Shatter: La Nuova Cannabis da Paura

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisOpinione

Shatter: La Nuova Cannabis da Paura

I mezzi di comunicazione fanno in fretta a seminare il panico quando si parla di Cannabis, diffondendo notizie ancora più false quando si tratta di shatter, una forma di BHO su cui, recentemente, si sono accesi i riflettori.

Veloci, prendete i bambini e rifugiatevi nel bunker, la fine del mondo è alle porte! Una nuova droga chiamata "shatter" sta dilagando in città, avvelena le persone, provoca esplosioni e accessi di incontrollata violenza! Oh, è solo un concentrato di marijuana? Non provoca davvero tutto ciò? Come non detto, allora... Questa è esattamente la situazione che si sta verificando in diverse parti di Stati Uniti ed Europa, dove i media sensazionalistici e gli attivisti anti-Cannabis stanno cercando di gettare nuovamente benzina sul fuoco della paura, per contrastare l'indiscutibile successo del movimento per la legalizzazione. Non esageriamo dicendo che le affermazioni sopra citate sono solo alcune delle inesattezze e mezze verità messe in circolazione a questo scopo. Così abbiamo deciso di mettere le cose in chiaro.

CHE COS'È LO SHATTER?

Lo shatter è una forma di BHO. Proprio così, BHO, un concentrato che circola da diversi anni e assunto responsabilmente dalla maggior parte dei consumatori. Il termine "shatter" si riferisce alla consistenza di un determinato tipo di BHO, molto spesso realizzato per essere particolarmente sottile e friabile. Non è più forte di altri particolari tipi di BHO, ma tutto dipende semplicemente dal modo di produzione. Naturalmente, come il BHO in generale, la sua potenza può variare a seconda del caso, tutto dipende dalla Cannabis utilizzata e dall'abilità del produttore.

PERCHÉ FA PAURA?

Gli attivisti anti-Cannabis spesso si riferiscono al BHO definendolo il "crack" del mondo della Cannabis e, per sottolineare un simile paragone, spesso ne parlano come di una sostanza che provoca forte dipendenza, avvelena ed è in grado di provocare psicosi immediate, allucinazioni e, perfino, violenza. Nessuna di queste dichiarazioni è avvalorata dalla scienza, e nessun caso simile si è mai verificato, quindi è ora di smetterla con queste montature. Ogni volta che qualcuno viene arrestato per possesso di grandi quantità di Shatter, la polizia è tenuta a stilare un rapporto sulla crescente tendenza a consumare questo tipo di droga, e sui suoi pericoli. Tali situazioni rappresentano una manna per i mezzi di comunicazione, in grado di ricamarci sopra notizie sensazionalistiche, fuorvianti e travisate.

Un ottimo esempio di questa diffusione di paura e notizie travisate ci arriva dai mezzi di comunicazione del Jersey, che hanno scritto a proposito di un adolescente a cui lo shatter sarebbe esploso in faccia mentre cercava di accenderlo, a causa della presenza di butano! Ciò dimostra come le persone non approfondiscano le notizie e non facciano personalmente ricerche per ottenere le giuste informazioni. L'unico, reale pericolo rappresentato dallo shatter, e dal BHO in generale, è la sua produzione. Questo perché, in fase di preparazione, il rischio di esplosioni è concreto, se le operazioni sono gestite da persone incompetenti o in mancate condizioni di sicurezza. Il BHO va prodotto in un laboratorio regolare, come avviene in Colorado, dove è legale e il tutto avviene in un ambiente assolutamente sicuro e controllato.

C'è addirittura chi afferma che lo Shatter sia 5-6 volte più potente della normale erba, con un contenuto di THC che può raggiungere il 90% e, per questo, potrebbe provocare avvelenamento, overdose e psicosi. Naturalmente, il BHO può essere davvero molto potente, ma la maggior parte dei consumatori di Cannabis sono in grado di regolarsi da soli e di usare i concentrati di Cannabis in maniera responsabile. Basterà assumere una dose di BHO al posto delle cinque di marijuana che si consumano normalmente. Perché? Perché l'organismo dei consumatori abituali di marijuana è in grado di avvertire quando ne ha abbastanza! È un affronto all'intelligenza delle persone insinuare che il BHO sia troppo forte e in grado di portare chi lo consuma allo sbando.

Un ottimo esempio per capire cosa stiamo dicendo è paragonare Cannabis-BHO con birra-superalcolici. Lo shatter è l'equivalente del whisky, laddove la normale Cannabis rappresenta la birra. Vi aspettereste di vedere una persona scolare un litro di whisky solo perché abituata a ingerire un litro di birra? I pericoli sono praticamente gli stessi, ovvero quelli che effettivamente si corrono mentre si distilla un superalcolico in casa: il rischio di provocare un'esplosione è molto serio.

È importante sottolineare, inoltre, che, come con la normale marijuana, non esistono casi dimostrati di overdose o decesso provocati dal consumo di shatter. L'unica cosa che potrebbe succedere è che ne assumiate un po' troppo, avvertendo conseguenti sensazioni poco piacevoli, come ansia e paranoia momentanea, oltre a nausea o, in casi estremi, la sensazione di morire: esattamente come avviene quando avete fumato troppa marijuana comune. Per quanto tutte queste sensazioni siano assolutamente orribili, non si corrono reali rischi di morte, né di patire effetti simili a quelli di un dopo-sbornia il giorno dopo, né di diventare violenti e pericolosi.

Quindi, la prossima volta che doveste leggere notizie relative al BHO o a qualsiasi altro concentrato di Cannabis, in cui si dice che diventerete degli zombie, dei maniaci violenti, o dei folli psicotici, lasciate perdere simile giornalismo spazzatura. Queste sostanze hanno gli stessi effetti della Cannabis, solo che si manifestano molto più in fretta.

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori