San Pedro Crestato: Cosa È?

Pubblicato :
Categorie : BlogSostanze psichedeliche

San Pedro Crestato


Il cactus San Pedro crestato è il visivamente sorprendente cactus mescalinico del Perù, amato dagli psiconauti e da normali appassionati di giardinaggio. Diamo uno sguardo a questo cactus intrippante.

MOLTO PIÙ CHE UN CACTUS DALL'ASPETTO FIGO

Il cactus San Pedro è la seconda specie di cactus mescalinico più famosa dopo il peyote. Mentre il peyote è più comunemente associato con le popolazioni native del Nord America, il San Pedro è venerato dagli sciamani sudamericani da migliaia di anni.

Alcuni ricercatori affermano che l'uso del San Pedro per scopi rituali risale a 3000 anni fa; altri sostengono addirittura a 7000 anni fa. Tutto ciò di cui possiamo esser sicuri è che l'uso del San Pedro è davvero molto antico, eppure diffuso ancora oggi.

Esattamente quanto antico, è tema di dibattito per gli antropologi. San Pietro, da cui il cactus prende il nome, si riteneva custodisse le chiavi del paradiso. Per gli sciamani amazzonici, il cactus è sia un rimedio naturale per ogni sorta di malattie, che una via d'accesso ad una migliore comprensione della realtà.

HUACHUMA – PERDERE LA TESTA PER GUARIRE

Huachuma – Perdere La Testa Per Guarire

Il San Pedro è noto ai nativi peruviani come “Huachuma”. La parola si può tradurre approssimativamente come “rimuovere la testa”, il che descrive in modo appropriato questo cactus psicoattivo. Ricercatori e scienziati hanno mostrato poco interesse per lo studio delle proprietà medicinali degli allucinogeni, a parte la recente ondata di studi sulla psilocibina.

Gli sciamani riconoscono le proprietà medicinali dello Huachuma da millenni. Se pure il San Pedro può essere usato per intraprendere un viaggio spirituale (ne parleremo più avanti), viene spesso consumato per scopi medicinali. Usato regolarmente per curare depressione ed altri problemi psicologici, delle vibrazioni positive sembrano emanare dal San Pedro.

COS'È LA FASCIAZIONE / CRESTAZIONE?

Cos'È La Fasciazione / Crestazione?

Il cactus San Pedro, o “Trichocereus pachanoi”, cresce normalmente in una tipica forma ad albero, con molti rami laterali che si dipartono dal tronco inferiore. Non è infrequente trovarne che raggiungono altezze di fino a 6 metri, e possono espandersi fino a quasi 2 metri.

Ma il San Pedro crestato, sebbene sia un tipo più raro, è ancor più visivamente sorprendente. La “crestazione” o “fasciazione” è l'inconsueto modello di crescita che porta il fusto principale ad assumere l'aspetto di lobi cerebrali. Invece che una normale crescita verticale, si sviluppa un'estremità appiattita, con nastri o pieghe, che si estende lateralmente. La fasciazione non è peculiare del solo San Pedro, ed è stata osservata in almeno 100 diverse specie vegetali.

NOTIZIA CORRELATA
Come Coltivare e Prendersi Cura di un Cactus San Pedro

Il cactus San Pedro cresce molto in altezza, e può diventare un notevole ed imponente ornamento in qualunque giardino o serra.

CAUSE

Nessuno è riuscito ad individuare la causa precisa della crestazione. Sono state avanzate molte possibili ragioni, da una mutazione genetica ereditaria ad un'infezione batterica. A tutt'oggi, nessun botanico può dire con totale certezza cosa faccia sviluppare al San Pedro crestato la sua testa a lobi cerebrali.

A parte il singolare meristema, al di sotto tende a svilupparsi un tronco più grosso e pesante. Le piante crestate hanno spesso l'aspetto di due fusti che si sono fusi insieme. Ma in realtà è un fusto singolo, che appiattendosi e raggiungendo un diametro maggiore dà quest'impressione. Questa eccezionale caratteristica è un autentico mistero irrisolto.

San Pedro Crestato (Echinopsis Pachanoi Cristata)

LA CRESTAZIONE NEI CACTUS

Come abbiamo detto prima, la fasciazione potrebbe essere un tratto ereditario. Quando una pianta “fasciata” viene clonata, il tratto si trasmette alla talea radicata. Inoltre, anche quando un nuovo ramo cresce sulla pianta fasciata originaria, il tratto si ripresenta. Ciò suggerisce la possibilità che si tratti di una caratteristica geneticamente ereditata. I cactus, come tutte le piante vascolari, può potenzialmente esprimere la fasciazione. Il San Pedro non è che un esempio di specie vegetale che può, in maniera casuale, sviluppare la fasciazione.

USO RELIGIOSO DEL SAN PEDRO

Uso Religioso Del San Pedro

Il cactus San Pedro viene ingerito in forma di bevanda melmosa, o come polvere. La mescalina è presente in maggior concentrazione giusto sotto la scorza del cactus. Solitamente, quando viene preparato in forma liquida, il San Pedro viene tagliato in fette a forma di stella, e bollito in acqua per almeno 8 ore. In forma di polvere, la preparazione è più laboriosa, e può richiedere diversi giorni.

Nella cerimonia del San Pedro si fondono insieme antiche pratiche tribali ed elementi del cattolicesimo. Lo sciamano prepara una tavola con delle lame che la attraversano, che serve in maniera efficace da altare per il San Pedro. La potenza varia ampiamente, perciò il dosaggio non è mai preciso. Di solito, i partecipanti consumano una sola tazza piena del liquido mucillaginoso. Gli effetti durano fra le 8 e le 12 ore, e si possono ben descrivere come un'esperienza allucinogena. La nausea è il primo segno che la mescalina sta prendendo piede.

Un iniziale vomito purgativo è ritenuto espellere le energie negative. In seguito, comincia il viaggio verso il “piano intermedio”, che può essere spiritualmente pericoloso o illuminante. Le spade infilate nella tavola sono simboli di protezione per respingere delle forze oscure.

Adornano la tavola anche crocifissi ed idoli tribali. L'elemento più importante per garantire una visione positiva è comunque l'atteggiamento mentale di chi la consuma. Energie e pensieri verranno portati in superficie, e perciò uno stato mentale positivo è essenziale. In maniera simile ad un viaggio con funghetti magici, tanto il positivo come il negativo verranno amplificati, e provocheranno un buono o un cattivo viaggio.

NOTIZIA CORRELATA
10 Droghe (Legali) Che Inducono Un Viaggio Psichedelico

Sebbene gran parte delle sostanze psichedeliche siano considerate illegali in molti Paesi, ve ne sono alcune poche che fanno eccezione.

Il San Pedro è ritenuto aiutare la persona a trovare all'interno di sé le risposte agli interrogativi esterni della vita. Il viaggio è in grande misura interiore. Le risposte vengono dal di dentro, piuttosto che da forze esterne. A volte una fumata di tabacco da una pipa viene integrata alla cerimonia, per aiutare l'utilizzatore a mettersi in cammino. Poiché gli effetti del San Pedro sono piuttosto di lunga durata, perlomeno una persona resterà lucida e veglierà sul resto del gruppo che si trova sotto il suo effetto. Consumare San Pedro da soli non è consigliato.

Top Shelf Grower

Scritto da: Top Shelf Grower
Veterano della coltivazione della Cannabis ed originario di Dublino, Irlanda, oggi vive nel sud della Spagna. Impegnato nella diffusione delle sue recensioni, fino a quando non verrà catturato o ucciso.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti