Rosin Hash: Facile, Sicuro e Potente


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCome si fa

Rosin Hash


Di recente è apparso un nuovo concentrato di Cannabis: il Rosin Hash. Scoprite anche voi il suo facile processo d'estrazione. Il Rosin Hash è il nuovo sostituto del BHO, con la differenza che è facile, sicuro e veloce da preparare. Chiunque potrebbe farlo!

Da un paio d'anni a questa parte il BHO ha ottenuto importanti riconoscimenti tra gli appassionati di Cannabis. Il BHO è un concentrato di Cannabis considerato tra gli estratti più potenti in circolazione, in grado di provocare sensazioni simili a quelle avvertite da una persona al suo primo approccio con la marijuana. Tuttavia, il BHO presenta alcuni inconvenienti: è notoriamente pericoloso da realizzare, dato che prevede l'uso di un solvente estremamente infiammabile, il butano. Inoltre, la sua estrazione richiede una procedura piuttosto complicata che, se eseguita senza i dovuti accorgimenti, potrebbe produrre un concentrato con residui potenzialmente pericolosi per la salute.

E qui entra in gioco il Rosin Hash. Il Rosin è una nuova tecnica d'estrazione di resina di Cannabis che offre una qualità paragonabile a quella del BHO. Ciò che rende realmente eccezionale il Rosin Hash, oltre ad offrire risultati potenzialmente superiori a quelli del BHO, è che non richiede alcun solvente o alcool nel suo processo d'estrazione. È assolutamente sicuro da produrre. Inoltre è anche estremamente facile e relativamente veloce da realizzare. Tutto ciò di cui avrete bisogno sono alcune cime, una piastra per capelli e qualche foglio di carta da forno.

Pressa per Rosin OIL Black LeafVederre Pressa per Rosin

COS'È IL ROSIN?

Fondamentalmente, il Rosin è un concentrato di Cannabis privo di solventi. Attraverso una semplice pressione a temperature elevate, si ottiene un residuo oleoso di color dorato. Questo processo d'estrazione permette di ottenere un prodotto privo di tracce di solventi potenzialmente pericolosi per la salute. Inoltre, la sua qualità è così alta da competere con qualsiasi altro concentrato esistente.

VANTAGGI Il ROSIN HASH

Il Rosin Hash offre diversi vantaggi. Prima di tutto chiunque può ottenerlo senza mettere in pericolo la propria incolumità fisica. Il prodotto finale si presenta come un estratto puro, che anche i più inesperti possono facilmente realizzare (senza il rischio di contaminare il concentrato con residui di solventi). Il Rosin può essere estratto in tempi estremamente ridotti (i più esperti ci mettono meno di 5 minuti). L'unico inconveniente è che i quantitativi di olio ottenuti non sono così abbondanti come quelli del BHO. Tuttavia, per chi è appassionato di concentrati di Cannabis più per hobby che per fini commerciali, si tratta di una buona tecnica per ottenere un prodotto di ottima qualità con cui arricchire la propria scorta personale.

COME SI ESTRAE IL ROSIN

Come Si Estrae Il Rosin

Avrete bisogno di

  • Una piastra per capelli (l'ideale sarebbe un modello con controllo digitale della temperatura)

  • Carta da forno (non usare carta cerata)

  • Cime cariche di resina

  • Opzionale: Un guanto da forno - La piastra per capelli potrebbe surriscaldarsi eccessivamente.

Istruzioni

  1. Selezionate le vostre cime di Cannabis. Sarebbe opportuno scegliere quelle di dimensioni medio-piccole, in modo da rimanere perfettamente schiacciate nelle piastre calde del dispositivo.
  2. Lasciate che la piastra per capelli raggiunga i 160-180 gradi Celsius. Più alta sarà la temperatura e meno tempo ci vorrà per l'estrazione della resina. Se la cima dovesse essere sottoposta troppo a lungo a temperature elevate, il concentrato potrebbe apparire più scuro e denso.
  3. Prendete qualche ritaglio di carta da forno e piegatela a metà. Al suo interno inserite una cima (tra la piega ed il bordo).
  4. Ora, posizionate la porzione di carta da forno contenente la cima d'erba tra le due piastre.
  5. Premete con forza, cercando di pinzare uniformemente tutta la cima. Fate però attenzione a non esagerare con la pressione, potreste rompere la piastra per capelli.
  6. La pressione non deve superare i 3 secondi. Bastano pochi istanti in più per bruciare e rovinare la resina.
  7. Sfilate delicatamente la carta forno dalla piastra. Assicuratevi che la cima non si muova o si stacchi, in modo da evitare che qualche goccia della vostra preziosa resina entri in contatto con le superfici calde della piastra.
  8. Aprite ora la carta forno con cautela e spostate la cima d'erba in un altro punto della piega.
  9. Ripetete quindi il processo, premendo nuovamente la cima nella piastra per capelli (per non più di 3 secondi). Ripetete questo processo un paio di volte, fino a quando non apparirà più olio sulla superficie della carta.
  10. Raschiate questa resina utilizzando uno strumento appuntito in metallo ed assaporatelo in totale tranquillità.

Nota: Le cime usate per questo tipo d'estrazione mantengono una certa potenza anche dopo le ripetute pressioni. Per cui mettetele da parte per eventuali ricette di cucina a base di Cannabis.

video: COME SI ESTRAE IL ROSIN

COME USARE IL ROSIN HASH

Il modo più diffuso di assumere il rosin è usarlo come dab. Per far questo, prepara il tuo dabber e riscalda il chiodo con una fiamma. Posiziona il chiodo sulla cupola del tuo dabber e aspetta circa 45 secondi in modo che l'unghia si raffreddi un po’. Metti il rosin sul chiodo e inspira.

Ricorda che nel dabbing le temperature più elevate produrranno un effetto più improvviso e intenso, mentre temperature più basse preserveranno maggiormente i terpeni e i cannabinoidi, dandoti un effetto più completo e proteggendo i tuoi polmoni dagli agenti cancerogeni che si formano ad alte temperature.

Il dabbing è il modo più efficace e diffuso per usare il rosin hash, ma non è l'unica scelta. È anche possibile consumarlo con un vaporizzatore a penna. Per far questo, si deve utilizzare un solvente per ridurre la viscosità del rosin. Noi raccomandiamo l'uso di glicerina vegetale, il solvente più salutare sul mercato, anche se alcuni scelgono il glicole propilenico.

Vaporizzatore StormVedere Vaporizzatore a Penna

Puoi anche decarbossilare il tuo rosin e cucinarlo insieme al cibo. Per fare questo, infornalo in un contenitore adatto alla cottura in forno, ad una temperatura di 121°C per venti minuti. È poi possibile utilizzare il prodotto finale in qualsiasi tipo di ricetta, con o senza forno. Se invece preferisci una tintura, macina la tua resina decarbossilata, mettila in olio di cocco o di avocado e portala ad ebollizione, riduci la fiamma e lascia bollire a fuoco lento.

Ed ecco svelato il mistero! Un facile, eccezionale e sicuro metodo con cui chiunque può ottenere un potente olio di Cannabis in pochi minuti. Chiunque può farlo! Siamo forse di fronte ad una nuova tecnica che potrebbe spazzare via il BHO? Beh, il solo fatto che il suo processo d'estrazione sia assolutamente sicuro lo rende decisamente interessante e da provare. Buona stirata a tutti!

NOTIZIA CORRELATA
Dibattito sul Dabbing - Quali sono i vantaggi del "Butan Hash Oil"?

Il Dabbing è in piena espansione. È già molto popolare negli Stati Uniti e sta iniziando a prendere piede anche in Europa.

Scrittore di Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
A volte, qui a Zamnesia abbiamo persone che contribuiscono al nostro blog. Provengono da svariati ambienti ed esperienze, rendendo la loro conoscenza inestimabile.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti