Zamnesia alla Spannabis 2017


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : Arte & CulturaBlogCannabisEuropa

Spannabis Zamnesia


La Spannabis di quest'anno, tenutasi a Barcellona a principio di marzo, ha offerto divertimento e svago per tutti. Con conferenze su qualsiasi argomento possibile, 200 espositori presenti, musica e cibo, questa sta diventando una celebrazione cannabica imperdibile

La Spannabis è rapidamente diventata una delle principali fiere cannabiche d'Europa. Quest'anno il festival si teneva dal 10 al 12 marzo, a Barcellona, e continua a crescere.

E ciò per un'ottima ragione: la riforma qui è in cammino. La Spagna è sempre parte integrante dell'Europa, e vi sono delle leggi che vengono proposte, se non approvate. Ed in questo momento, ciò significa molte zone grigie. Ogni giorno, gli Spagnoli stanno contribuendo a modellare le norme di una nuova società. Qui, i “social club” dischiudono un curioso spazio ibrido, fra il ricreativo ed il terapeutico. I residenti locali maggiorenni possono unirsi al loro club preferito. Non sono necessarie prescrizioni mediche.

La copertura sanitaria dei costi è qui ancora molto lontana; ma detto questo, gli Spagnoli sembrano soddisfatti dell'attuale ibrido così com'è.

In ogni caso, è evidente che il settore, tal quale è, sta ricevendo una spinta dal resto d'Europa.

Particolarmente la Germania. Il valore del mercato complessivo “legale” potrebbe ora essere inferiore. Detto ciò, non ci sono Spagnoli in coda per 28 grammi al mese per 10 euro.

COM'ERA QUEST'ANNO

Per la Spannabis di quest'anno, ci sono in Spagna più di 200 “cannabis social club”. Qui le leggi stanno cambiando, anche per meglio regolamentarli, e molti visitatori americani commentano con una sensazione di “déjà vu”: quest'anno si aveva l'impressione di essere in uno dei primi Stati a legalizzare, giusto prima della legalizzazione ufficiale. Compreso il requisito di “residenza” per poter iscriversi a un club.

Almeno pubblicamente, nessuno in Spagna sta spingendo per un turismo cannabico, nemmeno terapeutico... per il momento.

Comunque, essendo questa la Spagna, ci può sempre essere una scappatoia; la Spannabis è concepita per massimizzare il turismo approfittandone.

Cosa significa ciò? I partecipanti stranieri alla Spannabis hanno un facile accesso a materiale legale. A differenza dei convegni sia negli USA che in Olanda, degli “articoli” possono essere liberamente distribuiti tramite gli espositori.

Zamnesia Spannabis

UN VERO EVENTO CANNABICO

L'incontro ha visto quest'anno un numero di visitatori stimato a 36.000. Vi erano anche 200 stand di espositori. Una variegata gamma di oratori hanno parlato di argomenti che spaziavano dal business al lato esoterico, dagli aggiornamenti legali sullo statuto della cannabis in Spagna al modo in cui questa droga altera la coscienza umana. Tutte le conferenze hanno visto un buon afflusso di pubblico; in generale, per assistere alle conferenze alla Fira di Cornellà vi era posto per 800 persone.

Nello spazio espositivo, vi era sempre qualcosa in corso di svolgimento; musica e dispositivi rivaleggiavano con attrezzature cannabiche ad alta tecnologia. Tutto è cominciato ovviamente con gli ultimi ritrovati tecnologici per sballarsi, e da lì è andata avanti.

Vi son stati anche alcuni eventi più cupi e seri, naturalmente; il venerdì notte è stato tributato un omaggio al grande “cacciatore” di varietà cannabiche, il compianto Franco Loja.

E poi, naturalmente, c'era il cibo. Un consistente passo al di là di una normale conferenza o evento, Spannabis ha sempre proposto delle gustose selezioni per soddisfare ogni palato. Aggiungete gli stand di alimenti alla cannabis, e l'evento diventa una rara opportunità nel mondo di oggi, ancora in fase di riforma; l'occasione di entrare in un universo cannabico in cui le regole del normale consumo socializzato sono sospese.

Con un programma ed un intrattenimento cannabico come questi, non è una sorpresa che la Spannabis, non solo quest'anno, sia stata un successo. È anche certo che diventerà un evento sempre più frequentato, non solo in ambito europeo ma molto al di là.

Zamnesia Crew Spannabis

E IL VINCITORE È ...

Ovviamente, la Spannabis non sarebbe completa senza i risultati della Coppa dei Campioni. Fra le varietà vincitrici, le eterne preferite di Zamnesia.

La OG Kush di Dinafem è una potente varietà dal gusto di lime e diesel. È stata una delle vincitrici anche nella categoria CBD.

Per la categoria Indica ci son state due vincitrici: Crystal Candy di Sweet Seeds ha conquistato il primo posto come migliore Indica. La varietà deve il suo nome al suo aroma dolce di caramella.

Anche BomBon, risultato della collaborazione fra Madre Naturaleza Growshop e Medical Marijuana Genetics, ha portato a casa un premio. Medical Marijuana Genetics ha una lunga storia di vittorie in queste competizioni.

Fra i prodotti premiati, anche il vaporizzatore DaVinci IQ: piccolo, leggero, e facile da adoperare, è stato molto popolare anche fra i giudici.

 

         
  Marguerite Arnold  

Scritto da: Marguerite Arnold
Con anni di esperienza di scrittura alle spalle, Marguerite dedica il suo tempo ad esplorare il settore della cannabis e gli sviluppi del movimento di legalizzazione.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti