Uno studio afferma che il CBD è sicuro

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCBDScienza

Uno studio afferma che il CBD è sicuro

Tutti quanti sappiamo che il CBD non è psicoattivo, ma è una sostanza sicura? Secondo una nuova ricerca, sì, lo è.

Di recente, sono stati pubblicati sull'American Academy of Neurolgy Annual Meeting i risultati di uno studio estremamente significativo. Abbiamo tra le mani un documento eccezionale che dimostra come i cannabinoidi possano avere un'applicazione medica, tornando a quello che era il loro uso più tradizionale. Ma da questa ricerca cos'è emerso esattamente? Si è scoperto che il CBD non solo possiede importanti proprietà terapeutiche, ma si tratta anche di un cannabinoide sicuro per la salute umana.

Questi risultati ci giungono per gentile concessione del Dott. Orrin Devinsky, direttore del Dipartimento per la ricerca sull'Epilessia della New York University Langone. In questo suo recente esperimento, è stato somministrato Epidiolex (un nuovo concentrato di CBD isolato, ovvero con un contenuto di CBD del 98%) a 213 volontari affetti da epilessia, dalla fascia d'eta infantile a quella più adulta. I risultati ottenuti hanno rivelato che i partecipanti allo studio mostravano una riduzione di crisi epilettiche del 54%, senza manifestare rilevanti effetti collaterali.

Naturalmente si tratta di un gruppo-campione molto ridotto rispetto alla magnitudine di questa patologia. Il Dott. Devinsky ha ammesso che sono necessarie ulteriori ricerche, durante le quali poter sperimentare su gruppi-campione più grandi. In ogni caso, si tratta di risultati alquanto promettenti e il fatto che la scienza abbia confermato ciò che molti di noi sapevano già, ovvero che il CBD è sicuro e benefico, fa sempre piacere.

L'Epidiolex è un prodotto elaborato dalla GW Pharmaceuticals, una compagnia farmaceutica britannica autorizzata dal governo alla coltivazione e sperimentazione sulla Cannabis. Oltre ad aver dimostrato che questo medicinale può migliorare la vita di molte persone, questa notizia ha mostrato ancora una volta le contraddizioni che esistono dietro alla proibizione della Cannabis. Ormai sembra chiaro: i cannabinoidi sono nostri amici e non nemici. È tempo di porre fine a questa follia!