Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Controllo del clima

Alcuni coltivatori trattano le proprie piante di Cannabis come una fonte di gioia ancor prima che queste abbiano prodotto marijuana. Non tutti però coltivano le proprie piante come se fosse un hobby, con quotidiana passione e dedizione. Infatti, per motivi di sicurezza o per mancanza di tempo, molte persone cercano di limitare al minimo le visite alla propria piantagione.

Lo speciale clima, necessario alle piante di Cannabis, deve essere sempre sotto controllo. Fortunatamente, per tutti coloro che non possono controllare continuamente le proprie coltivazioni. esistono dispositivi che si prenderanno cura delle piante in tua assenza.

La temperatura, l'umidità, i livelli di CO2, la ionizzazione dell'aria ecc...devono essere sempre mantenuti a determinati livelli. Non devono essere né troppo alti né troppo bassi, perchè potrebbero danneggiare il raccolto finale. Con i dispositivi per controllare l'ambiente di coltivazione si possono gestire anticipatamente tutte le variabili climatiche. La temperatura deve essere mantenuta tra i 24 ed i 28 gradi centigradi (75-83 Fahrenheit), l'umidità tra il 60-80% (40-50% durante le ultime 2-4 settimane di fioritura) e la CO2 dovrebbe aggirarsi su concentrazioni naturali di 340ppm (parti per milione).

Un semplice umidificatore o una stufa potranno accendersi e spegnersi automaticamente, senza un tuo supporto manuale. In piantagioni più sofisticate, si possono sempre acquistare sensori e processori che smaltiranno ulteriormente il tuo lavoro.

Grow Guide

 ...