Studio: E`in aumento il consumo di Cannabis come sostituto dei farmaci da prescr

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis terapeuticaScienza

Studio: E`in aumento il consumo di Cannabis come sostituto dei farmaci da prescr

L'uso di Cannabis terapeutica è in aumento. Molti pazienti che precedentemente facevano affidamento su farmaci da prescrizione si rivolgono oggi alla Cannabis e alle sue proprietà.

L'uso di Cannabis terapeutica è in aumento. Molti pazienti che precedentemente facevano affidamento su farmaci da prescrizione si rivolgono oggi alla Cannabis e alle sue proprietà.

Uno dei principali svantaggi che deve affrontare una persona che fa uso di farmaci da prescrizione sono gli effetti collaterali. Molti ritengono che alcune di queste medicine provochino attacchi di sonno, riduzione della capacità cognitiva e, talvolta, impediscono di affrontare le normali attività quotidiane. Ho avuto l'esperienza di provare in prima persona i risultati di questi effetti collaterali: ho visto come mio padre si trasformava in uno zombie durante il periodo di trattamento farmacologico per curare la sua emicrania cronica. Con ciò non voglio dire che i farmaci da prescrizione non siano efficaci. Queste medicine sono concepite per trattare determinati disturbi e sono sicuramente utili, ma gli effetti collaterali che provocano possono essere piuttosto spiacevoli.

Tornando a noi, secondo un recente studio condotto in Canada e pubblicato su Informa Healthcare, la Cannabis terapeutica è, di recente, diventata una sostanza largamente utilizzata come sostituto dei farmaci. Lo studio ha preso in esame i consumatori di Cannabis ad uso terapeutico, analizzandone le diverse abitudini e le loro personali ragioni per seguire questo tipo di trattamento. Di tutti i partecipanti, il 41% ha dichiarato che l'uso di marijuana è un efficiente sostituto dell'alcool, il 36,1% ha ammesso di consumarla come sostituto delle droghe illegali ed un sorprendente 68,8% ha dichiarato che la consuma come alternativa ai medicinali da prescrizione.

Il ragionamento che viene fatto sul consumo di Cannabis viene descritto qui di seguito: il 67,7% dei partecipanti ha affermato di aver notato una riduzione dell'esigenza di ricorrere ad una visita medica ed il 60,4% considera importanti le proprietà della Cannabis, visti i ridotti effetti collaterali e la maggiore gestibilità nella quotidianità.Questi dati evidenziano come i pazienti interessati a cercare migliori alternative per trattare i propri disturbi stiano riconoscendo il potenziale della Cannabis, vista come un sostituto più sicuro e più pratico. Ci auguriamo che la Cannabis possa essere presto disponibile per tutte le persone bisognose, che sia per un uso terapeutico o per un impiego più ricreazionale.