Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

Dopo il raccolto

Il culmine del successo di una coltivazione di Cannabis è il momento del raccolto. In quel preciso momento, quando le cime sono mature e i tricomi hanno assunto un colore leggermente brunastro, si avvera ciò che la maggior parte dei coltivatori aspetta per due o tre mesi, osservando le proprie piante crescere dal seme (o clone), attraversare il periodo vegetativo e quello della fioritura, fino a questo agognato momento.

Alcuni coltivatori di Cannabis, tuttavia, tendono a dimenticare che non è ancora arrivato il momento per godere della coltura. Prima di infilare il fiore nella vostra pipa, inalare il fumo ricco di THC, dovrete attraversare una serie di passaggi per trasformare le vostre piante di Cannabis in marijuana vera e propria.

La prima cosa è separare i fiori dalla pianta: quest'operazione può essere eseguita manualmente, usando forbici o cesoie, oppure meccanicamente, in caso di grandi raccolti, con macchine raccoglitrici professionali. Il secondo passo è essiccare a dovere la pianta: anche in questo caso potrete scegliere fra diverse tecniche, dalle semplici reti a completi box per l'essiccazione.

Una marijuana raccolta a dovere, essiccata dolcemente e con amore, sarà finalmente pronta per accontentarvi. In caso di raccolti generosi, anche per coltivatori hobbysti, è sempre una buona idea conservarne un po' per le occasioni future: l'ideale è conservare la ganja in contenitori ermetici, per essere sicuri di mantenere il suo aroma e la sua freschezza.

Grow Guide

 ...