Top 5: le migliori varietà Sativa per il 2014

Published :
Categories : BlogCannabisColtivare CannabisRecensioni sulle varietà

Top 5: le migliori varietà Sativa per il 2014

Quando ci si interessa ad una varietà Sativa, a prescindere dal tipo di coltura (outdoor o indoor), il principale obiettivo è quello di poter usufruire dei suoi effetti stimolanti e cerebrali.

Dare un'occhiata a il nostro nuovo Top 5 delle varietà Sativa del 2016! 

Qui di seguito potrete trovare la nostra selezione delle migliori varietà di Sativa, in termini di qualità e THC.

Rispetto alle varietà Indica, dagli effetti principalmente rilassanti, le Sativa sono caratterizzate da un "high" energetico, stimolante e, in alcuni casi, psichedelico. Alcune varietà raggiungono livelli di THC astronomici, come ad esempio quelle considerate di "fascia alta", in grado di raggiungere livelli di THC del 22%. Le Sativa più potenti possono letteralmente travolgere con la loro straordinaria forza, offrendo vere e proprie sensazioni psichedeliche. Anche se gli effetti possono risultare impetuosi, la lucidità che si percepisce con una Sativa consente di poterne fare un consumo diurno, senza correre il rischio di rimanere inchiodati ad un divano perdendo tutta la giornata.

Sia in coltivazioni indoor che outdoor, le Sativa richiedono sempre qualche settimana in più per completare il loro ciclo di vita, rispetto alle varietà Indica. Con periodi di fioritura di circa 12 settimane, la coltivazione di varietà Sativa è più consona a zone climatiche caratterizzate da intensa luce solare e autunni miti. Le prime settimane autunnali, umide e fresce, potrebbero rovinare in pochi giorni un intero raccolto, sviluppando pericolose muffe. Tuttavia, esistono in commercio alcune genetiche Sativa in grado di resistere molto bene a questi pericoli esterni. I paesi del Sud Europa, come Spagna, Portogallo e Italia, oltre ad alcune zone della Francia meridionale, sono climaticamente perfetti per accompagnare i lunghi periodi di fioritura di una Sativa. In terreni ricchi di sostanza organica e ben lavorati, la Sativa tende a crescere molto slanciata, raggiungendo facilmente il metro e mezzo d'altezza (in alcune circostanze può diventare ancora più grande). Qualora l'altezza dovesse essere un problema, si possono facilmente eseguire alcune manovre di potatura, in modo da ridurre le dimensioni delle piante e, così, renderle più gestibili. In ogni caso, preparatevi ad affrontare piante dalla spiccata crescita verticale.

Lo stesso discorso vale per chi volesse coltivare questa varietà indoor, all'interno di un Grow Box o di una stanza di coltivazione. Infatti, per quanto le Sativa si adattino perfettamente alle coltivazioni indoor, è importante dedicare qualche attenzione in più al loro sviluppo. In caso contrario ci si potrebbe trovare di fronte a piante troppo alte in tempi molto ristretti. Ciononostante, avrete sempre la possibilità di tenere sotto controllo le vostre piante. Considerando che una varietà Indica tende, generalmente, a raddoppiare le sue dimensioni nel periodo di fioritura, una varietà Sativa arriva addirittura a tripicarle. Pertanto, cambiando il fotoperiodo a 12/12 di ore luce, quando le piante hanno raggiunto appena i 20-30cm d'altezza, sarete quasi sicuri di poter maneggiare piante non superiori al metro d'altezza. Inoltre, con qualche accorgimento in più, come la potatura e il Low Stress Training (LST), potrete essere certi di gestire una coltivazione ancora più efficiente.

Ecco a voi la nostra Top 5 delle migliori varietà Sativa:

1. Amnesia Haze

Amnesia Haze

Sarebbe un sacrilegio non posizionare al numero uno questa varietà! L'Amnesia Haze è una delle genetiche più amate da tutti i coffee shop di Amsterdam, diffusasi a livello mondiale come una delle migliori varietà Sativa di tutti i tempi. Vincitrice per la prima volta al High Times Cannabis Cup del 2004, ha invaso in pochissimo tempo i mercati di tutto il mondo. Il nome "Amnesia" non è stato scelto a caso. Questa Haze è in grado di provocare sensazionali effetti che potrebbero essere difficilmente gestibili da una mente inesperta. Avendo la capacità di stimolare e di spronare la creatività, è una varietà che potrebbe addirittura suggerire a chi la consuma qual è il vero scopo della vita ma, allo stesso modo, farlo dimenticare in pochi minuti.

La Amnesia Haze è una pianta mostruosa. È esattamente ciò che ci si può aspettare da una varietà Sativa di qualità superiore. La sua crescita è tale da diventare la vera dominatrice in mezzo ad una piantagione. In condizioni ottimali, può superare i 2 metri d'altezza e produrre circa 600-650 grammi per pianta, concentrati nella cima principale. Normalmente è pronta per essere raccolta i primi giorni di ottobre. Il suo odore è unico e inconfondibile: dolce con sentori di limone e bilanciate sfumature terrose. Con un livello medio di THC del 22%, l'Amnesia Haze potrebbe catapultarvi in un'altra dimensione. È impossibile non considerarla l'indiscussa padrona.

Disponibile da:

Amnesia Haze (Royal Queen Seeds) Fem. Amnesia Haze (Soma Seeds) Fem. Dutch Amnesia Haze (Zambeza Seeds) Fem.

2. Kali Mist

Kali Mist

La Kali Mist è una rinomata varietà Sativa quasi pura (90%). Questa genetica è frutto della ricerca realizzata dalla Serious Seeds e, come tutti sanno, questa banca del seme produce solo varietà da non sottovalutare (sono una della migliori banche del seme presenti nel territorio olandese). La Kali Mist non è un'eccezione. In pochi anni ha vinto 10 premi, molti dei quali l'hanno vista vincitrice ai vertici delle classifiche. Gli effetti che induce sono estremamente energetici e potenti, in grado di stimolare la lucidità mentale. Pare che sia una varietà particolarmente apprezzata dai consumatori di sesso femminile.

Come ci si potrebbe aspettare da una varietà Sativa quasi pura, la Kali Mist ha uno sviluppo esuberante in coltivazioni outdoor, dove raggiunge altezze imponenti. La sua resa produttiva può arrivare ad offrire abbondanti raccolti, superiori anche ai 500g per pianta. La Kali Mist è una pianta dalla fioritura tardiva, il che significa che è pronta per essere raccolta verso fine novembre. Il suo sapore dolce e di nocciola anticipano gli effetti impetuosi. Il contenuto di THC della Kali Mist tende a raggiungere livelli del 22%, percentuale che la rende una delle migliori giocatrici in campo.

Disponibile da:

Serious Seeds

3. Sour Diesel #2

Sour Diesel 2

La Sour Diesel #2 è una delle varietà più famose per le sue aspre fragranze olfattive. È una delle poche genetiche a predominanza Sativa provenienti dalla soleggiata California, creata dai ricercatori della Humboldt Seeds. La Sour Diesel è la base del successo di tutte quelle varietà caratterizzate dai sapori aspri, diventate così popolari in questi ultimi anni. Questa pianta straordinariamente profumata è parente stretta di numerosi ibridi. Quindi, coloro che apprezzano i sapori aciduli non potranno non considerare questa varietà come la "Grande Madre" dei sapori aspri.

Come tutte le Sativa, anche la Sour Diesel arriva a toccare altezze monumentali, raggiungendo anche i 2,5 metri, sempre che le condizioni siano ottimali. Inoltre, il suo periodo di fioritura di appena 9 settimane la rendono una pianta piuttosto veloce, la candidata perfetta per essere coltivata in zone climatiche con estati brevi. Essendo una varietà precoce, è pronta per essere raccolta verso fine settembre/inizio ottobre. La Sour Diesel offre rese produttive più che soddisfacenti: in condizioni ottimali può arrivare a produrre fino a 500-800g per pianta. Come ci si poteva aspettare, le cime sprigionano sapori alquanto terrosi, aspri, con sentori di carburante e piacevoli sfumature di pino. Anche se il contenuto di THC del 16% è leggermente inferiore a quello di altre contendenti, la sua potenza è capace di imballare per diverse ore. Il suo "high" è prolungato, travolgente e in grado di aumentare la lucidità mentale, senza provocare alcun effetto corporeo.

Disponibile da:

Sour Diesel 2 (Humboldt Seeds) Fem.

4. Trainwreck

Jack Herer

Come il nome stesso suggerisce, è una varietà capace di colpire violentemente. Con quasi il 90% di genetica Sativa, è una pianta capace di indurre intensi effetti cerebrali che, molto lentamente, svaniscono con il passare delle ore. La principale caratteristica che distingue la Trainwreck dalle altre varietà Sativa sono i suoi effetti corporei, tipici invece di un'Indica. Infatti, oltre alla stimolazione cerebrale, avrete modo di avvertire sensazioni più narcotiche, in grado di inchiodarvi sul divano e farvi sentire formicolii lungo tutte le articolazioni. Sono queste sue singolari caratteristiche a renderla una varietà particolarmente apprezzata da coloro che consumano Cannabis per scopi terapeutici. Un "high" a tuttotondo: effetti cerebrali seguiti da sensazioni corporee e rilassanti.

Quando viene coltivata outdoor, la Trainwreck potrebbe arrivare a diventare la vera protagonista del vostro giardino, assolutamente da non sottovalutare, vista la sua crescita potenziale (può raggiungere anche i 3 metri d'altezza). La Trainwreck produce abbondanti raccolti, più che generosi, che possono superare facilmente i 500g per pianta, in coltivazioni outdoor. Di solito è pronta per essere raccolta intorno a metà ottobre. Le cime emanano fragranze terrose, con sfumature di resina di pino, e sentori aciduli di limone. Il contenuto di THC del 18% garantisce che la Trainwreck possiede tutto il potenziale di una straordinaria Sativa, in grado di soddisfare anche i più esigenti.

Disponibile da:

Sour Diesel 2 (Humboldt Seeds) Fem.

5. Jack Herer

Tutte le varietà che vi abbiamo fino ad ora presentato sono genetiche di recente creazione, nate quasi tutte in questo ultimo decennio. La Jack Herer, invece, è una varietà a predominanza Sativa della "vecchia scuola", passata alla storia come una delle genetiche più famose e più apprezzate di tutti i tempi. Prende il nome dall'attivista pro Cannabis Jack Herer. Se state cercando una varietà di qualità superiore, ma con caratteristiche "old school", allora non potete sbagliare con questa pianta. Con un 55% di genetica Sativa, la Jack Herer non ha una predominanza genetica Sativa come quella delle precedenti varietà elencate, tuttavia induce effetti tipicamente cerebrali, con un "high" piacevolmente lucido, potente ed esilarante.

In coltivazioni outdoor, la Jack Herer può raggiungere altezze considerevoli. Inoltre, può offrire rese produttive eccezionali. In condizioni ambientali ottimali, la Jack Herer può arrivare a produrre addirittura 1200g per pianta! Stiamo parlando di rese assolutamente esorbitanti. Queste copiose quantità d'erba sono pronte per essere raccolte, normalmente, verso fine settembre, dimostrando di essere una pianta dalla fioritura precoce. Le cime sprigionano sapori prevalentemente di pino, con intense sfumature di legno e terra. Gli effetti che provoca sono molto forti, offrendo tutte le migliori sensazioni di una Sativa e di un'Indica. Ci si può aspettare un "high" travolgente e stimolante a livello cerebrale, che mantiene sereni e spensierati, mentre gli effetti indotti dalla parte Indica appesantiscono leggermente e delicatamente il corpo, in uno stato di completa beatitudine. Il contenuto di THC della Jack Herer può variare tra il 20 e il 24%, valori che potrebbero interessare soprattutto alle persone bisognose di qualcosa di più forte da consumare. Se avete la possibilità di provare questa varietà, sappiate che avete tra le mani una parte di storia della Cannabis.

Disponibile da:

Jack Herer (Greenhouse Seeds) Fem.

comments powered by Disqus