Una pesante sbornia da Kratom? Ecco come uscirne indenni

Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e Semi

Una pesante sbornia da Kratom? Ecco come uscirne indenni

È molto difficile che una persona debba affrontare i postumi derivanti dal consumo di Kratom, tuttavia un suo sovradosaggio potrebbe generare situazioni poco gradevoli. Ecco come evitare che ciò si...

... trasformi in un problema.

Il Kratom sta diventando un rimedio alternativo a base di erbe apprezzato da un numero sempre maggiore di persone. I suoi effetti analgesici ed energizzanti lo rendono perfetto per trattare diversi disturbi. Tuttavia, l'organismo umano ha un limite di tolleranza da non superare. Quando si eccede con il Kratom, la sbornia può raggiungere livelli alquanto sgradevoli.

QUALI SONO I SINTOMI DEI POSTUMI DA SBORNIA CAUSATI DAL KRATOM?

Pur trattandosi di sostanze completamente diverse, una sbornia da Kratom è molto simile a quella da alcool.

Difficoltà ad addormentarsi e a svegliarsi

Alcune varietà di Kratom hanno dimostrato di possedere proprietà sedative. Ciò spiegherebbe per quale motivo uno dei suoi effetti secondari è un sonno più profondo e prolungato. Alcune persone potrebbero apprezzare questo effetto, considerato uno dei sintomi meno problematici della sbornia da Kratom. Tuttavia, ci si potrebbe sentire piuttosto intontiti al risveglio e ciò non è mai gradevole.

Mal di testa

Un mal di testa da sbornia da Kratom non è paragonabile alle emicranie a cui siete abituati. È un malessere che tende a concentrarsi intorno alla base del cranio/zona superiore del collo. Si tratta di una tensione nella zona cervicale, comunemente provocata dalle varietà più stimolanti. In altri casi, invece, si possono sperimentare i normali mal di testa, con le loro fastidiose e lancinanti fitte intorno alla parte superiore e anteriore della testa (che in molti avrete provato dopo una serata alcolica). Quest'ultima forma di emicrania è dovuta alla disidratazione.

Nausea

La nausea indica che il vostro organismo ha ricevuto un quantitativo eccessivo di Kratom. Fortunatamente, la nausea provocata da una sbornia di Kratom è abbastanza leggera e non crea troppi disagi.

COME PREVENIRE LA SBORNIA DA KRATOM

I postumi da sbornia di Kratom possono presentarsi per una serie di motivi. Il più comune è la disidratazione. Esistono alcune prove scientifiche che confermano che il Kratom disidrata l'organismo. Quindi, la migliore maniera di prevenire la sbornia da Kratom è quella di bere molta acqua. In questo modo riuscirete a minimizzare gli effetti descritti precedentemente.

Ovviamente, anche il vostro organismo ha dei limiti di tolleranza verso il Kratom e bisogna essere capaci di gestire adeguatamente le sue dosi. Anche se è normale fare numerosi tentativi ed errori prima di trovare il dosaggio più corretto, bisogna cercare sempre di sapere quali sono i propri limiti. Inoltre, consigliamo a tutti di mantenere una dieta equilibrata e fare un po' di esercizio fisico durante il periodo d'uso. Questo aiuta a ridurre altri potenziali fattori che potrebbero contribuire a generare la sbornia. L'importante è ricordarsi di idratarsi costantemente e non superare mai i limiti. Assumere quantitativi superiori al grado di tolleranza del proprio organismo può essere una mossa azzardata e pericolosa.