Studio: L'Alcool Aumenta l'Aggressività, la Cannabis la Serenità

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisRicette

Studio: L'Alcool Aumenta l'Aggressività, la Cannabis la Serenità

Esistono numerosi studi che hanno esaminato gli effetti dell'alcool e della Cannabis sul comportamento umano.

L'umanità scoprì l'alcool e la Cannabis circa 7-10.000 anni fa. Ciò avvenne ben prima della nascita della civiltà occidentale, della scienza e delle legislazioni che oggi regolano l'uso di qualsiasi sostanza. Sembra che la ricerca e l'analisi di nuove esperienze faccia parte della nostra stessa natura e, probabilmente, è per questo che i nostri antenati ebbero la curiosità di provare tali sostanze dalle proprietà psicoattive. Nell'antichità, sia l'alcool che la Cannabis ebbero inizialmente un uso terapeutico che riuscì a sopravvivere al tempo, diventando oggi parte della medicina alternativa di cui dispone la società moderna.

La Cannabis è illegale solo da pochi decenni e l'uomo ebbe modo di usarla e di sfruttare le sue proprietà per millenni. La messa al bando globale della Cannabis avvenne solo nella prima metà del 20° secolo. La campagna ebbe origine negli Stati Uniti, si diffuse rapidamente in Europa e, successivamente, nel resto del mondo. Nelle campagne anti-Cannabis emersero false accuse ed informazioni fuorvianti su questa sostanza e sui suoi effetti, confondendo l'opinione pubblica e creando stereotipi che ancora oggi circolano liberamente.

Allo stesso tempo, anche la produzione e distribuzione di alcool passarono un breve periodo di divieto, in tutto il mondo occidentale (tra cui Stati Uniti e Europa orientale). Vale la pena notare che l'alcool rimane tuttora vietato in alcune parti del mondo, come nei Paesi musulmani.

Fortunatamente, in questi ultimi cento anni siamo evoluti in questo campo. Ancora una volta sono gli interessi finanziari a dettare le riforme politiche, ma la consapevolezza acquisita dalla società moderna non era mai stata così alta. Probabilmente questo non è il caso più rappresentativo, ma internet, istruzione e mezzi di comunicazione indipendenti sono riusciti a plasmare la nostra società, rendendola molto più critica e, di conseguenza, molto meno facile da manipolare. Ecco perché, oggi, le persone a favore della coltivazione della Cannabis fanno sentire sempre di più la loro voce, mettendo in discussione le autorità che hanno per così tanto tempo fatto rispettare queste leggi obsolete.

Alcool e aggressività

In questi anni si stanno realizzando diversi studi su come gli effetti dell'alcool e della Cannabis possono influire sul comportamento umano. In questo paragrafo rivolgeremo la nostra attenzione sull'aggressività, uno stato emotivo erroneamente associato anche alla Cannabis. Studi di questa entità richiedono importanti finanziamenti per garantire la qualità dei temi analizzati ed i processi sono molte volte influenzati da un gran numero di fattori, non sempre facili da identificare o controllare.

Nonostante le difficoltà che possono ostacolare ricerche di questo tipo, e grazie al diffuso consumo d'alcool, oggi possiamo dedurre che esista una stretta correlazione tra alcool e atti di violenza. Questo legame viene anche sostenuto da dati statistici relativi alla criminalità, da cui emerge che fino ad un 30% dei crimini violenti sono legati al consumo d'alcool. Inoltre, risulta che solo un terzo di tutte le vittime di aggressioni si trova in stato d'ebrezza al momento di subire una violenza. Le violenze domestiche e la frequenza con cui si verificano sono spesso associate all'alcool, in quanto nella maggior parte dei casi l'aggressore viene trovato sotto la sua influenza. Secondo questi studi, le probabilità che si verifichi un abuso sono otto volte superiori nei giorni in cui gli uomini bevono alcolici e 11 volte superiori sono le probabilità che si verifichi un grave atto di violenza. Questi comportamenti violenti e pericolosi si manifestano soprattutto in persone già inclini a comportamenti aggressivi, il che potrebbe ridimensionare la correlazione esistente tra tali comportamenti e alcool. Tuttavia, sono stati pubblicati studi che, invece, confermerebbero che l'alcool è la causa diretta di alcuni comportamenti aggressivi, anche in persone che precedentemente non avevano mostrato una personalità violenta. A prescindere dai dati ottenuti dalla ricerca e basandoci semplicemente su episodi a cui assistiamo tutti i giorni, possiamo dire con certezza che il consumo d'alcool influisce negativamente su alcune persone, rendendole aggressive, mentre a dosi moderate non crea necessariamente problemi. È alquanto improbabile che una persona che non ha mai manifestato comportamenti aggressivi nella vita di tutti i giorni si lasci cogliere dalla rabbia, anche sotto gli effetti di dosi elevate d'alcool.

La ricerca

I ricercatori hanno dimostrato con successo che la Cannabis non solo non può causare aggressività, ma che esiste una correlazione inversa tra "high" e comportamenti violenti.

Nel primo studio(1), i partecipanti furono invitati a competere con un'altra persona, accomodata in una stanza separata, in un test sui tempi di reazione. Prima di iniziare, i partecipanti potevano scegliere tra undici intensità di scossa elettrica da infliggere al proprio avversario in caso di vittoria. Indipendentemente da chi vinceva, ogni partecipante poteva, dopo la prova, sapere la potenza di scossa che l'avversario aveva selezionato. La frequenza delle vittorie e delle perdite e il numero di scosse ricevute furono dettagliatamente registrate. I partecipanti furono suddivisi in 3 gruppi a seconda del quantitativo di Cannabis somministrato, dal più grande al più piccolo. Dai risultati si osservò che le persone che avevano assunto una dose maggiore di marijuana erano anche quelle che manifestavano meno comportamenti aggressivi. Esattamente ciò che si aspetterebbe una persona che ha provato gli effetti della Cannabis almeno una volta nella sua vita.

Il secondo studio(2) prese in esame coppie sposate consumatrici di Cannabis. Secondo i risultati emerse una significativa diminuzione nelle statistiche riguardanti le violenze fisiche e verbali dell'uomo nei confronti della donna, rispetto ai partner che invece non facevano uso di questa sostanza. Risulta invece curioso come affiorò un leggero aumento della violenza della donna nei confronti dell'uomo nelle coppie consumatrici di Cannabis, un comportamento che, però, era già presente prima del matrimonio.

_________________________________________________________

1 The effects of marijuana on human physical aggression. Myerscough, Rodney; Taylor, Stuart P.

Journal of Personality and Social Psychology, Vol 49(6), Dec 1985, 1541-1546.

2 Couples’ marijuana use is inversely related to their intimate partner violence over the first 9 years of marriage. Smith, Philip H.; Homish, Gregory G.; Collins, R. Lorraine; Giovino, Gary A.; White, Helene R.; Leonard, Kenneth E. Psychology of Addictive Behaviors, Vol 28(3), Sep 2014, 734-742.

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori