Ricerca Innovativa: La Cannabis non provoca psicosi

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisScienza

Ricerca Innovativa: La Cannabis non provoca psicosi

Contrariamente ad alcuni recenti studi, una nuova e approfondita ricerca rivela che la Cannabis, in realtà, non è in grado di provocare alcuna psicosi. Ovviamente, si tratta di un giorno triste per le

Un paio di mesi fa una nuova ondata anti-Cannabis si è diffusa nel Regno Unito, sottolineata dai principali mezzi di comunicazione attraverso la divulgazione di un recente studio che imputerebbe al consumo di Skunk ¼ dei casi di psicosi. Il problema di una simile campagna informativa sta nel clima di terrore che ne è conseguito nei confronti della Cannabis. La ricerca in questione, però, presenta diversi punti deboli.

Oggi, a distanza di un paio di mesi, è stato pubblicato uno studio molto più completo ed approfondito, nel quale viene analizzato il legame tra la Cannabis e le psicosi in maniera decisamente più dettagliata e con un numero di partecipanti alla sperimentazione molto più ampio. Non c'è da stupirsi che, di fronte ad uno studio tanto più approfondito, gli scienziati siano giunti alla conclusione che no, la Cannabis non provoca psicosi. Secondo voi i media hanno riportato notizia di queste nuove scoperte? Naturalmente, no!

LA RICERCA

Questo nuovo studio è frutto del lavoro congiunto di Università di Oxford e Università di Leeds. L'attenzione è stata concentrata sul consumo tra adolescenti, al fine di riconoscere e stabilire l'effettiva relazione tra consumo di Cannabis e comparsa di psicosi. Ciò che sembrerebbe andare oltre a quanto espresso dai principali mezzi di comunicazione è che non necessariamente una cosa sia causa dell'altra, e questa nuova parte della ricerca ha proprio come obiettivo quello di stabilire quale sia il reale rapporto causa-effetto esistente.

Durante lo studio, i ricercatori hanno coinvolto 4.830 fratelli gemelli di 16 anni, in modo da determinare anche l'influenza del fattore genetico. Ciò che è emerso è che sia il consumo di Cannabis che le psicosi sono determinati da fattori ambientali, come le difficoltà socio-economiche (in caso di povertà), stress e bullismo. In questa maniera trova una spiegazione la correlazione tra consumo di Cannabis e psicosi e, anche, perché sia sbagliato sostenere che una cosa sia la causa scatenante dell'altra. La ricerca giunge alla conclusione che l'attenzione vada concentrata su specifici fattori ambientali, per poter comprendere meglio ciò che provoca questo tipo di correlazione e per capire in che maniera si possa combatterla.

È un dato di fatto, non si può credere a tutto ciò che viene scritto sui giornali. L'unico modo a nostra disposizione per fare dei passi avanti e ampliare le nostre conoscenze è andare veramente a fondo nelle questioni. Ci auguriamo che queste scoperte siano la base di studi futuri, in grado di spazzare via una volta per tutte i miti che aleggiano intorno all'argomento.