Blog
Strain Hunters: Seedbank Del Mese Di Settembre 2019
6 min

Strain Hunters: Seedbank Del Mese Di Settembre 2019

6 min
SBOM Seedshop

Strain Hunters è molto più di una semplice banca del seme. Grazie ai suoi sforzi “cacciando” e ibridando varietà autoctone, ha introdotto nel mondo alcune delle genetiche di cannabis più rivoluzionarie.

Zamnesia è orgogliosa di annunciare che la Strain Hunters è stata nominata seedbank del mese di settembre 2019! Strain Hunters è solo uno dei tanti volti della Green House Brands, il marchio di cannabis più premiato oggi esistente. Tra i marchi consociati troviamo anche Green House Seed Co., Green House Feeding, Green House Coffeeshops, GHmedical e Strainhunters Foundation.

Continuate a leggere per scoprire come la Strain Hunters è riuscita a sfruttare la sua passione ed esperienza per offrire alle masse alcune delle varietà più esotiche e speciali del mercato. Con l'avanzare della stagione colturale all'aperto, nessun catalogo di semi risulta più stimolante di quello della pregiata selezione di Strain Hunters.

SEEDBANK DEL MESE: STRAIN HUNTERS

Strain Hunters

La maggior parte delle persone ha conosciuto la Strain Hunters guardando l'omonima serie di documentari, dove lo spettatore può seguire Arjan Roskam e Franco Loja nei loro viaggi verso le terre più remote, con l'intento di “cacciare” e preservare alcune delle più rare genetiche di cannabis mai cresciute sulla Terra.

Come suggerisce il precedente elenco, definire la Strain Hunters una semplice seedbank sarebbe un enorme eufemismo. La crew dietro a questi progetti ha cambiato le carte in tavola all'interno del mondo cannabico occidentale. Hanno infatti introdotto sul mercato genetiche dalle quali sono state create alcune delle varietà più amate in circolazione.

Green House Seed Co. è il risultato dell'ibridazione di queste leggendarie varietà autoctone in piante di cannabis adatte all'uso commerciale. Questo ramo della compagnia è riuscito ad ottenere l'inimmaginabile, vincendo innumerevoli premi, ma non c'è dubbio che siano stati gli sforzi compiuti dalla Strain Hunters a consentire questo incredibile successo.

NOTIZIA CORRELATA
Greenhouse: Seedbank Del Mese Agosto 2017

Proseguiamo con la nostra sezione dedicata ai coltivatori hobbistici. Rendete ancora più calda questa torrida estate!

STRAIN HUNTERS: LA SUA MISSIONE

Strain Hunters fu fondata sulla premessa che la cannabis, come specie, sta correndo un serio pericolo. Certo, in tutto il mondo ci sono grow room piene di piante di marijuana, ma tutte derivano da uno stock di genetiche autoctone che si sta lentamente rimpicciolendo. In natura, le varietà autoctone si incrociano fra di loro per generazioni all'interno di piccole zone isolate.

Ciò crea una genetica incredibilmente stabile con caratteristiche ben definite e fenotipi affidabili. Questi esemplari forniscono una genetica di primissima qualità per i programmi d'ibridazione, con profili di cannabinoidi realmente unici e di enorme interesse per l'industria della cannabis nel suo insieme.

Strain Hunters documenta come il fondatore Arjan Roskam, seguito dal “cacciatore di varietà” Franco Loja e da altri collaboratori, intraprende viaggi in giro per il mondo attraversando frontiere, scalando montagne e percorrendo strade sterrate e sentieri rurali alla ricerca di questo prezioso oro genetico. Lo spettatore ha la possibilità di vedere questi esemplari da una prospettiva completamente nuova, nonché l'importanza che hanno per il sostentamento delle comunità locali.

Ma Strain Hunters non si limita a migliorare la cannabis solo dal punto di vista genetico. I fondatori rimasero profondamente colpiti da un'iniziativa delle Nazioni Unite con cui si volevano spazzare via dalla faccia della Terra tutte le piante di cannabis, estirpando dal pianeta questa specie. Una mossa così insensata e malvagia avrebbe effetti devastanti sulla biodiversità, sulla medicina e sulla scienza.

Strain Hunters ha quindi voluto prendersi l'incarico di intervenire, iniziando a viaggiare nei luoghi più remoti del mondo alla ricerca di genetiche autoctone in pericolo d'estinzione per mano dell'eradicazione controllata e dell'habitat sempre più ridotto e frammentato.

“Cacciare” varietà si trasformò in uno stile di vita per tutta la crew, che dedicò tempo e sforzi alla pianificazione di viaggi estremi nelle terre più selvagge di tutto il mondo. Tuttavia, la ricompensa è valsa la pena. Sono riusciti a proteggere e a preservare un ampio database di genetiche.

Franco Loja

Purtroppo, la loro lunga strada di successi fu improvvisamente colpita da una tragedia. All'età di 42 anni, Franco Loja perse tragicamente la vita mentre stava studiando i benefici del CBD sui malati di malaria. Franco era un pilastro della Strain Hunters e coloro che hanno visto i documentari ricorderanno la sua abilità nell'abbattere le barriere linguistiche, instaurando un istantaneo rapporto con la gente del posto e mostrando la sua più sincera eccitazione nel ritrovarsi in un campo pieno di straordinarie genetiche.

Franco contrasse la malaria cerebrale nella Repubblica Democratica del Congo, aiutando nella ricerca di un nuovo modo per sconfiggere la malaria usando i cannabinoidi. Sebbene la sua scomparsa sia stata tragica e prematura, la sua immensa eredità ha cambiato per sempre il mondo della cannabis. Le varietà da lui raccolte si stanno diffondendo in tutto il mondo e non c'è dubbio che i cannabinoidi contenuti al loro interno stanno alleviando ogni giorno i disturbi di molte persone.

I PRINCIPALI TRAGUARDI RAGGIUNTI

La serie di documentari Strain Hunters è di per sé un importante traguardo raggiunto dalla compagnia. Ma dobbiamo anche lodare gli incredibili esemplari genetici che ne sono derivati. La Green House può definirsi il marchio di cannabis di maggior successo al mondo.

Le loro varietà accuratamente realizzate hanno vinto 40 High Times Cannabis Cup, 17 Highlife Cup e molti altri premi internazionali. Dopo 25 anni di “caccia”, l'azienda offre oggi oltre 20 varietà di altissima qualità.

NOTIZIA CORRELATA
High Times Cannabis Cup: Uno Sguardo alla Celebre Fiera della Cannabis

La High Times Cannabis Cup non è soltanto un concorso tra le varietà di ganja. È anche una fiera commerciale che permette agli appassionati...

PROGETTI PER IL FUTURO

Oltre a creare genetiche che hanno preso d'assalto il mondo, un altro straordinario risultato ottenuto dall'azienda è la Strain Hunters Foundation, un'organizzazione senza scopo di lucro fondata nel 2007. Questa fondazione mira a sostenere le comunità in alcune delle regioni più povere del mondo.

Attualmente stanno aiutando i bambini a frequentare le scuole, insegnando alla gente del posto la medicina a base di cannabinoidi e raccogliendo fondi per aprire mense per poveri, avviare nuovi progetti agricoli e costruire case e strade. Potete contribuire anche voi ai loro sforzi partecipando come volontari o facendo una donazione qui.

Gli amici e la famiglia di Franco hanno inoltre creato la Franco Loja Foundation, in memoria della leggenda della cannabis. Le donazioni fatte a questa fondazione aiuteranno invece a garantire il futuro finanziario della famiglia di Franco.

LE SUE MIGLIORI COLLABORAZIONI

Arjan Roskam

Arjan Roskam, soprannominato “King of Cannabis”, ha recentemente collaborato con Vice nella produzione di Kings of Cannabis, un documentario lungometraggio. Il film segue Arjan e la sua crew di cacciatori di varietà in Colombia mentre attraversano terre impervie, controlli militari e paesaggi meravigliosi con l'obiettivo di scovare una nuova generazione di genetiche di cannabis.

Il team di VICE ha coperto la più recente spedizione in Congo in uno speciale VICE, che è stato presentato su HBO. Ci sono piani anche per il prossimo anno e preparazioni in corso per portare un nuovo episodio ai fan, che andrà in onda nel 2020.

LE MIGLIORI VARIETÀ DI CANNABIS DELLA STRAIN HUNTERS

Con tutti i premi che ha vinto, non è stato facile scegliere le migliori varietà prodotte da questa azienda. Tuttavia, ce ne sono alcune che sanno come distinguersi dalla massa, offrendo qualcosa di realmente unico. Il seguente elenco rappresenta il nostro tentativo di selezionare le migliori genetiche della Strain Hunters.

1. MONEY MAKER

Money Maker (Strain Hunters)

Money Maker è una regina a predominanza indica contenente un 70% di genetica indica ed un 30% sativa. È stata creata in una sala d'ibridazione usando come genitori Original Master Kush, Hindu Kush e Skunk. Fumare un bong o una canna carichi di queste infiorescenze vi sballerà all'istante, con effetti meditativi e molto rilassanti che vi faranno sentire le gambe più pesanti. Il suo “high” può essere considerato terapeutico per quanto riguarda l'insonnia, il dolore e la mancanza di appetito.

La Money Maker raggiunge altezze ridotte, ma è altamente produttiva e può facilmente offrire 1kg/pianta, se coltivata all'aperto.

2. DAMNESIA

Damnesia (Strain Hunters)

Damnesia è una varietà estremamente bilanciata che contiene un 60% di genetica sativa ed un 40% indica. Questa splendida signora discende dalle genetiche di una A.M.S. e di un'Amnesia Haze, sviluppando cime lunghe e spesse ricoperte di resina. Gli effetti si insinuano con il passare dei minuti, offrendo un'esperienza cerebrale, sociale e divertente una volta che l'“high” ha raggiunto l'apice.

I consumatori terapeutici scopriranno che la Damnesia funziona bene in caso di dolore e mancanza d'appetito. Queste grandi cime possiedono un profilo terpenico definito da note di frutta, legno di sandalo e pepe nero.

Damnesia mantiene un'altezza media per tutto il ciclo di crescita ed ha un periodo di fioritura di circa 9 settimane. Le piante coltivate indoor producono fino a 900g/m², mentre quelle all'aperto possono offrire fino a 1kg/pianta.

3. WHITE LEMON

White Lemon (Strain Hunters)

La White Lemon è una varietà perfettamente equilibrata, con un 50% di genetica sativa ed un 50% indica. Offre il meglio di entrambi i mondi, provocando un effetto che inizialmente è cerebrale, ma che gradualmente si affievolisce per dare spazio ad un effetto più corporeo.

È stata creata incrociando El Nino con la Super Lemon Haze, dove risplendono chiaramente i migliori tratti di ogni genitore. Da El Nino ha ereditato la densità delle cime, mentre dalla Super Lemon Haze ha preso uno straordinario profilo terpenico. Queste cime emettono un forte odore di noci, spezie, agrumi e cedro.

La White Lemon ha un periodo di fioritura di circa 9 settimane e raggiunge altezze medie. Sia nelle colture indoor che in quelle all'aperto offre rese significative.

4. WHITE STRAWBERRY SKUNK

White Strawberry Skunk (Strain Hunters)

Come probabilmente avrete già intuito dal nome, la White Strawberry Skunk è stata creata pensando ai sapori. Questa varietà produce un'enorme cima centrale, circondata da molte altre più piccole. Le sue infiorescenze sono incredibilmente compatte ed emettono un potente profumo di frutta, con fragranze dolci e cremose.

I deliziosi sapori di fragola e terra la rendono una vera prelibatezza. Gli effetti avanzano lentamente, con un “high” che risolleva l'umore ed induce una leggera euforia.

La White Strawberry Skunk raggiunge un'altezza medio-alta ed ha un tempo di fioritura medio di 9 settimane. Le piante coltivate indoor producono circa 800g/m².

5. AFGOOEY

Afgooey (Strain Hunters)

Afgooey è una varietà a predominanza indica creata incrociando una Afghan con una Maui Haze. Questa piccola pianta sferra un colpo rilassante che scioglie i muscoli, dissolve lo stress e stimola l'appetito. I suoi sapori e aromi fruttati la rendono un'ottima aggiunta agli edibili, che fanno vivere ai consumatori un'esperienza intensa e di lunga durata. Siete di malumore o vi sentite apatici? L'Afgooey saprà come aiutarvi.

L'Afgooey mantiene altezze piuttosto ridotte ed è quindi un'ottima candidata per le operazioni colturali furtive. Fiorisce in tempi piuttosto ridotti di 8 settimane e produce abbondanti raccolti.

UN OMAGGIO SPECIALE PER VOI: UN PACCO REGALO PER OGNI ORDINE DI PRODOTTI STRAIN HUNTERS

Non saremmo Zamnesia se non avessimo una promozione speciale per voi! Durante il mese di Novembre, per ogni ordine di prodotti Strain Hunters effettuato, riceverete in omaggio un pacco regalo pieno di fantastiche sorprese! (fino ad esaurimento scorte, quindi affrettatevi).

Luke Sumpter

Scritto da: Luke S.
Luke S. è un giornalista basato nel Regno Unito, specializzato in salute, medicina alternativa, erbe e terapie psichedeliche. Ha scritto per media come Reset.me, Medical Daily e The Mind Unleashed, coprendo queste ed altre aree.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
SBOM Seedshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca