Prodotto aggiunto con successo al carrello.
Acquista

COLTIVARSI I PROPRI CACTUS

Coltivare cactus a casa propria non è assolutamente difficile, se tenete in considerazione una serie di accorgimenti.

COLTIVARE CACTUS DA SEME

PeyoteTutti i cactus della mescalina possono essere coltivati a partire dal seme. I semi sono disponibili sia in negozi di giardinaggio che etnobotanici. I semi del cactus vengono piantati in terriccio e, talvolta, coperti con della sabbia. Questo per prevenire la formazione di muffe. Vanno ben idratati e l'ideale sarebbe mantenerli in un clima da serra, ad esempio con un piccolo irrigatore.

I semi germogliano più o meno rapidamente a seconda del tipo e trapiantati, quando il piantino sarà stabile, in vasi separati. Quindi bisogna essere pazienti. Gradualmente i cactus cominceranno a crescere e si svilupperanno dal seme alla pianta. I cactus hanno bisogno di essere bagnati con regolarità, ma non troppo: ogni volta che il terreno è secco. Tuttavia, questo discorso varia da cactus a cactus. Inoltre necessitano di una cosa molto importante: la luce. Per questo motivo devono essere tenuti sul davanzale o, durante l'estate, anche all'aperto.

RIPRODUZIONE VEGETATIVA DEI CACTUS

Non c'è altro modo: tagliare semplicemente un pezzo di cactus, con un coltello pulito, lasciar asciugare la superficie e, in seguito, sistemare la talea nel substrato del cactus. Lungo i fasci vascolari si svilupperanno le nuove radici e il cactus crescerà e si svilupperà autonomamente.

Alcune forme di cactus sviluppano germogli che possono essere facilmente staccati dalla pianta madre e, successivamente, coltivati. Con la maggior parte dei cactus, la riproduzione vegetativa è un vero gioco da ragazzi.

Zamnesia

Cactus da Mescalina