Product successfully added to your shopping cart.
Check out

Che cos'è la Mescalina?

La Mescalina (3,4,5-Trimethoxyphenethylamin) appartiene alla classe chimica dei beta-fenetilamina, e quindi rientra nel gruppo delle anfetamine, metanfetamine, MDMA, 2C-B e affini. Nella letteratura etnofarmacologica la mescalina viene classificata come: alcaloide di Lophophora.

 fenetilamina la mescalina

La molecola si differenzia nettamente dagli enteogeni di triptamina, come l'LSD-25, la DMT, la psilocibina, la mescalina, ecc...Il modo in cui agisce, però, è relazionato con queste sostanze. Infatti provoca, allo stesso modo, effetti allucinogeni e psichedelici, ma possiamo differenziarli considerandoli come un livello emotivo-enteogenico.

La Mescalina è stata la prima sostanza di una pianta, considerata droga, ad essere testata da un farmacologo che praticava l'auto-sperimentazione. Alla fine del XIX secolo, Arthur Heffter, proveniente da Lipsia (località a 150km da Berlino), provò su se stesso una dose di 150 mg di cloridrato di mescalina. Da allora, il test biologico, ovvero sperimentare su se stessi un test di una determinata sostanza, si chiama "tecnica Heffter". Inoltre la mescalina è stata il primo enteogeno usato per effettuare test in un contesto di terapia psichiatrica. A quell'epoca si credeva di essere in grado di imitare gli effetti di questa sostanza, una psicosi modello per comprendere la coscienza dei "malati mentali". Nel frattempo, la scienza seppe dimostrare che le esperienze psichedeliche e le psicosi non hanno nessun denominatore comune.

Inoltre, in alcuni cactus contenenti mescalina vi sono anche, oltre ai vari alcaloidi secondari, le Mescalina-Citrimid, per esempio, le N-Acetylmescalina, le N-ed N-Methylmescalina presente Formylmescalina. Tuttavia, questi, non sono da considerare direttamente come sostanze psichedeliche rilevanti.

 

Zamnesia

Cactus da Mescalina