Si può manifestare una reazione allergica all'erba?

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisScienza

Si può manifestare una reazione allergica all'erba?

Ormai è un dato di fatto che il proibizionismo della Cannabis sia alle corde. Ma qual è il nuovo argomento che si abbatte contro la legalizzazione? Le allergie.

Stando ad una recente ricerca, è stato messo in luce che il polline delle piante di Cannabis potrebbe causare reazioni allergiche simili a quelle provocate dalla "febbre da fieno". Non si tratta, in realtà, di una notizia tanto sensazionale, ma ovviamente qualcuno non si è fatto scappare l'occasione per sfruttarla contro la Cannabis.

LA RICERCA

Le carte stesse mostrano prove mediche e casi conclamati di persone a cui è stata riscontrata una reazione allergica alla marijuana. Questo tipo di reazioni sarebbero state scatenate non solamente dall'inalazione del polline, ma anche dal toccare, mangiare e iniettarsi (che cosa??) marijuana. I primi sintomi apparenti si sarebbero manifestati attraverso un prurito a livello epidermico e a starnuti, passando per alcuni casi di congestione fino ad arrivare addirittura allo shock anafilattico. Secondo i ricercatori, "sebbene si tratti ancora di casi isolati, i disturbi allergici associati all'esposizione alla Cannabis sativa e al suo consumo fin qui rappresentati sarebbero in aumento".

SI TRATTA DELLA VERITA'?

Sì, è possibile. Tuttavia, bisogna tenere in considerazione tutta una serie di fattori, affinché una simile informazione non venga mal interpretata. Prima di tutto, non si tratta di una novità. La Cannabis è in circolazione da migliaia di anni, e di sicuro non ha cominciato all'improvviso a provocare reazioni allergiche. Inoltre, bisogna tenere ben presente che milioni di persone consumano Cannabis ogni giorno, e lo fanno da moltissimo tempo, eppure una simile notizia è emersa solamente adesso. Probabilmente non avrete mai sentito di serie reazioni allergiche fra questi soggetti, tantomeno di casi di decesso provocati direttamente dal consumo di Cannabis.

Senza considerare che tutte le piante che producono polline possono causare reazioni allergiche. Semplicemente perché la Cannabis è illegale non vuol dire che sia particolarmente pericolosa da questo punto di vista. Infatti, non solamente il polline prodotto dalle piante, ma praticamente tutte le cose che consumiamo ogni giorno potrebbero avere potenziali rischi allergici.

Una cosa che è stata particolarmente sottolineata da questa ricerca, ed immediatamente riportata da tutti i mezzi di comunicazione, è che la Cannabis può facilmente essere attaccata dalle muffe, oltre a ricoprirsi di acari della polvere, tutti elementi in grado di aumentare il rischio di reazione. Tutto ciò potrebbe sembrare alquanto ridicolo, ma in realta non lo è. Tuttavia, la maggior parte delle persone sono in grado di evitare che la propria Cannabis ammuffisca, conoscendo le regole di base per una buona conservazione del prodotto. Inoltre, nel caso in cui qualche muffa dovesse presentarsi, è poco probabile che qualcuno arrivi a consumarla. Non vorreste ingerire alimenti ammuffiti, quindi perché mai dovreste mangiare o fumare della Cannabis ammuffita. Quindi l'argomento ci sembra piuttosto inverosimile, oltreché un tentativo disperato.

SIETE SOGGETTI A RISCHIO?

Riteniamo che la questione realmente importante è se sia possibile o meno che siate soggetti a rischio allergico da Cannabis. Dunque, partendo dal presupposto che la maggior parte di voi lo sappia già benissimo, sottolineiamo per tutti gli altri che, in realtà no, non lo siete. Per lo meno, è estremamente raro e dovreste essere davvero molto sfortunati per avere questo tipo di allergia. La marijuana è stata consumata per millenni in maniera sicura, e continuerà a essere così.