Top 10: Motivi per cui la Cannabis è migliore dell'alcool

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis

Top 10: Motivi per cui la Cannabis è migliore dell'alcool

Quando si tratta di cime o di bevande alcoliche, le cime sono sempre destinate a vincere. Ecco qui alcune delle ragioni a sostegno della nostra tesi.

Quando si parla d'erba si tende sempre ad elogiarne le virtù. La Cannabis è sempre stata una pianta estremamente versatile in grado di offrire una moltitudine di qualità. Anche se è stata per molti anni emarginata dallo scetticismo e dai pregiudizi delle grandi istituzioni mondiali, la più recente ricerca scientifica sta lentamente rivalutando la vera natura della Cannabis, arrivando a cambiare il punto di vista dell'opinione pubblica. Una rivoluzionaria scoperta fatta di recente dai media è che la Cannabis risulterebbe molto meno dannosa dell'alcool.

Tenendo in considerazione questa breve introduzione, abbiamo elencato le 10 principali ragioni per cui fumare una canna risulti essere meno dannoso che scolarsi litri di birra:

10. Il sesso e la Cannabis vanno di pari passo

L'alcool non solo offusca la sensibilità agli stimoli esterni (tra cui, appunto, la stimolazione sessuale), ma rende anche alquanto goffi e poco sexy agli occhi di chi ci osserva. Al contrario, la Cannabis stimola i sensi, rendendo il sesso molto più intimo e profondo.

9. Gli ubriachi tendono a prendere decisione stupide, i fusi no

Tutti quanti sappiamo quanto l'alcool possa spingere a prendere decisioni stupide, da "ubriacone". Questo è un rischio che molto spesso corriamo dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, causando il giorno dopo insopportabili mal di testa che vanno ben oltre la semplice sbornia. La ricerca ha dimostrato che ciò, invece, non accade tra i consumatori di Cannabis. Certo, fumare erba ritarda sicuramente i processi decisionali, ma le conclusioni che si raggiungono sono, quasi sempre, le stesse che si sarebbero prese da sobri.

8. L'alcool inibisce la crescita muscolare

State cercando di mettere su un po' di massa muscolare in palestra? Bene, sappiate che l'alcool ostacola sensibilmente i vostri obiettivi: sbilancia i livelli ormonali e del testosterone, perturbando gli equilibri interni. Invece, chi consuma Cannabis non corre questo rischio.

7. Uno danneggia il cervello, l'altro lo protegge

Molti di voi sapranno che consumare grandi quantità d'alcool può danneggiare il cervello. È stato di recente dimostrato, invece, che la Cannabis protegge il cervello dai danni dell'alcool, arrivando addirittura ad innescare vere e proprie neurogenesi (creazione di nuove cellule cerebrali!).

6. Alcool = Violenza

L'abuso di alcool è spesso associato a comportamenti violenti. La maggior parte di noi avrà assistito almeno una volta in vita sua ad un episodio di aggressività da alcool. Ci si trova seduti in un bar, in compagnia di buoni amici, chiacchierando amichevolmente, quando improvvisamente qualcuno al bancone inizia a diventare violento. Al contrario, è quasi impossibile assistere ad episodi come questi in un coffeeshop! Infatti, la Cannabis è sempre associata ad una sensibile riduzione della violenza!

5. La Cannabis aiuta nelle terapie contro il cancro

Sono stati pubblicati numerosi articoli sulla ricerca condotta in questo campo, delineando gli effetti anti-cancerogeni della Cannabis sul nostro organismo (facilmente consultabili online). Inoltre, è una sostanza che aiuta anche a combattere l'alcool e la sua propensione a generare forme tumorali. Ebbene sì, l'alcool è una sostanza cancerogena.

4. Uno dei due è un assassino. Indovinate quale

L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 3,3 milioni di persone in tutto il mondo muoiono ogni anno a causa dell'alcool. Invece non esistono prove attendibili a sostegno della mortalità causata dal consumo di marijuana, almeno da quando si sono iniziati a raccogliere dati in merito.

3. Non è possibile andare in overdose da Cannabis

Tecnicamente l'eccesso, a prescindere dalla sostanza, può portare alla morte. Ad esempio, bere 8 litri d'acqua in un colpo solo può uccidere un uomo adulto. Questa è la stessa logica contorta che molti attivisti anti-Cannabis usano a sostegno del fatto che la marijuana possa essere letale. Infatti, anche se tecnicamente è vero, gli scienziati sono arrivati a stabilire una dose potenzialmente letale di marijuana, la LD-50 (Lethal Dosage - Dose letale). Non importa come siano arrivati ad ottenere questo valore, ma si stima che la LD-50 si aggiri tra 1:20.000 e 1:40.000, il che significa che una persona adulta dovrebbe ingerire circa 680kg di cime nel giro di 15 minuti per correre il rischio di morire. Per cui, mentre esiste un reale rischio di morte, facilmente raggiungibile, da overdose da alcool, ciò non è concepibile in un contesto "cannabico".

2. L'alcool crea molta più dipendenza rispetto alla Cannabis

In un'intervista con la CNN, l'ex Direttore Generale della Sanità Pubblica degli Stati Uniti ha sottolineato come la Cannabis non possa creare alcuna dipendenza fisica rilevante. La dipendenza da Cannabis tende ad assumere la forma di dipendenza psicologica, ma risulta comunque piuttosto rara e molto meno grave della dipendenza da alcool o nicotina. L'alcool è una sostanza che crea una forte dipendenza, sia fisica che psicologica, provocando una serie infinita di danni, sia per chi lo consuma che per chi gli vive intorno. E allora perché l'alcool continua ad essere legale e la Cannabis no?!

1. La Cannabis come legittimo farmaco medicinale

L'erba non serve solo a fondersi (anche se è una delle sue proprietà più apprezzate!). È stato ormai dimostrato che la Cannabis può essere usata come efficace trattamento per tutta una serie di problemi di salute, tra cui (solo per citarne alcuni) cancro, HIV, glaucoma, dolori, epilessia e SM (sclerosi multipla).

Come avrete potuto vedere, quando si tratta di scovare i punti deboli delle sostanze inebrianti più consumate al mondo, la Cannabis risulta essere sempre la meno dannosa, la più sicura e la più benefica tra le sostanze stupefacenti.