrebbe quasi definire "pignolo". Rumori intensi o visioni, o qualsiasi tipo di distrazione, potrebbero distogliere il consumatore dalla sua esperienza: giocare ad un videogame o seguire lo sport potrebbe, per diversi consumatori, far risultare la Salvia una completa perdita di tempo. In alternativa rimanere in un ambiente calmo, o seduti sotto un cielo stellato, potrebbe significare per la maggior parte dei consumatori una garanzia che la Salvia faccia il suo lavoro.

Sebbene sia una sostanza tecnicamente legale nella maggior parte delle Nazioni, guidare sotto l'effetto di questa pianta potrebbe rendervi un pericolo pubblico, e consumarla in pubblico è, senza ombra di dubbio, sempre un rischio. Si tratta di un trip che potrebbe completamente scollegare una persona dalla realtà, temporaneamente, e un consumatore di Salvia pesantemente in viaggio potrebbe risultare incoerente e infrequentabile, facendo cose che potrebbero attirare eccessivamente l'attenzione e, qualche volta, diventando fisicamente ingestibile: se state progettando un viaggio, AVETE BISOGNO di calcolare una mano super partes e sobria, tra le altre. Se la persona sobria doveste essere voi, assicuratevi che il soggetto in trip si trovi in un ambiente confortevole e alla larga da potenziali pericoli.

Una volta che una boccata di Salvia viene inalata, l'esperienza comincerà a galoppare e raggiungerà il proprio picco anche in meno di un minuto. Le sensazioni si mantengono, di solito, costanti per qualche minuto prima di cominciare a calare, lasciando una serie di effetti finali piacevoli che dureranno, circa, dalla mezz'ora all'ora e di cui tutti i consumatori parlano in maniera molto piacevole.

Se, invece, la Salvia viene masticata, sotto forma di quid, sia il tempo di insorgenza dei primi effetti sia la loro durata si prolungano. Si cominciano ad avvertire sensazioni evidenti dopo circa un quarto d'ora dalla prima masticata, e l'esperienza raggiungerà il suo picco dopo di circa mezz'ora/un'ora. Il picco durerà per un'altra mezz'ora/ora, prima di cominciare a calare in un tempo analogo.

Le tinture di Salvia sono, normalmente, simili alla Salvia masticata in termini di tempo di avvio e di raggiungimento del picco ma, dal momento che le tinture sono sostanze liquide e sono realizzate, spesso, con l'apporto di solventi, la Salvinorin A viene meglio assorbita all'interno della bocca, velocizzando leggermente il processo. L'avvio si avrà tra i 10 e i 15 minuti dopo l'ingestione e il picco verrà raggiunto dopo 20-30 minuti, durando dalla mezz'ora all'ora, e richiederà più o meno lo stesso tempo per calare.

Una fumata di Salvia di successo è, normalmente, seguita da una sensazione rilassante, vivida e chiara chiamata "afterglow" (ultimi bagliori). Talvolta, se la Salvia fosse particolarmente legnosa o secca, i fumatori potrebbero avvertire un po' di mal di testa causato da irritazione sinusitica. Fumare la Salvia non è, inoltre, un gran bene per i polmoni, e non è particolarmente dolce o gustosa.

Al fine di valutare e comunicare i diversi livelli di un'esperienza con la Salvia, alcuni entusiasti hanno creato la Scala di Valutazione "SALVIA Experiential". Questa scala è costituita da sei livelli di crescente intensità, ciascuno corrispondente ad una lettera dell'acronimo S.A.L.V.I.A.: Sottile, Alterato, Leggero, Vivido, Immateriale, Amnesico.

Zamnesia

Salvia prodotti