Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Umidità

Il concetto di umidità dell'aria è un po' più difficile da comprendere rispetto a quello di temperatura. Mentre è facile capire la differenza tra temperature di 10°C e 30°C, è sicuramente più complesso percepire differenze di umidità comprese, ad esempio, tra il 50% ed il 70%. Fortunatamente, l'unica cosa che dovete sapere, è che durante il periodo vegetativo bisognerebbe mantenere un'umidità tra il 60% e l'80% (più vicino all'80% per i piantini). Mentre nella seconda metà del periodo di fioritura bisogna scendere al 40-50%.

Il dispositivo che misura l'umidità si chiama igrometro ed è disponibile sia in formato digitale che analogico (facile da usare come il tachimetro di un'auto). Normalmente un box di coltivazione chiuso ha umidità di circa 40-50%, per cui potrebbe essere necessario aggiungere un umidificatore per raggiungere l'80%. In piccole coltivazioni amatoriali, una spruzzatina d'acqua calda, diverse volte al giorno, può aiutare. In coltivazioni più grandi l'ideale sarebbe avere un umidificatore con igrometro incorporato, capace di pensare e misurare l'umidità per voi.

Se invece la vostra piantagione si trovasse in un luogo umido, meglio pensare di installare un deumidificatore. Questo dispositivo abbasserà e stabilizzerà l'umidità. Percentuali eccessivamente alte d'umidità, soprattutto nelle ultime settimane di fioritura, potrebbero innescare problemi di muffa sulle vostre piante di marijuana.

Grow Guide

 ...