Che Cos'è Salvia Bianca


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogRecensioni Prodotto

Salvia Bianca


In questo articolo, diamo un’occhiata alla salvia bianca e a come può essere utilizzata per purificare o depurare se stessi, il proprio spazio abitativo e l'ambiente circostante con grandi benefici.

La Salvia apiana, o salvia bianca, è un arbusto perenne sempreverde nativo del sud-ovest degli Stati Uniti e del nord-ovest del Messico. È una pianta comune che richiede un terreno asciutto, un po' d'acqua e luce solare diretta. I nativi americani hanno usato la salvia bianca per secoli per scopi diversi. Per esempio, i semi di salvia bianca sono stati utilizzati come ingrediente principale per il “pinole”, un alimento base dei nativi americani, e per la rimozione di corpi estranei dagli occhi. Tuttavia, l'uso più comune consiste nell’impiegare dei piccoli fasci di bastoncini e foglie di salvia bianca a scopi purificatori.

CHE COSA FARE CON UN PICCOLO FASCIO DI SALVIA BIANCA?

Piccolo Fascio di Salvia Bianca

Per migliaia di anni, le persone hanno partecipato a purificazioni rituali delle proprie case. Questi rituali e cerimonie sono parte vitale di molte culture e, molto comunemente, vi vengono impiegate erbe aromatiche o terapeutiche. Per quanto riguarda la salvia bianca, è stata utilizzata in questo modo dai nativi americani per 2000 anni. Il processo con cui si brucia la salvia bianca è detto purificazione e il suo scopo è quello di migliorare il flusso delle energie e di vivere un’esperienza spirituale.

QUANDO USARE LA SALVIA BIANCA

La purificazione può essere fatta per vari motivi. Che si tratti dell’apertura o della chiusura di un capitolo della propria vita, come cambiare abitazione, cambiare lavoro, la nascita di un bambino ecc., o che si tratti di routine quotidiane come meditazione, sessioni di yoga, accogliere degli ospiti, la pace della mente se si è spiritualmente sensibili e così via, la purificazione di se stessi o dei luoghi in cui si vive può essere fatta in diverse situazioni, ogni qual volta lo si ritenga necessario. Non esiste il rischio di esagerare con la salvia bianca, quindi pulite pure i vostri campi energetici ogniqualvolta lo desideriate.

COME UTILIZZARE LA SALVIA BIANCA?

Utilizzare la salvia bianca per la purificazione cerimoniale è un processo semplice che può essere fatto da chiunque. In primo luogo, è necessario procurarsi un rotolino di salvia bianca o, se ne avete seccata di vostra produzione, riunire le foglie secche e legarle in un piccolo fascio. In secondo luogo, bisognerà trovare una superficie ignifuga dove poter bruciare la salvia. Ad esempio, una conchiglia abalone - recipiente tradizionale utilizzato dai nativi americani che rappresenta l'acqua - sarebbe perfetta.

Salvia Blanca Conchiglia Abalone

Dopo aver preparato l’occorrente, dovreste accendere il fascio fino alla comparsa del fumo. È possibile utilizzare una penna (ad esempio una piuma di tacchino) o semplicemente spostare il piccolo fascio di salvia avanti e indietro per gestirne la combustione. State attenti a non soffiare direttamente sul vostro incenso di salvia perché, con questo atto, soffiereste la vostra negatività nella miscela. Potrebbe essere necessario riaccendere il fascio un paio di volte durante il processo. Quando avrete ottenuto un bel fumo con una combustione lieve e costante, potrete procedere alla purificazione di voi stessi o di uno spazio abitativo a vostra scelta.

PURIFICARE UNA STANZA

Avete deciso di purificare una stanza? Dovreste aprire tutte le porte e le finestre per ottenere un flusso d'aria. Una volta che il fascio di salvia bianca sarà acceso e ci sarà un fumo costante, vagate per la stanza e permettete al fumo di fluire in ogni direzione. La pratica tradizionale richiederebbe la recitazione di un canto cerimoniale o di una preghiera di pulizia, ad esempio la ripetizione della frase "Aria, fuoco, acqua, terra. Purificate, respingete, scacciate". Tuttavia, al giorno d'oggi molti chiedono semplicemente all’energia negativa di lasciare lo spazio da purificare e invitano ad entrare l’energia buona e positiva. Il fumo inghiottirà tutta l'energia negativa nella stanza e, uscendo, lascerà spazio a quella positiva proveniente dalla preghiera. Tenete a mente che il vostro stato d'animo del momento può influenzare il risultato. Dopo la pulizia della stanza sarebbe una buona idea purificare se stessi e una volta che il fascio si sarà spento è raccomandabile, se le circostanze lo permettono, di seppellirne i resti nel proprio giardino per il completamento del rituale.

PURIFICARE L’ANIMA

Se avete scelto di purificare voi stessi, dovrete utilizzare la mano o la piuma per dirigere il fumo sul corpo, a partire dai piedi fino alla testa e viceversa. Durante questa doccia di salvia, visualizzate il fumo nell’atto di togliere l'energia negativa dal vostro corpo e dal vostro sé interiore, mentre ripetete la preghiera scelta. Questo processo contribuirà a rilasciare i conflitti, la rabbia e le malattie e permetterà alla vostra anima di respirare, mondata da ogni eventuale impurità della vostra lotta quotidiana. Come abbiamo accennato in precedenza, si raccomanda di seppellire i resti del fascio di salvia una volta che il rituale sarà completato.

Bruciare la salvia bianca a scopo di purificazione non è dannoso in alcun modo e può migliore la qualità della vita.

Per provare una piccola pulizia personale, è possibile ordinare un fascio di salvia bianca sul nostro sito e riceverlo al proprio indirizzo o comprarne un po’ in una farmacia erboristica o in un negozio di incensi.

 

         
  Ante  

Scritto da: Ante
Godendosi il mite clima del Mediterraneo, Ante è un coltivatore organico con uno spiccato interesse per le selezioni. Quando non scrive, lavora per sviluppare un ibrido a cui dare il suo nome.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti