Sono sempre di più i nonni che consumano erba

Published :
Categories : BlogCannabis

Sono sempre di più i nonni che consumano erba

Sono sempre di più le persone di mezza età che fanno uso di Cannabis. Il numero di consumatori di età superiore ai 50 anni sta crescendo in modo esponenziale.

Secondo un rapporto sul legame tra consumo di droga e salute, condotto dalla US National Survey degli Stati Uniti, il numero di persone con età compresa tra i 50 e i 59 anni che consuma marijuana è passato dal 2,9% al 6,3% in questi ultimi dieci anni. Pare che il suo uso sia molto più comune di quanto ci si potesse aspettare e non stiamo solo parlando di un uso terapeutico come sostitutivo dei farmaci da prescrizione, ma anche di un uso con scopi puramente ricreativi.

A cosa è dovuto questo improvviso aumento?

L'incremento del numero di persone di mezza età che consuma marijuana è dovuto ad una serie di ragioni. In questi ultimi anni si è osservato un netto cambio di mentalità e le persone stanno rivalutando positivamente questa sostanza.

Prima di tutto, c'è da dire che ciò a cui stiamo assistendo era inevitabile. Coloro che negli anni '60 stavano vivendo la propria gioventù sono ormai entrati nella mezza età da ormai quattro o cinque anni, ed i ragazzi degli anni '70 ci stanno entrando con altrettanto entusiasmo. Nel caso non ne foste al corrente, gli anni '60 e '70 sono conosciuti come la magica epoca dell'amore libero, del sesso droga e rock and roll. Anche se non tutti coloro che hanno vissuto quegli straordinari anni condividono questa mentalità, si sta notando come molti di loro mostrino invece interesse per rivivere le esperienze del passato. Probabilmente, si tratta di gente che non ha mai smesso di fumare, ma il loro ingresso nell'età "anziana" ha suscitato particolare interesse nelle agenzie che studiano i dati demografici relativi al consumo di Cannabis.

In secondo luogo, perchè dovrebbe stupirci? Molti anziani hanno le rate del mutuo ormai pagate, hanno tirato su famiglie intere lavorando duro e facendo molti sacrifici. Pare piuttosto scontato che adesso abbiano voglia di rilassarsi. Non devono più preoccuparsi dei problemi di tutti i giorni, per cui non c'è nulla che possa trattenerli dal provare un po' di buona Kush.

In terzo luogo, si stanno rendendo conto di quanto sia benefica la Cannabis per la loro salute. Anche se non serve necessariamente a trattare malattie diagnosticate da un medico, può essere comunque una sostanza dalle proprietà polivalenti. I cannabinoidi hanno ormai dimostrato di essere capaci di alleviare qualsiasi tipo di dolore, con effetti antinfiammatori che, in molti casi, permettono di riacquistare la mobilità persa negli anni.

In più c'è da considerare che la Cannabis è in grado di cambiare la vita degli anziani. Citando le parole di Vickie Hoffman, fondatrice del comitato delle Mamme per la Marijuana Internazionale del Missouri, "sia io che tutti i miei amici siamo pienamente consapevoli di cosa si tratta e quando qualcuno mi dice di non conoscerla ancora cerco di spiegarglielo. Ora posso fare molte più cose. Riusciamo a giocare a croquet e a correre nei prati. (Senza Cannabis) Riuscirei a mala pena a camminare su un pavimento. È un vero toccasana".

comments powered by Disqus