Top 5: Le migliori varietà Indica per il 2014

Published :
Categories : BlogCannabisRecensioni sulle varietà

Top 5: Le migliori varietà Indica per il 2014

Le varietà Indica sono famose per il loro forte effetto da "blocco da divano" ed estremamente fisico. Vi proponiamo qui una selezione delle varietà Indica più potenti e pure, per la coltivazione indoor e outdoor.

Dare un'occhiata a il nosto nuovo Top 5 delle varietà Indica del 2016!

Come il nome "Indica" suggerisce, questo ceppo genetico proviene, probabilmente, dalla catena montuosa Hindu Kush dell'India. Tuttavia, il retaggio di queste varietà è riscontrabile anche in esemplari originari di Afghanistan, Bangladesh, Nepal, Pakistan e dei paesi limitrofi, presentandone le medesime caratteristiche. Tradizionalmente, le varietà Indica sono coltivate per la produzione di hashish, in regioni dove la Cannabis Indica cresce fin dalle origini e dove la tradizione legata alla sua produzione è da sempre presente. I forti effetti e la fusione della charas indiana e nepalese realizzata a mano hanno elevato queste varietà ad uno status ormai leggendario, soprattutto tra i primi viaggiatori che scoprirono l'hashish negli anni '60.

Le Indica, inoltre, sono fra le favorite dei consumatori a scopi terapeutici, grazie alle loro grandi potenzialità dal punto di vista del miglioramento di sintomi quali dolore, per via dell'elevato contenuto di CBD, e riduzione dell'ansia. Si comportano molto bene, fra l'altro, nelle Grow Room, dove si mantengono piccole di statura ed hanno brevi periodi di fioritura, un vantaggio rispetto alle altezze spropositate e ai lunghi periodi di coltivazione che caratterizzano le varietà Sativa.

Grazie all'ambiente naturalmente aspro dell'Afghanistan e delle aree settentrionali dell'India, le varietà Indica sono ideali per la coltivazione anche nelle zone climaticamente più fredde, come l'Europa del Nord. Le Indica si adattano ai climi più rigidi ed il loro veloce periodo di fioritura ne rende possibile la coltivazione in quelle regioni dove le estati sono più brevi.

Qui di seguito andremo a proporvi la classifica delle 5 migliori varietà Indica per il 2014, perfette per coloro che siano alla ricerca di una pianta adatta alla coltivazione anche laddove le stagioni sono più dure, o per coloro che stiano cercando qualche esemplare da aggiungere nelle proprie Grow Room.

1. Critical Kush

Critical Kush (Barney's Farm) Fem.

La Critical Kush è un potenza Indica pura al 100%. Se volete una bontà Indica grezza e sfrenata, allora potete smettere di cercare: ecco la varietà che fa al caso vostro. La Critical Kush è un mix di Critical Mass, a sua volta un ibrido dell'illustre Skunk #1 e di un'Afgana, e di OG Kush, realizzata dall'incrocio di ChemDawg e Pakistani Kush. Si tratta di un patrimonio genetico di cui andare fieri, in grado di soddisfare chiunque.

La Critical Kush ha un sapore di Skunk e pino, ed è in grado di indurre una fusione pesantemente corporea. La sua potenza e il suo peso sono talmente estremi da provocare facilmente un "blocco da divano", facendovi sprofondare nel vostro sofà: test di laboratorio hanno dimostrato come un campione standard di Critical Kush abbia un contenuto di THC del 25% e di CBD del 2.1%, tanto perché lo sappiate. Per quanto questo sia un enorme vantaggio per molti fumatori veterani, i principianti dovranno affrontarla con le dovute cautele! È molto facile rimanere sopraffatti dalla potenza di questa bellezza.

Durante la sua crescita, la Critical Kush può raggiungere l'altezza di un metro, e per questo è la pianta ideale per ambienti di coltivazione dallo spazio ridotto e per giardini dove la privacy è un problema. Indoor, la Critical Kush ha un periodo di fioritura che si aggira intorno ai 50-60 giorni, con rese medie di circa 600–750 grammi/m². All'aperto, la Critical Kush è pronta, normalmente, per la raccolta verso la fine di settembre, e la sua resa può superare i 600 grammi per pianta, in condizioni ottimali.

Disponibile da:

Barney's Farm Dinafem

2. L.A. Confidential

L.A. Confidential

Un'altra vincitrice tra le migliori 5 varietà Indica è la L.A. Confidential. Si tratta di una pianta pluripremiata (incluso il premio come Varietà dell'Anno all'High Times Cannabis Cup del 2006) e il suo patrimonio Indica è puro al 95%, grazie alle genetiche superiori, ai grandi sapori e alla profonda fusione che la caratterizzano: gli amanti dell'Indica non potranno fare a meno di innamorarsi della L.A. Confidential.

La L.A. Confidential ha un sottile sapore cremoso permeante, che fluttua tra retrogusti più forti di pino. Si tratta di un'altra Indica in grado di stivalare sul divano chi dovesse affrontarla senza le dovute cautele, ma se mantenuta sotto controllo è una potenza, la cui piacevole fusione fisica filtrerà attraverso il vostro corpo e rilasserà la vostra anima. Questa varietà è famosa per la sua capacità di allontanare l'ansia e di indurre uno stato d'animo tranquillo. Il forte contenuto di cannabinoidi, inoltre, è un efficace antidolorifico ed allevia le pene.

Se siete coltivatori alle prime armi, alla ricerca della giusta varietà Indica con cui cominciare, allora questa pianta potrebbe fare al caso vostro. Sia in una Grow Room che all'aperto, la L.A. Confidential è altamente resistente alle muffe e si rivela molto indulgente anche in mani meno esperte: è una varietà particolarmente adatta per affinare le proprie capacità di coltivazione. In un ambiente di coltivazione indoor, la L.A. Confidential ha un periodo di fioritura medio di circa 46-56 giorni, con rese che si aggirano intorno ai 350-450 grammi/m². All'aperto sarà pronta per la raccolta verso la fine di settembre, con rese nell'ordine dei 400 grammi per pianta. La L.A. Confidential è una varietà altamente riverita, in grado di ricompensare tutti gli amanti delle Indica.

Disponibile da:

DNA Genetics

3. Hindu Kush

Hindu Kush

Se state cercando una varietà Indica che sia un po' più indulgente, rispetto alla potenza dirompente della Critical Kush, allora dovreste prendere in considerazione l'idea di provare la Hindu Kush. Si tratta di una varietà "vecchia scuola", e di una delle prime varietà Indica di tutti i tempi, fra le prime giunte a noi dal lontano Oriente. La Hindu Kush, come suggerisce il nome, è originaria della catena montuosa Hindu Kush, che dall'India si spinge fino al Pakistan. È un'Indica pura al 100% ed è rinomata per la sua forte fusione fisica e per gli effetti edificanti.

La Hindu Kush ha un sapore terroso, ma allo stesso tempo dolce, e il suo contenuto di THC, pur non essendo elevato come quello della Critical Kush, è in grado di indurre una forte fusione fisica di tutto rispetto e, pertanto, è perfettamente adatta per trattare disturbi di vario genere, quali il dolore cronico, o, semplicemente, per rilassare dopo una dura giornata di lavoro.

Durante la sua crescita raggiunge 1.5m di altezza ed ha un periodo di fioritura che si aggira intorno ai 42-49 giorni, con rese nell'ordine dei 450-500 grammi/m², in un ambiente indoor. All'aperto, la Hindu Kush è, normalmente, pronta per essere raccolta verso la metà di settembre e può rendere fino a 500 grammi per pianta. Si tratta di una Indica robusta in grado di accontentare anche i coltivatori di lunga data.

Disponibile da:

Kiwi Seeds

4. Kosher Kush

Con un patrimonio genetico Indica dell'80%, la Kosher Kush è una varietà potente e popolare, vincitrice dell'High Times Medical Cannabis Cup del 2012. La raffinatezza commerciale di una tipica varietà di strada di Los Angeles, conosciuta popolarmente come la "Jews Gold" (ovvero l'Oro degli Ebrei), rende questa potenza adatta sia ad un uso medico che ricreativo, in grado di entusiasmare anche gli amanti Indica più affamati.

La Kosher Kush ha un forte e pungente sapore di carburante e provoca una fusione fisica profonda e rilassante, ma rilascia anche un certo senso di felicità ed euforia. La potenza che sta dietro a questa varietà l'ha resa estremamente popolare tra i consumatori a scopo terapeutico, che ne apprezzano sia la capacità di ridurre il dolore sia il suo effetto in grado di conciliare il sonno. Tuttavia, si raccomanda ai principianti di affrontare questa pura potenza con la dovuta cautela, per evitare di rimanerne facilmente sopraffatti.

Ma, per quanto in grado di sopraffare i più inesperti, la Kosher Kush ha molto da offrire ai nuovi coltivatori. Non è una pianta dalle grandi pretese, con il risultato che anche i coltivatori più in erba potranno raccogliere buoni frutti. La Kosher Kush richiede circa 63-70 giorni per fiorire indoor, arrivando a produrre fino a 450-550 grammi/m². All'aperto, la Kosher Kush è, normalmente, pronta per essere raccolta verso la fine di settembre, e può produrre fino a 400 grammi, e più, per pianta. È importante sottolineare che il contenuto medio di THC della Kosher Kush si aggira intorno al 20%, ma test di laboratorio hanno dimostrato come, se in mani di coltivatori esperti, può arrivare anche a toccare la soglia del 29%!

Disponibile da:

Reserva Privada

5. Northern Lights

Northern Light

Fra le leggende, la Northern Lights è considerata una della varietà più popolari di tutti i tempi. È uno scintillante esempio di come la predominanza Indica e la genetica da "vecchia scuola" si possano preservare: non si può battere un grande classico!

Quando la si fuma, la Northern Lights ha un sapore terroso, ma anche piacevolmente citrico, che attraversa dolcemente la bocca, con cascate di fumo che arrivano fin giù, ai polmoni. Essendo una Indica pura al 90-95%, questo titano delle varietà è famosa per la sua potenza di taglio superiore, in grado di intorpidire tanto la mente quanto il corpo. Per questa ragione, la Northern Lights è diventata una delle favorite fra i consumatori a scopo terapeutico alla ricerca di un sollievo da disturbi quali insonnia, dolore, stress ed ansia. È perfetta da fumare al termine della giornata, quando desideriate solamente sdraiarvi sul divano ad ascoltare buona musica, prima di andare a coricarvi nel letto.

Le eccezionali qualità della Northern Lights non si limitano al suo consumo. Se siete un coltivatore, la Northern Lights è un sogno che si avvera. Ha un periodo di fioritura indoor estremamente ridotto, appena 45-50 giorni, e produce raccolti nell'ordine dei 450 grammi/m². All'aperto la Northern Lights richiede qualche giorno in più, e sarà pronta per il raccolto verso la metà di ottobre, arrivando a produrre fino a 475 grammi per pianta. Si tratta di un vero gioiello che ha resistito alla prova del tempo per oltre 30 anni ed è arrivata, conservando la sua popolarità, fino ai giorni nostri. Coloro che stanno cercando un pezzo della storia della Cannabis, possono considerare concluse le proprie ricerche!

Disponibile da:

Royal Queen Seeds Sensi Seeds

comments powered by Disqus