Top 5 dei Vaporizzatori Alimentati a Fiamma

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRecensioni Prodotto

Top 5 dei Vaporizzatori Alimentati a Fiamma

La vaporizzazione è un fenomeno che sta prendendo sempre più piede, stimolando l'innovazione tecnologica. Eppure, il vapore di qualità non è un'esclusiva dei soli dispositivi elettronici. Ecco 5 ottimi esempi.

Con il passare degli anni, il pubblico si aspetta una tecnologia applicata ai vaporizzatori sempre più avanzata. Tuttavia, per quanto tale considerazione possa essere vera, esistono dispositivi da un certo punto di vista più "antiquati", ma altrettanto funzionali. Sul mercato, infatti, si possono trovare diversi modelli di vaporizzatori alimentati semplicemente dalla fiamma di un accendino e, nonostante ciò, capaci di produrre un vapore di eccellente qualità. Non solo, sono anche molto più economici rispetto ai vaporizzatori elettronici e non dipendono da una batteria. Queste caratteristiche possono interessare soprattutto a chi presta particolare attenzione al proprio portafoglio ed è sempre in movimento. Considerando questi aspetti, abbiamo deciso di mettere insieme una lista dei cinque migliori vaporizzatori alimentati a fiamma, cercando di rivalorizzare questa categoria, molto spesso trascurata.

PERCHÉ I VAPORIZZATORI A FIAMMA NON DEVONO ESSERE TRASCURATI

Quando si tratta di vaporizzazione, la maggior parte delle persone dà per scontato che per non bruciare l'erba bisogna usare dispositivi esclusivamente elettronici. Come accennato in precedenza, questa opinione è erronea. La funzione di un vaporizzatore, infatti, è quella di portare la Cannabis ad una temperatura sufficientemente alta da vaporizzare i cannabinoidi in essa contenuti, senza però raggiungere il punto di combustione della materia vegetale. Che si tratti di una fiamma o di una fonte di calore generata da un dispositivo elettronico, il calore è pur sempre calore. Il vantaggio dei vaporizzatori elettronici è che tendono a mantenere la temperatura a livelli costanti, essendo spesso dotati di un controllo interno piuttosto preciso. Tuttavia, un vaporizzatore di qualità, alimentato a fiamma e gestito da una persona competente, può offrire gli stessi risultati di un vaporizzatore elettronico, ma ad un prezzo nettamente inferiore.

5. VAPO2

Vapo2

Il Vapo2 potrebbe sembrare un dispositivo fin troppo semplice, ma, una volta scoperta la corretta intensità di fiamma, garantisce una vaporizzazione di primissima qualità, ad ogni sessione. Si tratta essenzialmente di una pipa in pyrex a forma di lampadina. Le cime di Cannabis o i concentrati vengono inseriti nella sfera e, con un accendino, si scaldano fino a generare vapore. La forma sferica di questa pipa impedisce alla temperatura interna di aumentare troppo velocemente, permettendo di raggiungere il giusto punto di vaporizzazione ed evitando la combustione. È un dispositivo piuttosto economico, discreto e in grado di produrre un vapore di ottima qualità. Ideale per chi è sempre attento al proprio portafoglio.

4. VAPO-BOWL

Vapo-Bowl

Il Vapo-Bowl è un accessorio concepito come piccola e pratica estensione compatibile con diversi modelli di bonghe. Il suo scopo, infatti, è proprio quello di trasformare una normale bonga in un vaporizzatore. Anche in questo caso, il braciere a bulbo impedisce il contatto diretto con la fiamma, garantendo maggiore controllo sulla temperatura raggiunta dall'erba e riducendo al minimo il rischio di combustione. Oltre ad essere un metodo economico ed efficace per vaporizzare con una semplice bonga, offre anche i vantaggi del raffreddamento ad acqua del vapore.

3. ECLIPSE VAPE H2O

Eclipse Vape H2O

Sebbene l'Eclipse Vape H2O sia adatto anche per vaporizzare erba secca, è un dispositivo concepito per concentrati, come wax e oli. La parte superiore è stata progettata per essere compatibile con diversi modelli di bonghe, trasformandole in vere e proprie pipe ad acqua per la vaporizzazione. Tuttavia, può essere anche usato da solo, usando il suo bocchino in vetro. Queste caratteristiche rendono l'Eclipse Vape H2O un dispositivo estremamente versatile, discreto e facile da trasportare. Dispone anche di una custodia rigida protettiva antiurto.

2. VAPONIC

Vaponic

Il vaporizzatore Vaponic è un eccellente vaporizzatore alimentato a fiamma che garantisce una certa discrezione. L'astuccio è un pennarello cavo che protegge il vaporizzatore contenuto al suo interno, facile e discreto da caricare, anche per una furtiva vaporizzata in movimento. È composto da due tubi in vetro, uno interno ed uno esterno, che garantiscono un maggiore controllo delle temperature. Semplice da usare, discreto ed economico. Diversi vantaggi in un piccolo dispositivo!

1. VAPORGENIE

Vaporgenie

Esternamente, il Vaporgenie appare come una normale pipa, ma la vera magia è contenuta al suo interno: un disco in carburo di silicio per la dispersione del calore evita che la fiamma entri in contatto con la sostanza contenuta nel braciere, consentendo così una vaporizzazione molto piacevole ad ogni inalazione. Quando si avvicina la fiamma, il filtro permette di non surriscaldare eccessivamente il braciere sottostante. Questo sistema richiede una pulizia più frequente e, in alcuni casi, può aumentare la temperatura di vaporizzazione. Per usarlo, è sufficiente riempire il vano per l'erba, avvitare la parte superiore del braciere e avvicinare la fiamma di un accendino! Realizzato con un design realmente ingegnoso!

Chi ha ancora bisogno di batterie?! Questi vaporizzatori funzionano perfettamente senza dipendere dall'elettronica. Ciò significa che, finché si avrà a portata di mano un accendino, si potrà vaporizzare, a prescindere dal luogo in cui ci si trova. Quindi, se siete alla ricerca di un vaporizzatore economico e versatile, allora dovreste iniziare a considerare l'impiego di vaporizzatori alimentati a fiamma!

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori